Una delle nuove funzionalità approdate in Ubuntu 12.10 è la nuova modalità anteprima nel Dash la quale ci permette di avere maggiori informazioni per ogni risultato.
L’anteprima del Dash di Ubuntu ci permette ad esempio di riprodurre file multimediali presenti nel nostro personal computer oppure online, avere informazioni su immagini, documenti ecc inoltre tramite API dedicate permette d’essere integrato anche su lens di terze parti.
Lo sviluppo di Ubuntu 13.04 oltre a moltissimi aggiornamenti ha aggiunto diverse funzionalità ad Unity come ad esempio la nuova QuickList, la modalità incognito tra le ricerche e Smart Scope con la possibilità di effettuare ricerche mirate in oltre 100 siti web.

Gli ultimi aggiornamenti di Ubuntu 13.04 Raring hanno introdotto un’interessante funzionalità alla modalità anteprime del Dash.
Dalla schermata d’anteprima oltre a trovare il pulsante per avviare il file selezionato sul browser oppure applicazione dedicata e il pulsante chiudi troviamo il nuovo pulsante “Show in Folder” (apri nella cartella) che ci permette di aprire la cartella dove risiede il file.

Questa funzionalità risulta molto utile dato che ci permette ad esempio di copiare, spostare oppure eliminare il file direttamente da Nautilus.
Se vogliamo testare questa e le altre funzionalità di Ubuntu 13.04 Raring anche da live possiamo farlo grazie alla Daily Build, per maggiori informazioni basta consultare questo nostro articolo.

[via iloveubuntu]

  • POTA

    rimasto affascinato dallo stile estremamente minimale l’ho installata da qualche settimana al posto di ubuntu..fantastica!

    • Fausto Sclocchini

      Lo stesso fascino che mi ha colpito…hai notato che sotto il conky essenziale c’è una lista di suggerimenti tra cui Alt+F3 si apre una stringa piccolissima in alto che rappresenta la totalità del software installato la si scorre e con Invio si lancia …mai vista!!! Viene voglia di cercare applicazioni altrettanto minimali…io ho installato Tilda e Moc il player da terminale, hai trovato qualche applicazione sul genere che vuoi segnalarci? Ciao Fausto.

      • POTA

        sì ho notato.geniale!
        perchè hai installato tilda?
        io mi trovo benissimo con Terminator, soprattutto per la possibilità di gestire più terminali all’interno della stessa finestra..
        per il player son rimasto fedele a rhythmbox che per me è insostituibile..

        • Fausto Sclocchini

          Verissimo… sono stati geniali ad usare questo tipo di terminale, ho utilizzato Tilda perché è molto configurabile come Guake è uno dei pochi terminali a scomparsa e credo sia comodo le sue dimensioni facilmente configurabili lo rendono adatto ad ospitare le applicazioni basate su interfaccia nCurses, per intenderci quelle applicazioni con interfaccia minima superiore al terminale stesso. Qualche esempio:Moc,Aumix,Cactus,numerosi lettori audio,lettori CD,lo stesso VLC conserva tra le sue interfacce una nCurses,lettori Feed,Browser,gestori di appunti, e file manager tra cui il famoso Midnight Commander.Ciao Fausto

      • la sto scaricando proprio per capire che applicazione sono proposte di default
        inoltre si può preparare un repo per Crunchbang con le applicazioni per elementary come BeatBox, Dexter, ecc

    • sopratutto essendo basata su debian e non ubuntu la rende molto veloce e sopratutto stabile

  • PatrisX

    ciao roberto, l’ho appena provata in live (ultima release 64 bit e ho usato unetbootin), ma mi ha dato qualche problema di avvio.  Tra l’altro non sono riuscito ad essere root. Qual’è la password?
    Inoltre rimanendo in argomento come distro  debian/ubuntu basate, per vecchi pc, quale mi consiglieresti tra antix, wattos, galpon minino, e switt linux, cercando di coniugare facilità e comodità d’uso con stabilità e affidabilità?
    grazie

    • purtroppo non la conosco come distro e la sto appunto scaricando
      in alternativa rimanendo sul genere leggero e stabile (anzi stabilissimo) ti consiglio debian squeeze con lxde è una delle distro (assieme ad arch sempre con lxde) che consumano pochissime risorse pur avendo una distribuzione completamente personalizzabile
      inoltre per debian è stabilissima

    • POTA

      per il “problema” della password di root da un’occhiata qua:
      http://www.debianizzati.org/phpbb/viewtopic.php?t=43999&p=135253

      • grazie 1000 per la segnalazione
        domani sera la installo

    • PatrisX

      Ciao. Allora, riguardo ai problemi da me segnalati, ho scoperto che :
      1) nel menù c’è apri terminale come root che da automaticamente privilegi da super utente
      2) unetbootin è sconsigliato dal sito stesso della distro e si consiglia di usare un altro metodo che viene spiegato
      Ho visto che i programmi sono allineati come versioni a debian stabile
      Personalmente volendo avere una debian leggerissima preferisco antix anche se a look non è così figa come crunch

      • la si può sempre personalizzare
        si prende debian netinstall installi openbox e poi ci aggiungi i repo Crunchbang inoltre se vuoi applicazioni sempre aggiornate ci metti i repo testing ed il gioco è fatto
        è un po laborioso da fare ma alla fine ti prepari una distro ad hoc per il top pc e personalizzata come vuoi tu. Inoltre leggerissima e molto stabile (molto più che ubuntu che usa i repo sid)

      • Antonio G. Perrotti

        dov’è “apri terminale come root”? ogni volta che apro il terminale e cerco di dare qualche comando con “su” digito la password e mi dice “autenticazione fallita”. ma che 2 p…e questa fissa di “autenticarsi” per qualsiasi cosa, neanche lavorassimo tutti per i servizi segreti o lasciassimo i nostri pc sulle panchine dei giardini pubblici… 🙂

  • Bubz

    Anch’io la sto usando da qualche settimana al posto di Ubuntu. CB con Openbox era troppo minimale e sono passato a XFCE. Ho solo qualche problema solo sulla “gestione dei files”: è molto lento quando bisogna cancellare, trasferire files che non sono sull’hdd principale.

