Ubuntu Software Developer Kit Alpha

In concomitanza con il rilascio delle prime immagini di Ubuntu Phone e Tablet per smartphone e tablet Google Nexus il team Developer Ubuntu ha rilasciato la prima alpha di Ubuntu SDK la piattaforma di sviluppo per realizzare nuove applicazioni per il nuovo sistema operativo mobile.
Ubuntu Software Developer Kit Alpha si basa sul nuovo QT5 e offre un’interfaccia grafica rivisitata per offrire una migliore esperienza utente molto intuitiva anche per nuovi utenti.
Particolarità della nuova piattaforma di sviluppo è la possibilità di collegare un dispositivo con installato il nuovo Ubuntu Phone e Tablet e passare direttamente la nostra applicazioni al suo interno.
Ubuntu SDK Alpha permette anche un’anteprima in tempo reale della nostra applicazione con la possibilità di effettuare salvataggi automatici ecc.

Per installare Ubuntu Software Developer Kit Alpha basta avviare il terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:canonical-qt5-edgers/qt5-proper
sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-sdk-team/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install ubuntu-sdk notepad-qml
Per maggiori informazioni basta consultare la pagina dedicata ad Ubuntu Software Developer Kit – SDK dal portale Developer Ubuntu.
  • Alexander

    Ciao..
    Ehm, a dir la verità con il comando

    rm -rf  ~/.local/share/Trash/files/*

    se eseguito dopo il sudo -s (o su), il cestino che si sta svuotando non è quello dell’utente ma quello del root; se i file coi permessi di root sono contenuti nel cestino dell’utente, occorre dare

    rm -rf /home/nome_utente/.local/share/Trash/files/*

    sempre dopo sudo -s o su.
    Equivalentemente, per Ubuntu

    sudo rm -rf  ~/.local/share/Trash/files/*

    o per le altre distro

    su `rm -rf  ~/.local/share/Trash/files/*`

    Questo perché eseguire un comando coi poteri di root ed eseguire un comando in qualità di root sono due cose diverse: sudo comando ti fa eseguire il comando coi privilegi di root, su o sudo -s e poi comando invece te lo fa eseguire da root.

    PS:
    Aggiungerei anche

    rm -rf /home/nome_utente/.local/share/Trash/info/*

    per cancellare le informazioni dei file del cestino cancellati.

    • Alexander

      Se invece il cestino era quello di root allora prendilo solo come approfondimento xD
      Ah, su `rm -rf  ~/.local/share/Trash/files/*` non sono sicuro che funzioni, se hai voglia e tempo verifica tutto 😀

      • alexander, stai facendo confusione, il cestino di root si trova nella cartella root:

        /root/.local/share/Trash/files/
        se hai visto bene nel comando della guida c’è una ~ (tilde) che nella shell significa /home/nomeutente
        quindi per cancellare i file dell’utente root si da:
        sudo rm /root/.local/share/Trash/files/*

        • Alexander

          Hai letto quello che ho scritto?

          sudo rm ~/.local/share/Trash/files/*

          funziona perché stai eseguendo il comando da utente ma con privilegi di root, quindi la ~ riporta alla home dell’utente.
          Viceversa se dai

          sudo -s (o su)
          rm ~/.local/share/Trash/files/*

          è root che sta eseguendo il comando, quindi la ~ riporta alla home di root, ovvero /root/.

          Se non ci credi, dai

          sudo -s
          cd ~/

          e vedi dove finisci 😀

          • ciao Alexander
            come dice Dino Kevin Tartaro 
            con il comando da root con il ~  tilde vado a rimuovere i file della cartella home/user/.local/share/Trash/files/*
            prova e vedrai che è cosi 

            ho dovuto andare da root per il semplice motivo indicato nell’articolo che avevo i file con i permessi da root e da user non me li eliminava
            prova  e vedrai che funziona
            fammi sapere

          • Alexander

            Va bé, non so in che altro modo dirtelo, sopra mi sembra di essere stato abbastanza chiaro..
            Rileggi tutto, poi guarda qui:
            http://www.imagehost.it/thumbnail.php
            Ora ci credi alla differenza tra
            sudo comando ~/
            e
            sudo -s (o su)
            comando ~/
            ???

