A poche settimane dal rilascio della prima immagine di Ubuntu Phone OS, Canonical oltre ad alcuni video e alcune specifiche sull’hardware supportato dal sistema operativo mobile non ha ancora rilasciato specifiche tecniche sul nuovo progetto.
Attualmente non si sa quale display server utilizzerà il nuovo Ubuntu Phone OS alcuni blog hanno già indicato Xorg, alcuni invece hanno indicato il nuovo Wayland e si è parlato anche di un nuovo display server dedicato realizzato proprio da Canonical.
A quanto pare proprio Jono Bacon non ha smentito l’idea di un possibile nuovo display manager per Ubuntu Phone OS sviluppato anche per l’integrazione nella versione desktop di Ubuntu.

Dopo i problemi di Wayland e il suo scarso supporto per le principali applicazioni Gtk che hanno fatto ritardare il suo arrivo in Ubuntu (si parla di almeno altri 2 anni) è possibile che Canonical abbia voluto sviluppare un proprio display manager da portare sul proprio sistema operativo mobile, Ubuntu tv e la versione desktop di Ubuntu.
Attualmente niente è confermato, staremo a vedere se al momento del rilascio della prima immagine di Ubuntu Phone OS quale display server sarà integrato.
  • marco sacchetti

    non penso che abbiano sviluppato un proprio display server anche perchè Mark S. stesso disse di voler adottare al più presto Wayland

    • Davide Depau

      Sarà un fork di Wayland, più veloce e ottimizzato per Unity, ma compatibile anche con gli altri DE.

      • TopoRuggente

        Per usare Wayland però dovremmo aspettarci dei cellulari Opengl ES 2.0 o maggiore.

        Oltrettutto mi parrebbe stupido, fare un fork, per togliere funzionalità (e alleggerire il codice), per dover in futuro, ricodificare le stesse funzioni, già presente nel mainstream.

    • ma mark doveva inserirlo nel 2010 in ubuntu
      ubuntu ha sempre parlato di Wayland ma senza però lavorare sul proprio sviluppo
      wayland su ubu phone os la vedo molto dura
      personalmente penso che verrà rilasciato con xorg poi vedremo

  • dan preve

    Spero vivamente che usino wayland visto le sue ottime qualità, visto che rappresenta il futuro e soprattutto perché vorrebbe dire “sprecare” altre risorse umane allo sviluppo di un proprio display server quando c’è bisogno di lavorare sodo sia su ubuntu per PC che sicuramente sul nuovo Ubuntu Phone OS

  • Kiko_fire_ram

    Se è vero la vedo come una cavolata. Reputerei una scelta migliore investire le giuste risorse nello svecchiamento di xorg avendo una cosa fatta bene più tosto che reinventare la ruota mille volte e sempre a metà con qualcosa che inevitabilmente manca all’uno o all’altro. Linux negl’ anni ha per fortuna raggiunto degli standard su certe cose. Perché romperli? come soppiantare xorg o anche alsa in favore di altro. Così si continua solo ad avere una frammentazione micidiale persino nelle cose basi e più importanti invece di unire le forze verso un fronte comune con mille distro che usano mille cose diverse e mai al 100%. Ad xorg mancano delle cose per cui si pensa sia meglio sotrituirlo? Bene. Aggiungete ad xorg ciò che gli manca allora no? Ha un codice datato? una riga ciascuno si riscrive da zero e rimane un punto di riferimento per tutti. scusate lo sfogo ma frammentare sempre ogni cosa, anche ciò che non lo è, mi fa imbestialire

    • TopoRuggente

      Purtroppo non è un problema di features mancanti in Xorg, quanto una questione di un progetto basato su esigenze e hardware molto datato (teniamo conto che XOrg è del 2004, ma è il seguito di XFree86).

      Wayland ha una struttura migliore, che tiene maggiormente conto delle caratteristiche delle GPU.

      Ben venga wayland, purchè adesso non si inizzi a fara un fork dietro l’altro …

  • HiThere

    Sicuramente sarà una “stripped version” di Wayland

No more articles