Linux Mint 15 - Cinnamon 1.8

Linux Mint è una delle distribuzioni Linux che in questi anni ha saputo offrire una propria personalità offrendo un nuovo ambiente desktop e tool vari per offrire una migliore esperienza utente basandosi sopratutto sulle richieste della comunità Linux.
L’arrivo di Cinnamon 1.6.x in Linux Mint 14 Nadia ha portato una maggiore stabilità e personalizzazione oltre ad migliorare in velocità e reattività.
Il team di sviluppo di Linux Mint sta già lavorando alla prossima versione 15 che verrà rilasciata a maggio 2013 rilasciando già nel proprio blog alcune novità che verranno integrate sopratutto in Cinnamon.
Linux Mint 15 avrà il nuovo Cinnamon 1.8 una versione “più evoluta” dell’attuale che aggiungerà nuove feautures e molto altro ancora.
Cinnamon 1.8 avrà il nuovo Desklets che offrirà la possibilità di aggiungere widget nel desktop sviluppati sia da Linux Mint che da terze parti. Linux Mint sta già sviluppando 3 nuovi widget: monitor di sistema, slideshow di foto e terminale.

Il Gestore delle impostazioni di Cinnamon aggiungerà la possibilità d’installare, rimuovere e aggiornare in remoto: applet, estensioni, widget e temi.
Cinnamon Control Center aggiungerà anche le impostazioni di Gnome e Cinnamon in un’unico strumento, migliorato Cinnamon 2D il quale sarà più leggero e veloce con la possibilità di utilizzare come window manager o Muffin o OpenBox.
Approda il supporto Bumpmaps il quale porterà maggiori trasparenze all’ambiente desktop, i temi avranno anche gli schemi di colori configurabili, nuovo anche l’applet Calendario con l’integrazione degli eventi (molto simile a KDE).
Rivisitato il Menu di Cinnamon il quale sarà più veloce e sopratutto reattivo, novità anche per le notifiche con la possibilità di notificarci l’arrivo di nuove email, news ecc.

In Linux Mint 15 approderà anche il nuovo file manager Nemo 1.8 il quale aggiungerà nuove funzionalità grazie all’integrazione di nuove API che permetterà la gestione del disco attraverso Mintdisk, arriva anche una nuova funzione di anteprima file.
Nemo 1.8 porterà anche dei ritocchi all’interfaccia grafica che aggiungeranno una nuova sidebar ecc, visualizzazione dello spazio libero ed utilizzato per ogni unità, nuovi pulsanti zoom ecc.

Linux Mint 15 - Nemo 1.8

Novità anche per il desktop manager MDM che con Linux Mint 15 aggiungerà un nuovo renderer che supporterà animazioni e altre funzionalità presenti in Unity Greeter.
Linux Mint 15 migliorerà Software Center con una nuova interfaccia grafica rivisitata, nuovo anche il live installer, nuovo screensaver, un nuovo driver manager.
Per maggiori informazioni sul nuovo Linux Mint 15 consiglio di consultare la pagina dedicata del blog Linux Mint.

  • Rand Al Mucck

    Domanda un po’ fuori dal coro: ma che ne è stato di LMDE? Non doveva essere la versione rolling di mint? A me sembra che sia rollando poco, ma poco poco…

    • Alessandro

      Confermo… ce l’ho su un pc ma non è un granché come aggiornamenti… c’è ancora il libreoffice versione precedente…

      • E’ legata a wheezy quindi finché wheezy non finisce il freeze niente aggiornamenti per lmde.
        Un consiglio, se volete una rolling release base debian installatevi sid e poi date un apt-get install cinnamon task-desktop task-desktop-it e avrete tutto il pacchetto software con cinnamon incluso, certo se non erro è ancora alla versione 1.6.2

        • daves

          con la politica degli update pack potevano basarsi su sid senza colpo ferire

  • maniuz

    sempre meglio la crescita di questo de neonato

  • Davide Depau

    Grande Cinnamon! Penso che mollerò Ubuntu: ora che ho provato Arch mi rattristo ogni volta che devo usare Ubuntu: sono obbligato a farlo perché devo usare spesso la stampante e i driver esistono solo in deb e rpm, e i sorgenti (avendo tutte le dipendenze) non mi si compilano su Arch (nemmeno quelli di AUR)… Se piallo Ubuntu e passo a Linux Mint potrò avere una debian based con il mio amato APT e che mi prende la stampante…
    Comunque mi ha incuriosito tantissimo la sfocatura a esagonetti del menu di Cinnamon: questa cosa non l’avevo mai vista, la voglio anch’io su KDE!

