Ruzzle Solver PRO su Linux

Ruzzle è un gioco di parole per dispositivi mobili, sviluppato dalla MAG Interactive, ispirato ai giochi da tavolo Boggle e Scrabble che sta riscontrando moltissimo successo con oltre 35 milioni di giocatori registrati in pochi mesi.
Lo scopo del gioco è formare il maggior numero di parole possibili in 2 minuti partendo da delle lettere casuali fornite da uno schema. Ruzzle ci permette di sfidare i nostri amici oppure sfidare un utente casuale, le partite sono suddivise in 3 livelli vince chi ha il punteggio più alto.
Dal successo di Ruzzle sono approdati diversi progetti dedicati come Ruzzle Solver PRO un’utile software multi-piattaforma che ci permette di trovare velocemente tutte le combinazioni di parole disponibili.
Ruzzle Solver PRO è un software open source, sviluppato da Giacomo Drago, che ci permette di trovare facilmente, velocemente milioni di combinazioni di parole mentre giochiamo a Ruzzle nel nostro dispositivo mobile.

Supporta sia la versione italiana che inglese e tedesca di Ruzzle e permette l’utilizzo anche offline oltre a permettere all’utente di espandere l’applicazione integrando nuovi dizionari e molto altro ancora.
Utilizzare Ruzzle Solver PRO è abbastanza semplice basta inserire le 16 lettere rilasciate da Ruzzle e cliccare su Solve per avere tutte le combinazioni possibili partendo dalle parole più lunghe facendoci cosi guadagnare più punti possibili.
Scritta in Java, Ruzzle Solver Pro non richiede nessuna installazione nel nostro pc basta aver già preinstallato Java  nel nostro pc.
Basta scaricare Ruzzle Solver Pro da questa pagina estrarlo e dare un doppio click su RuzzleSolverPro.jar per avviare l’applicazione.
Colgo l’occasione per ringraziare Giacomo Drago per lo sviluppo dell’applicazione.

Home Ruzzle Solver PRO

  • fabiogiu

    Questa distro è fantastica,la consiglio a tutti

  • borgio3

    Grazie Roberto,
    grazie davvero 🙂

    • ma grazie a te invece
      hai fatto una guida magnifica
      spero solo che molti utenti si avvicinino a questa distro
      e spero che un poco alla volta mint si decida a tagliar fuori una volta per tutte ubuntu!

      • Gennaro Langella

        Io invece colgo l’occasione per ringraziare in una volta sola i due migliori blogger italiani in ambito Linux. Vi seguo quotidianamente.

        E lo faccio usando LMDE, che proprio voi due avete contribuito a farmi installare.

        Ottima distro. Intendiamoci, Ubuntu è il primo amore, ma desiderando un sistema sempre aggiornato, mi scocciava fare un upgrade ogni sei mesi.

        E poi ha il tema Elementary di default!! 😀

        • troppo gentile anche se non mi ritengo un blogger sono solo un’appassionato di linux che cerca di far conoscere questo magnifico mondo, essere un blogger vuol dire saper bene scrivere ecc io in italiano avevo 5– per esempio e molte altre cose
          io sono un semplice utenti linux tutto qua
          i complimenti io li farei a Giorgio Beltrammi che ha realizzato una guida meravigliosa
          e ti posso garantire che per farla ci sono volute ore e ore ma quando c’è passione queste cose non le guardi! Complimenti Giorgio!

  • Guest

    Mint in generale è una grande distrubuzione!

  • perdonate la domanda, ma la XFCE invece? semplificando si può pensarla come una LMDE con altro desktop manager? comunque la guida di borgio è semplicemente e c c e z i o n a l e, del resto lo apprezzo dai tempi di dreamlinux 🙂

    • cambia solo l’ambiente desktop poi alla fine è la stessa cosa poi personalmente non lo mai testata quindi non saprei dirti se ci sono dei tool mint diversi dalla versione gnome

  • Antonio G. Perrotti

    mi sa che la riprovo, ora che c’è una guida. l’ultima volta è andata avanti e indietro con gli aggiornamenti per un paio d’ore. cercherò di capire dove sbagliavo 😉

    • avevi aggiornamenti lunghi?
      forse avevi inserito o abilitato i repo testing o sid

      • Antonio G. Perrotti

        mi interessa più che altro perchè potrei tenermi gnome 2 a tempo indeterminato. e tieni presente che una volta che mi funzionano aqualung, l’equalizzatore, firefox, vlc e poco altro sono a posto. voglio capire fino a che punto si può alleggerire. e provare direttamente debian testing? è molto più complicato da installare e gestire? più che la velocità fine a se stessa mi interessano reattività e personalizzabilità. e gnome classico…

        • nella scheda grafica ci possono essere dei problemi ma la guida è ben dettagliata e vedrai che non troverai problemi

          • Antonio G. Perrotti

            installata, e va tutto bene tranne un problemino: non riconosce la scheda audio:

            #toc, .toc, .mw-warning { border: 1px solid rgb(170, 170, 170); background-color: rgb(249, 249, 249); padding: 5px; font-size: 95%; }#toc h2, .toc h2 { display: inline; border: medium none; padding: 0pt; font-size: 100%; font-weight: bold; }#toc #toctitle, .toc #toctitle, #toc .toctitle, .toc .toctitle { text-align: center; }#toc ul, .toc ul { list-style-type: none; list-style-image: none; margin-left: 0pt; padding-left: 0pt; text-align: left; }#toc ul ul, .toc ul ul { margin: 0pt 0pt 0pt 2em; }#toc .toctoggle, .toc .toctoggle { font-size: 94%; }body { font-family: ‘Times New Roman’; color: rgb(0, 0, 0); widows: 2; font-style: normal; text-indent: 0in; font-variant: normal; font-weight: normal; text-decoration: none; text-align: left; font-size: 12pt; }table { }td { border-collapse: collapse; text-align: left; vertical-align: top; }p, h1, h2, h3, li { color: rgb(0, 0, 0); font-family: ‘Times New Roman’; font-size: 12pt; text-align: left; }

            #toc, .toc, .mw-warning { border: 1px solid rgb(170, 170, 170); background-color: rgb(249, 249, 249); padding: 5px; font-size: 95%; }#toc h2, .toc h2 { display: inline; border: medium none; padding: 0pt; font-size: 100%; font-weight: bold; }#toc #toctitle, .toc #toctitle, #toc .toctitle, .toc .toctitle { text-align: center; }#toc ul, .toc ul { list-style-type: none; list-style-image: none; margin-left: 0pt; padding-left: 0pt; text-align: left; }#toc ul ul, .toc ul ul { margin: 0pt 0pt 0pt 2em; }#toc .toctoggle, .toc .toctoggle { font-size: 94%; }body { font-family: ‘Times New Roman’; color: rgb(0, 0, 0); widows: 2; font-style: normal; text-indent: 0in; font-variant: normal; font-weight: normal; text-decoration: none; text-align: left; font-size: 12pt; }table { }td { border-collapse: collapse; text-align: left; vertical-align: top; }p, h1, h2, h3, li { color: rgb(0, 0, 0); font-family: ‘Times New Roman’; font-size: 12pt; text-align: left; }

            #toc, .toc, .mw-warning { border: 1px solid rgb(170, 170, 170); background-color: rgb(249, 249, 249); padding: 5px; font-size: 95%; }#toc h2, .toc h2 { display: inline; border: medium none; padding: 0pt; font-size: 100%; font-weight: bold; }#toc #toctitle, .toc #toctitle, #toc .toctitle, .toc .toctitle { text-align: center; }#toc ul, .toc ul { list-style-type: none; list-style-image: none; margin-left: 0pt; padding-left: 0pt; text-align: left; }#toc ul ul, .toc ul ul { margin: 0pt 0pt 0pt 2em; }#toc .toctoggle, .toc .toctoggle { font-size: 94%; }body { font-family: ‘Times New Roman’; color: rgb(0, 0, 0); widows: 2; font-style: normal; text-indent: 0in; font-variant: normal; font-weight: normal; text-decoration: none; text-align: left; font-size: 12pt; }table { }td { border-collapse: collapse; text-align: left; vertical-align: top; }p, h1, h2, h3, li { color: rgb(0, 0, 0); font-family: ‘Times New Roman’; font-size: 12pt; text-align: left; Audio device: ATI Technologies Inc SBx00 Azalia (Intel HDA) (rev 40)
            Subsystem: Hewlett-Packard Company Device 1604
            Flags: slow devsel
            Memory at 90400000 (64-bit, non-prefetchable) [size=16K]
            Capabilities: [50] Power Management version 2 ho girato un po’ per i forum, ma nessuna risposta utilizzabile, anche un paio di bimbiminkia del tipo “ho risolto ma non ve lo dico”… con faccine etc. aqualunq e pulseaudio equalizer installati e funzionanti, ma è muto anche con vlc.

          • prova a chiedere al forum so che c’era altri utenti con il problema audio che poi hanno risolto

  • PatrisX

    Io la vorrei provare, ma spetto il rilascio della prossima immagine. Quella sul sito ha più di sei mesi, quindi installandola al termine mi devo fare 6 mesi di aggiornamenti…. un po’ troppi..cmq grazie per l’articolo

    • purtroppo non so quando sarà rilasciato il prossimo aggiornamento prova a controllare nel forum di linux mint forse li troverai quando sarà rilasciata la prossima release

  • LordMax _

    Io la sto usando da oltre un mese e mi trovo benissimo.
    Sono un niubbo assoluto di linux e in effetti l’unico problema che ho rilevato è la lentezza di Nautilus (ma c’è lo stesso problema su ubuntu) e ho messo pcmanfm, meno funzioni ma molto più veloce.
    Per il resto direi che è una ottima distro.

    • ti consiglio di consultare anche la guida indicata nell’articolo
      è veramente ottima

  • Girolamo Aloe

    L’ho installata e mi piace molto… maaaaaaaa con la questione degli aggiornamenti mi ricorda troppo windows con l’incona che ti avvisa che ci sono i nuovi aggiornamenti e te li fa.

