UEFI attivo

L’arrivo di Windows 8 ha portato con se anche il nuovo sistema di sicurezza UEFI tanto discusso sopratutto dagli utenti Linux.
Difatti per risolvere il problema con UEFI attivo sui nuovi pc, Red Hat (grazie anche all’approvazione della Linux Foundation) ha acquistato una chiave d’autentificazione da Microsoft e integrata in un piccolo pre-bootloader e a sua volta permette di avviare il bootloader di Linux.
Questo “in teoria” dovrebbe far si che le nuove distribuzioni Linux possano essere installate anche nei nuovi pc con UEFI attivo.
Matthew Garrett, sviluppatore del kernel Linux e promotore dell’acquisto ed integrazione della chiave di sicurezza in Linux, ha indicato in un recente post i problemi con l’UEFI attivo in alcuni pc di Samsung, Lenovo e Toshiba i quali non permettono l’installazione del sistema operativo libero.
Secondo Garrett attualmente alcuni pc Toshiba non permettono l’installazione di Linux, quelli di Lenovo invece permettono l’installazione solamente di RHEL (Red Hat Enterprise Linux) stessa cosa per alcuni modelli di pc Samsung dove a causa di un bug non è possibile installare Ubuntu.
Risolvere il problema è abbastanza semplice (in teoria) basta disattivare dal bios UEFI quando si installa e si utilizza Linux e attivarlo invece quando si vuol utilizzare Windows 8.

Dopo la segnalazione di Garrett alcune aziende stanno risolvendo il problema inprimis Toshiba e Samsung mentre Lenovo attualmente sta facendo le orecchie da mercante e quindi non si sa quando e sopratutto se verrà risolto il problema.
Per maggiori inforamzioni consiglio di consultare il post dal blog di Matthew Garrett fonte dell’articolo.
No more articles