    • Twentyone

      Come fai ad amare APT dopo aver provato Pacman? o.O

      • Davide Depau

        Beh, Pacman è velocissimo dal lato utente, e facilissimo da usare dal lato pacchettizzazione, ma non offre le caratteristiche avanzate che offrono APT e DPKG, che sono un po’ più complicati per il programmatore, molto più lenti, ma più facili da usare per l’utente finale…
        E comunque i principali motivi per cui ho provato Arch erano AUR e Pacman… Prima o poi imparerò anche io a fare i PKGBUILD…
        Ma APT è il migliore: nonostante debba rinunciare a qualcosa tipo AUR, i repository di APT mi sembrano fatti molto meglio.

        • Jacopo

          Anch’io adoro apt (su debian) e ora come ora lo preferisco rispetto a pacman (su arch), ma credo sia solo questione di abitudine…

          • Davide Depau

            La cosa buona di pacman è la velocità e la filosofia “KISS” (Keep It Simple, Stupid), che ha dato origine ai PKGBUILD.
            Ce li avesse APT sarebbe perfetto…

          • Prova apt-fast, per quanto riguarda il pkgbuild debian con i suoi source è una vita che c’è…

          • Davide Depau

            Conosco già e uso apt-fast, infatti ho anche creato nel mio blog un post per raccogliere tutti i metodi per usare apt molto più velocemente in tutte le sue fasi…
            http://zerosw.altervista.org/blog/26/11/2012/ubuntu-velocizzare-apt/
            Però non ho ancora capito come fare un pacchetto deb, le guide son troppo lunghe e complicate…

      • daves

        come fai ad amare apt dopo aver provato urpmi o pisi?

  • Stefano Toneatto

    Che bello!!! speriamo che sia più leggero di unity!

  • franz62

    Mi spiace, ho installato Mint 13 Mate sul mio PC che uso abitualmente per lavorare e i 5 anni di reposity mi avevano stuzzicato.

    Dopo l’installazione con cavo di rete quasi tutto ok tranne che mancava il FW dvb-usb-af9015.fw in /lib/firmware per far funzionare la mia pennetta usb DVB-T che utilizzo per ascoltare la radio, che ho sistemato.

    Ho poi collegato la mia pennetta USB WIFI con driver RT-2870 che linux non gestisce e ho caricato i driver con l’apposito programmino

    DRIVER-WIRELESS DI WINDOWS

    qui’ mi ha dato un errore e mi è stato impossibile mettere qualsiasi pennetta wifi anche quelle che prima funzionavano dopo non venivano più lette.

    A questo punto avevo deciso di attivare gli effetti grafici con compiz visto che stava nei reposity e anche perchè MATE utilizza GNOME2, non ne parliamo proprio sono sparite le cornici delle finestre , niente pulsanti e un mare di altri problemi……………

    Morale della favola sono ritornato a UBUNTU 10.04 LTS la stabilità che ha questo sistema non ce nè per nessuno.

    • emmett

      strano tu abbia avuto di questi problemi.La 10.04 è ormai fuori supporto,cmq molto strano se va ubuntu va anche mint su questo nn ci piove.

    • domenico

      giä, anch’io torno sempre ad ubuntu 10.04 . La versione server è supportata fino a inizio 2015…

  • daves

    Se si degnassero di basare le nuove main su debian sarebbe il sogno… mi accontenterei anche di un maggior riguardo a lmde

  • Alessandro

    Credo seriamente che Cinnamom abbia un potenziale di sviluppo che si sta solo cominciando a esplorare. A Nemo, però, mi piacerebbe veder aggiunte anche altre funzioni, un pulsante per l’aggiunta rapida di un pannello secondario, per esempio, come in Dolphin, o, meglio ancora, un gestore avanzato di trasferimento dei file, come ce l’ha Athena. Se Clem facesse una cosa del genere, addio per sempre a Nautilus!

No more articles