ownCloud in Gnome

Gli sviluppatori Gnome stanno lavorando per portare nuove feauturs nella nuova versione 3.8 tra queste attiva anche l’idea di integrare ownCloud il servizio “cloud” open source sviluppato da KDE.
L’idea è quella di offrire agli utenti del prossimo Gnome OS un sevizio cloud simile a Ubuntu One e DropBox il tutto attraverso una piattaforma gratuita open source e facile da integrare e gestire conforme le esigenze degli utenti.
ownCloud in Gnome permette di costruire il proprio servizio di “Cloud” sulla propria infrastruttura. Offre accesso ai nostri file, ebook calendario, appunti ecc il tutto condivisibile e accessibile via WebDAV, CalDAV e CardDAV, oltre ad offrire un’interfaccia utente accessibile tramite un browser web. L’account verrà impostato da GOA e ownCloud sarà in grado di sincronizzare con documenti di Gnome, Nautilus ed Evolution Data Server. ownCloud permette di aggiungere anche nuove funzionalità grazie all’integrazione di plugin dedicati oltre all’accesso anche da smartphone grazie all’applicazione dedicata.

Con Gnome 3.8 potremmo avere già l’ambiente desktop pronto all’integrazione con ownCloud poi starà all’utente o agli sviluppatori delle distribuzioni decidere se inserirlo o meno.
Lo sviluppo potrebbe portare anche l’integrazione di ownCloud in Gnome Shell con la possibilità di effettuare ricerche nei file all’interno dello “storage ownCloud” direttamente dalle ricerche nella panoramica delle attività.

Vedremo nei prossimi mesi se arriverà o meno l’integrazione di ownCloud su Gnome.

No more articles