            Non è per fare il testardo, ma non posso dare ragione a quello che dici..

          • Alexander

            Non riesco a vedere il messaggio postato, se fosse doppio ti chiedo quindi scusa e di cancellarlo.
            Comunque,
            come già ho detto in precedenza, la ~ si rifa alla home di chi dà il comando, quindi, per esempio

            sudo rm ~/ciao

            elimina il file “ciao” dalla home dell’utente, perché è l’utente che dà il comando, e lo dà coi privilegi (poteri) di root, grazie al sudo che precede il comando; invece

            sudo -s (o su)
            rm ~/ciao

            elimina il file della home di root (ossia /root/ciao), perché chi dà il comando è root, non l’utente.
            Di seguito un’immagine esemplificativa:
            http://www.imagehost.it/di-TJI6.png

          • a volte da problemi disqus comunque ho messo sudo per tutti almeno cosi son sicuro che funziona

          • eccoti un assaggio della mia potenza ahahahah!!

            crash@ubuntu:~$ sudo -s
            [sudo] password for crash: 
            root@ubuntu:~# ls
            Bin        Immagini  Modelli    Pubblici   Scrivania
            Documenti  jdown     Musica     remotefs   Video
            Dropbox    kdenlive  nohup.out  Scaricati  videotubo
            root@ubuntu:~# pwd
            /home/crash
            come vedi sono sempre nella home di crash :Dio non è che le sparo così, solo per parlare, prima le provo le cose 🙂
            per entrare nella root dovrei dare cd /root es:root@ubuntu:~# cd /root@ubuntu:/# lsbin                etc             lib32           mnt   selinux  varboot               home            lib64           opt   srv      vmlinuzcdrom              initrd.img      lost+found      proc  sys      vmlinuz.olddev                initrd.img.old  media           root  tmpdirect_stream.sh~  lib             megatreamD.sh~  sbin  usrroot@ubuntu:/# cd /rootroot@ubuntu:/root# ls -a.              .config    .gconf           .kde       .pulse-cookie..             .dbus      .gconfd          .local     .recently-used.xbel.aptitude      .debtags   .gnome2          .nautilus  .synaptic.bash_history  Desktop    .gnome2_private  .profile.bashrc        .esd_auth  .gstreamer-0.10  .pulse
            spero ora sia chiaro.

          • ho corretto l’articolo onde evitare casini ho inserito
            sudo rm -rf ~/.local/share/Trash/files/*
            cosi son sicuro che va bene per tutti
            ciao

          • Alexander

            Sì, ti conosco di fama lo so che non sei uno sprovveduto 🙂
            Però non ci stiamo capendo.. Se dai

            sudo -s

            rimani nella cartella in cui sei da utente (e quindi pwd ti restituisce la tua home se sei lì), però se dai

            cd ~/

            ti accorgi che non rimani nella tua home, ma vai in /root/, perché non sei più te utente ma sei root, quindi ~/ ti porta nella home di root (al contrario di sudo cd ~/ che eseguito da te utente ti porta nella tua home, quindi /home/utente/).
            È questo che dicevo nel mio discorso di cui sopra..
            Se non ci credi guarda lo screenshot che ho allegato nell’altro messaggio 🙂  

          • guarda ho testato su arch kde, gnome, kubuntu 11.04 e debian squeeze e funziona
            personalmente hai ragione però se cosi va
            ecco le immagini son sudo e poi con sudo -s
            http://min.us/mvpqSTl

          • Alexander

            Aiuto Roberto mi stai facendo impazzire xD
            Ti ho spiegato la differenza tra

            sudo comando

            e

            sudo -s
            comando

            Tu nel terminale hai dato

            sudo rm ~/prova.txt

            quindi la ~/ è relativa alla tua home.
            Se avessi dato

            sudo -s
            rm ~/prova.txt

            ti avrebbe detto che il file non esiste, perché sei root e la ~ si riferisce a /root/.

          • sono 2 le immagini sia con un caso e l’altro e con tutti e 2 funziona
            controlla bene l’immagine sulla destra c’è l’altra

            Il giorno 22 giugno 2011 22:37, Disqus
            ha scritto:

          • Alexander

            Non avevo visto la seconda schermata, scusa.. se sei con debian o ark prova

            su
            ~/prova.txt

            ho dimenticato che con sudo -s stai comunque eseguendo solo i poteri di root mentre con su diventi proprio root.

