Terminato l’Ubuntu Developer Summit -R si cominciato a tirare le somme di quello che è emerso in questi 4 giorni e arrivano le prime novità e conferme sullo sviluppo di Ubuntu 13.04 Raring Ringtail.
Come già confermato nei giorni scorsi Ubuntu 13.04 verrà rilasciato con un sola beta, rimosse le Alpha rimarrà comunque la daily build, il congelamento dei pacchetti (freeze) arriverà 15 giorni prima per poter rilasciare una release più stabile.
Ubuntu 13.04 sarà basato ancora su Gnome 3.6 solo alcuni pacchetti verranno aggiornati alla versione 3.8 mantenere il sviluppo di Gnome sta richiedendo troppe risorse per Canonical le quali possono essere concentrate per migliorare l’ambiente destkop Unity e gli altri progetti dedicati.
Lo sviluppo di Gnome sarà seguito dal progetto Ubuntu GNOME Remix grazie ai PPA del progetto l’utente potrà avere la versione aggiornata di Gnome (oltre la spin con solo Gnome preinstallato).
Il kernel sarà il nuovo 3.8 che secondo le prime indiscrezioni avrà il supporto per Linux x32 ABI e un miglioramento nel supporto per ARM e il file system btrfs (anche se su Ubuntu 13.04 riavremo ext4 di default).

Lo sviluppo di Ubuntu si concentrerà anche sui progetti correlati l’idea di Mark Shuttleworth è di rendere disponibile Ubuntu sia su SmartPhone con il progetto (proprietario) Ubuntu per Android, su Tablet con Ubuntu per Nexus 7 e sulle tv con Ubuntu Tv.
Questi progetti avranno un notevole sviluppo in questi mesi che precedendo il rilascio di Ubuntu 13.04.
L’interfaccia grafica sarà la stessa per ogni versione di Ubuntu la quale sarà comunque rivisitata in questi mesi anche con l’ingresso del nuovo set d’icone Human realizzato dal designer di Faenza e nuovi ritocchi al tema Ambiance Radiance.
Per le applicazioni di default rimarranno le stesse (almeno per ora) l’idea di cambiare il client email Thunderbird (visto che non sarà più sviluppato da Mozilla) verrà presa in considerazione al prossimo UDS-S.
La novità più attesa di Ubuntu 13.04 saranno i nuovi widget con i quali potremo operare su Unity direttamente dal desktop, vedremo nei prossimi mesi come saranno sviluppate e cosa porteranno di nuovo.
Ubuntu 13.04 Raring Ringtail dovrà anche fare i conti con la privacy visto anche la “tirata d’orecchie” da parte della Electronic Frontier Foundation (EFF) che ha indicato alcune linee guida che Canonical (si spera) rispetti. Di confermato per ora arriva solo l’integrazione di nuovo Shop a supportare Lens Shopping di sicuro comunque rimarrà un tool più decente per disattivare o attivare le ricerche online oltre ad altre novità nei Lens di Unity.
  • Stefano Toneatto

    vedo che ne hanno di roba da fare

  • garuax

    Ogni volta che leggo di Ubuntu provo un po’ di delusione. Perchè per esempio nel mio vaio di quasi 4 anni fa (2ghz dual core,nvidia 256dedicata, 4 gb ram) il sistema operativo non va. E così tutte le sue derivate. Invece installo Windows 8 e va di una bellezza senza neanche aver installato alcun driver.
    Ma non era il contrario un tempo? Aspetto con fiducia Fedora 18 (o 19). Di fatto Linux Mint 12 resta una delle distro migliori mai realizzate.

    • carlo coppa

      Come saprai ogni macchina è diversa, se comperi un pc con preinstallato Windows, ci mancherebbe che non riesci ad usarlo ! Sarebbe una barzelletta ! Compra un pc con Ubuntu preinstallato e vedrai che non avrai problemi !

      • AG5170

        Paradossale che un PC di 4 anni fa non è stato pensato per Windows8!!

      • garuax

        quando dovrò cambiare notebook valuterò la cosa. Ora mi sembra un po’ presto.

    • Matteo

      Potrebbe essere anche un problema di kernel, quindi Ubuntu, Fedora o OpenSuse non risolverebbero il tuo problema… Esempio i vari Fujitsu Siemems serie Amilo dove non vanno le schede wireless…

      • garuax

        E infatti Mint 13 non va. Da un certo punto in poi il mio vaio è tagliato fuori, quindi. Però le caratteristiche del notebook non sono poi così particolari e dalla 8.04 inclusa non ho mai avuto problemi. Da ubuntu 12.04 invece niente.

    • loki

      Invece di lamentarti prova a spiegare i sintomi, che “non va” lo dice mia nonna del televisore spento.

    • Simone Dedo

      Invece di rimanere appeso, perchè non provi openSUSE 12.2, visto che nVIDIA la consiglia anche come distribuzione per i suoi driver?

  • Bah…io sto aspettando Fedora 18…

    • non so dove l’ho letto (forse su questo blog) ma fedora 18 potrebbe non uscire e si va direttamente alla 19…

      • Si era su questo blog, beh direi che a questo punto potrebbero farla diventare una rolling release. In ogni caso fedora 17 è già molto meglio dell’ultima versione di ubuntu. Speravo in qualche miglioramento e invece è sempre peggio.

No more articles