GNOME è uno degli ambienti desktop per Linux tra i più conosciuti ed utilizzati, tra le sue qualità troviamo l’ottima stabilità ottenuta con l’attivo della nuova versione 3.x oltre all’integrazione di moltissime features.
Al recente keynote, lo sviluppatore Jacob Applebau ha indicato su quanto sia fondamentale per Gnome avere un’ambiente desktop non solo stabile ma anche sicuro.
A questo la Gnome Fondation ha rilasciato un’interessante campagna che punta a rendere l’ambiente desktop GNOME più sicuro che mai
La nuova campagna focalizzata sulla privacy è impegnata a raccogliere fondi per finanziare progetti dedicati a rendere più sicuro l’ambiente desktop Gnome.
I fondi raccolti andranno a finanziare Tor e l’integrazione in Gnome, migliorare il supporto per la crittografia del disco, nuovi tool di diagnosi del sistema, un robusto routing VPN, l’integrazione delle applicazioni con il sistema per gestire le impostazioni della privacy, funzionalità anti-phishing per Web, il browser di defaunt di GNOME e molto altro ancora.

Anche lffl ha deciso di partecipare alla campagna di Gnome offrendo il 10% dei ricavi della pubblicità del blog raccolta nel 2012 a favore di questa interessante iniziativa.
Per maggiori informazioni sulla nuova iniziativa di Gnome consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale Gnome.
  • Mattia Paoli

    Troppe poche opzioni per essere usato seriamente.
    Ma è ovvio che per ora è un prodotto di nicchia, con scopi ben precisi 🙂

    • è un progetto particolare
      l’utente che chiede riservatezza questa è una buona opzione purtroppo per averla bisogna lasciar da parte tante utility presenti in altri client

No more articles