    In vbox, all’inizio non funzionava mintUpdate (o mintUpgrade o come si chiama)… allora ho fatto un bel apt-get upgrade ed ha cominciato ad aggiornare la qualunque x un bel pò di tempo, con continui richiami a opzioni di configurazione del kernel.

    fatto questo, ho riavviato x sicurezza ed a quel punto il mintUpdate ha inziato a fuznionare scaricando 509 file.

    Quello che voglio dire è che molto bella esteriormente come distro. Ok è GNOME 2, ma il mintMENU è decisamente superbo.

    Quello è che mi piace è che MINT si sforza di innovare. Quello che non mi piace, parlo della release basata su Ubuntu è che ha tutti i repository di ubuntu e di fatti quando ho installato virtualbox guest utils ho fracassato il kernel xkè la versione di vbox su ubuntu 11.04 non supporta i nuovi kernel purtroppo.

    Invece su LMDE virtualbox guest utils hanno funizonato benissimo, xkè pacchetti erano + recenti

    • Girolamo Aloe

      Si, ehm!.. ho fatto danno 😀 ..x questo ho avuto i problemi su indicati.
      L’ho dovuta reinstallare ed ho capito quale era il problema

      • Girolamo Aloe

        Niente, devo smentirmi ancora. Durante l’installazione il progessing triggers for gconf2 genera questi problemi CREDO:

        Warning: Failed to parse default value ‘for schem (/schemas/desktops/gnome/f-spot/ui/main_window_x)
        la cosa capita che per main_window_y, viewer_x e viewer_y.

        L’installazione ci prova per ben 3 volte, ma in ogni caso cominciano ad arrivare un casino di errori legati a GTK.

        Praticamente, nell’aggiornamento c’è qualche pacchetto che NON va.

        • non ho capito se la installi sul pc o vbox

          • Girolamo Aloe

            Installata su vbox

          • molto probabile che i problemi siano proprio per quello

          • Girolamo Aloe

            Cmq sia il problema con il
            Processing triggers for gconf2 ce l’ho sempre e tende gravosamente a compromettere GNOME e/o il TEMA usato

    • ricordo che sil il mintmenu che il mintugrade e l’applet per la verifica degli aggiornamenti si possono sostituire o rimuovere
      non è detto perchè presenti di default si debbano per forza mantenere

  • Girolamo Aloe

    Alla fin fine l’ho installata e l’ho apprezzata… ma mi domando xkè se è una rolling release ho ancora un kernel 2.6.32-5 anche dopo gli aggiornamenti?

    • perché è presente i repo testing
      se vuoi le ultime versioni devi installare i repo sid ma in questo caso ti trovi gnome 3

      • Girolamo Aloe

        Ho abilitato sia su Mint ke su LMDE, tutti i repository che ho trovato, sia con mintUpdate che con i normali source repository. Almeno in automatico, non è presente negli aggiornamenti ne il kernel 3 ne gnome 3.

  • Girolamo Aloe

    Un’altro problema che ho riscontrato è l’impossibilità di sbloccare il pannello del Login Screen cliccando sull’icona con il lucchetto, come indicato. … e quindi non è possibile modificare le opzioni di login, tipo fare l’autologin.

  • mikronimo

    Mi appiccico qui per fare una domanda semi-attinente: ora come ora quale potrebbe essere la distro rolling/half-rolling (mi pare di capire che le half-rolling abbiano il vantaggio di una maggiore stabilità) migliore (magari leggerissima e/o kde)?

    • chakra sta risquotendo molto successo poi ha una comunità che sta crescendo giorno per giorno
      personalmente anche lmde è un’ottima distribuzione
      il mio consiglio è di testarle lo puoi fare da livecd quindi senza installarle nel tuo pc e valuti quella che ti piace di+ e che secondo me gira meglio nel tuo pc

      • mikronimo

        Sto scaricando la versione xfce di lmde (chakra già l’ho testata in live e mi piace), così vedo anche qualcosa di diverso da gnome; al momento rinuncio al tentativo di provare arch linux, perché leggendo la guida che hai pubblicato in pdf, mi sono reso conto che di metà di quello che parla per le varie configurazioni, non so neanche cosa sia, se non per sentito nominare; ho imparato parecchie cose in questi  2 anni abbondanti di Ubuntu, ma per ora non ho le conoscenze, ne posso stare una settimana (mi pare lo abbia detto tu che potrebbe volerci quel tempo) senza pc, per fare tutto il necessario, anche considerando che se non riesco, poi mi trovo bloccato e dovrei reistallare kubuntu, che al momento mi ha soddisfatto pienamente; ci studierò sopra e poi farò un tentativo su VirtualBox. Mi intriga l’idea di reinstallare chakra sulla root di kubuntu, mantenendo impostazioni e settaggi. Ne ho di cose da provare… ciao e nuovamente buon ferragosto.

  • Brunow88

    visto che ubuntu è un pò strana, arch non è umanamente installabile (forse mi applico poco o ho paura di sbagliare) forse questa distro può essere perfetta… via al live cd 🙂

No more articles