Il kernel Linux in questi anni ha portato moltissime migliorie da un miglior supporto per nuove periferiche a una maggiore stabilità rendendo anche il sistema operativo molto più veloce e reattivo.
Gli sviluppatori del kernel Linux stanno lavorando per migliorare l’autonomia dei portatili un grosso problema dato che in alcuni casi troviamo notevoli differenze tra il sistema operativo di Microsoft e Linux.
Il nuovo Kernel Linux 3.6.x e 3.7 (attualmente in fase di sviluppo) sta portando non pochi problemi agli sviluppatori dato che l’autonomia rischia di essere del 20% inferiore confronto le versioni precedenti.
A segnalare il problema è Michael Larrabel del team Phoronix indicando di aver riscontrato il problema con un processore Intel Core i5 2520M con un peggioramento dell’autonomia sopratutto negli ultimi rilasci del kernel Linux.

Il problema del consumo energetico riscontrato con l’arrivo del nuovo kernel 3.x sembra essere risolto ed invece sembra essere ancora presente con il kernel 3.6.x e 3.7.x sopratutto nei processori Intel di ultima generazione.
Secondo Larrabel, il kernel non riesce a gestire le nuove tecnologie dedicate al risparmio energetico presenti sui processori Ivy Bridge.
Gli sviluppati del kernel Linux sono già al lavoro per risolvere questo sgradevole problema sperando che sia risolto prima del rilascio della versione 3.7.x stabile.
Per maggiori informazioni consiglio di consultare il post di Michael Larrabel fonte dell’articolo.
No more articles