In questi ultimi anni abbiamo visto approdare nel mercato molti nuovi mini-pc ARM realizzate da sconosciute aziende cinesi in grado di portare Android in un normale televisore semplicemente collegandolo via HDMI.
La crescita esponenziale del mercato dei mini-pc non è passata inosservata sopratutto da importanti produttori che stanno lavorando su un nuovo progetto in grado di sostituire il buon vecchio decoder satellitare e altri set-top box.
L’idea sarebbe quella di sfruttare tutte le potenzialità di un pc-on-a-stick ARM per portare i servizi free e pay per view agli utenti con l’integrazione di contenuti on demand, navigazione in internet, accesso a social network come Facebook, Twitter ecc.
A confermare tutto questo è proprio ARM che ha annunciato di essere al lavoro per realizzare una piattaforma di software dedicate alle società che distribuiscono servizi televisivi via satellite, internet o digitale terreste di poter utilizzare una nuova device grande come una normale pendrive sulla quale poter offrire tutti i propri servizi.

Tra le aziende che potrebbero ben preso adottare questo sistema troviamo anche Sky e Mediaset Premium pronte ad offrire i propri servizi senza dover utilizzare scomode paraboliche, cam o decoder supportati basta solo una connessione internet veloce che permetterà anche di aggiungere nuovi servizi interattivi, video on demand e molto altro ancora.
ARM ha già rilasciato anche un prototipo basato su processore Samsung Exynos 4210 Dual-core ARM Cortex-A9 da 1.4 GHz con la possibilità di supportare sia Android o una distribuzione Linux dedicata.
Staremo quindi a vedere se tra alcuni anni Sky e Mediaset Premium e altre aziende punteranno di offrire i propri servizi anche attraverso piccoli pc-on-a-stick.

[via]

No more articles