            Quindi è con

            su
            comando ~/

            che ~/ si riferisce alla home di root e quindi /root/.

          • sono con kubuntu dopo ti invio le immagini con arch con su (prima avevo
            sempre testato con sudo)
            sul 2 comando ero titubante ma come vedi va
            ora avvio il pc con arch e testo
            una sigaretta e poi provo con arch
            te che distro hai?

            Il giorno 22 giugno 2011 22:45, Disqus
            ha scritto:

          • ecco la prova con arch
            risultato con sudo rm ~/prova.txt va mentre con sudo s e su no
            alla fine abbiamo ragione tutti e due secondo me 
            io che come vedi ora l’articolo è corretto e quindi va te che se do sudo -s o su rimuovo i file da cartelle di root e non da utente
            giusto?
            http://min.us/mvfdoT9
            sono sempre 2 le immagini
            ciao

          • Alexander

            Sì, ti ho risposto in un nuovo messaggio che deve essere approvato dice..
            Comunque sì l’articolo così va bene per tutti, tranne per quelli che non sono nel sudoers file (per esempio debian) perché non possono usare sudo ahahahahahahah

  • Alexander

    Scrivo qui per avere più spazio nelle risposte.. ora ti faccio ridere allora, guarda qui, confronto tra la tua immagine e la mia 🙂

    PS: Ho nascosto il nome del PC perché non è il mio..

    Dipende da sudo -s, nelle distro normali ti fa diventare root (quindi ~/ ti fa andare in /root/), su ubuntu e famiglia ti da solo i privilegi (e quindi ~/ ti fa andare in /home/user).
    Tant’è vero che a te sudo -s chiede la tua password, a me invece chiede la password di root (si vede dall’immagine).

  • ecco con arch come da articolo e come vedi funziona!
    se vuoi provo anche con debian, fedora e paldo linux

    • Alexander

      Con Debian, a installazione pulita non sei nel sudoers file.. se ti sei aggiunto tutto ok.

  • appena provato anche con debian squeeze ecco il risultato 
    con 
    sudo rm -rf  ~/.local/share/Trash/files/*
    funziona invece con 
    sudo -s no
    http://min.us/mvjAOW6
    ok finito il piccolo corso da shell anche per oggi grazie a linux come vedi abbiamo imparato qualcosa di nuovo!

    • Alexander

      Ok, alla fine della fiera dipende da chi sei, se utente o root 🙂
      Ti ho intasato l’articolo di messaggi, però almeno abbiamo chiarito la situazione 🙂
      Ciao

      • per i commenti non ci son problemi
        grazie per la segnalazione (difatti l’articolo come impostato da subito era
        errato)
        ora siamo sicuri che funziona su tutte le distro
        ciao

        Il giorno 22 giugno 2011 23:36, Disqus
        ha scritto:

  • comunque a scanso di equivoci:

    Gksudo nautilus (o gksu) e graficamente eliminiamo i file con shift + canc (mi raccomando shift + canc, altrimenti siamo punto e a capo, perché con canc soltanto si spostano i file nel cestino di root 🙂  )
    sarebbe meglio (più corretto)far lanciare nautilus a dbus così:
    gksudo dbus-launch nautilus
    ma anche con il primo comando va bene lo stesso

    • si si può dare anche cosi ma se diamo da terminale il semplice comando come indicato nell’articolo si fa più in fretta
      grazie x la segnalazione

  • Claudette

    Grandissimo! Avevo da sempre 44 MB nel cestino e non vedevo niente se aprivo! Ora finalmente ho il cestino vuoto e riesco ad accedere ai file che ho cestinato!
    Claudette.

    • avevi lo stesso mio problema l’importante è che sia risolto
      ciao

  • anand

    mmmh, salve!
    a me dice “username is not in the sudoers file. This incident will be reported.” … premetto che non ho la password di root del pc…
    svuotare un cestino sembra essere complicato =)

  • Pierluigi Barile

    Ottimo! 🙂

  • Aldo

    Grazie, utilissimo.

  • Antonio

    perfetto !

No more articles