    • prova con PCManFM è molto leggero e non ha niente da invidiare a thunar

  • Fausto Sclocchini

    Quello che posso dire è…. in Debian l’utente Root è, a differenza di Ubuntu, disabilitato ma si può cambiare impostazione, su molti Blog che trattano di Debian questa procedura è riportata. In quanto a cosa installare su vecchi PC la linea da seguire credo sia quella che prevede di provare ma tra le più note vorrei ricordare in primo luogo Lubuntu, poi sicuramente Puppy la cosa importante è anche il software a disposizione e il suo costante aggiornamento. Queste due distribuzioni possono contare su Debian che rappresenta il massimo che si possa avere. L’ultima versione di Puppy tra le sue novità ha proprio la possibilità di utilizzare i repo di Ubuntu. Lubuntu sebbene utilizzi Lxde Openbox e PCManFM cioè quanto di più minimale ci sia è in pieno sviluppo molte sono le novità, per fare un esempio XFCE non ha un editor di menù cosa che ha Lxde. In Lubuntu tutto è essenziale basta vedere nei filtri di Synaptic il “Consigliato Mancante” Le librerie sono ridotte all’essenziale i “Demoni” che partono all’avvio pochi basta pensare che non ha installato neanche la ricerca dei file. In definitiva più ci si allontana da Debian più crescono i problemi…mia personale opinione!!! Un saluto a tutti Fausto

  • Fausto Sclocchini

    Avere a disposizione Conky attivo ha fra i suoi contro quello di vedere immediatamente il consumo di Ram e Chromium ne consuma un bel pò. Il browser è fantastico ma visto che nei repo di debian è presente ancora Kazehakase l’ho installato. Non è comodissimo molte cose non so come funzionano può usare il motore che si desidera basta installare dai repo, il consumo di ram è un quarto di Chromium  per scaricare ad esempio un immagine basta trascinarla in un angolo definito e automaticamente si salva. Se vi và di provarlo eventualmente ci aiutiamo a vicenda. In preferenze si possono visualizzare le voci interessate abilitando la modalità “esperto”. Ciao Fausto.

  • mapkino

    Dopo averla provata 2 ore ho deciso di installarla al posto di Ubuntu 10.10.
    Con Xfce e il kernel Liquorix e’ uno spettacolo di velocita’ e stabilita’.
    I repo di Debian fanno il resto.
    Sono soddisfattissimo !!!
    #!

    • lo scaricata purtroppo non ho tempo di installarla anche se ne sto sentendo parlar bene da tutti di Crunchbang.

  • Antonio G. Perrotti

    l’ho provata live da usb (con unetbootin, che non ha dato nessun problema). sono tentato di installarla, è la distro più veloce che abbia mai visto. però avrei 2 domande. manca il driver per il wifi, è difficile da trovare e installare? i pacchetti .deb per ubuntu (a me serve assolutamente pulseaudio-equalizer) si possono installare? grazie.

    • i driver wifi se li avevi con ubuntu li puoi utulizzare anche qui
      per i pacchetti deb per ubuntu la stragrande maggioranza funziona senza problemi (controlla sempre che sia supportati da lucid) in alcuni casi puoi anche utilizzare i ppa per ubuntu (vedi i ppa per sopcast per esempio)
      le applicazioni bene o male che trovi per ubuntu le trovi anche per debian casomai se ci son problemi basta che lo segnali che vediamo di correggerne il pacchetto realizzandone uno dedicato
      sono tentato nel realizzare un repo dedicato a debian con i pacchetti extra cosi li puoi installare anche su Crunchbang vediamo se ad agosto ho dei giorni liberi li preparo
      ciao

      • Antonio G. Perrotti

        i pacchetti che mi servono li ho già tutti installati e funzionanti su lucid. per il wifi broadcom per l’esattezza sono: bcmwl-kernel-source_5.60.48.36+bdcom-0ubuntu3_amd64.deb e bcmwl-modaliases_5.60.48.36+bdcom-0ubuntu3_amd64.deb. un’ultima cosa: gdebi funziona allo stesso modo? se gli dico di aprire e installare i pacchetti mi trova le dipendenze in automatico  come su ubuntu o bisogna fare qualcos’altro? se è così, forse posso “saltare il fosso” e, crunchbang a parte, provare a cimentarmi con le distro basate su debian in generale. teoricamente a questo punto potrei aprire synaptic su lucid e trovare i pacchetti che ho già installati, farglieli scaricare senza installarli e metterli su una pennina per poi installarli con gdebi su crunchbang o su altre distro debian-based (per esempio LMDE). grazie ancora.

        • teoricamente i pacchetti che hai installato (compreso gli aggiornamenti) li trovi in
          /var/cache/apt/archives e da li te li copi in una penna
          gdebi funziona alla stessa maniera di ubuntu anche su debian e derivate non ti preoccupare

  • Giuro di aver fatto le stesse identiche cose adeskbar e awoken alla mia #! senza aver letto questo post XD

  • Sam

    qualcuno saprebbe indicarmi una buona guida per personalizzare openbox?

No more articles