È stata recentemente rilasciata la versione beta di Opera 12.10 che porta numerose migliorie.
Primo fra tutti notiamo lo sviluppo di 3 nuove API che rendono facile la creazione di estensioni o plug in: Le Context menu API per la creazione del menu a tendina accessibile con il mouse, le Screenshots API per catturare e condividere la scheda corrente (oppure una parte di essa) e le Resource Loader API per modificare lo stile della pagina e i contenuti.
Sono state apportate numerose modifiche volte ad aumentare l’ottimizzazione e viene definita sul sito ufficiale come la versione più veloce di sempre.

A ciò si affianca il supporto per il protocollo SPDY che, affiancato al tradizionale HTTP, dovrebbe garantire (se supportato dal server) un tempo di caricamento delle pagine molto inferiore allo standard.
Inoltre sono state apportate modifiche per adattare il browser a risoluzioni molto alte e per garantire compatibilità con i retina display, con Windows 8 e con Mac OS X Mountain Lion, infine è migliorato il supporto a CSS e HTML5.
No more articles