In questo articolo non vogliamo spiegarvi la differenza tra l’architettura 32-bit oppure 64-bit vogliamo invece capire quando l’architettura 64-bit possa incidere sulle performance o reattività del nostro sistema operativo confronto la versione 32-bit.
Gli utenti Linux utilizzano principalmente l’architettura 64-bit la versione 32-bit oltre a non essere disponibile in alcune distribuzioni (vedi ad esempio Chakra Linux) viene utilizzata ormai solamente sui pc datati o dove il processore non supporti ‘architettura 64-bit.
Proprio Debian nei mesi scorsi ha indicato che la versione 64-bit è quella più scaricata ed utilizzata dagli utenti stessa cosa vale per le statistiche di Steam rilasciate mensilmente da Valve.
Il team Phoronix ha recentemente effettuato un’interessante un test per valutare se davvero è più veloce la nuova Ubuntu 13.04 nella versione 64 bit confronto una 32 bit.
Particolarità del test è che questo è stato effettuato si di un Apple Mac Mini con processore Intel T5600 CPU e 1 Gb di Ram nel quale è stata installata sia la versione 32 che 64 bit di Ubuntu 13.04 Raring.

Il risultato del test vede come vincitore Ubuntu 13.04 Raring 64-bit dove il sistema operativo è indubbiamente più veloce e reattivo.
Da notare inoltre le tante migliorie introdotte in questi anni sul kernel Linux come abbiamo aumentato il divario tra le 2 architetture. Un paio d’anni fa la differenza era davvero minima ora è davvero sorprendente come l’architettura possa incidere nelle performance del nostro sistema operativo.
Da segnalare inoltre come Canonical già da alcuni anni stia cercando di consigliare l’installazione di Ubuntu 64 bit già al momento del download indicandola come raccomandata o preferita.

Se non sapete se il vostro processori supporti o meno l’architettura 64-bit basta seguire questa semplice guida.
In questa pagina troverete il test “32-bit vs. 64-bit Ubuntu 13.04 Linux Performance” effettuato da Phoronix.
No more articles