È nato da poco Cinnarch, una distro basata su Archlinux che offre Cinnamon come Desktop Environment.
Archlinux è una delle distribuzioni più famose nel mondo Linux e incarna al meglio l’idea di KISS (Keep it simple, stupid). Proprio questa estrema semplicità la porta a non essere molto amata da molti utenti, e per questo motivo sono nate numerose distribuzioni che, pur basandosi su Archlinux, sono molto più user-friendly.
Una di queste è la neo-nata Cinnarch, distro che punta a portare Cinnamon su un sistema Archlinux.

La prima ISO di Cinnarch è stata distribuita in Internet il 5/7/2012 e la sua  nascita è stata annunciata da un post sul forum ufficiale di Archlinux. La versione attuale è ancora allo stato alpha e quindi sconsigliabile ad utenti che ricercano stabilità, ma le premesse sono buone e pensiamo valga la pena tenere controllato lo sviluppo di questa distribuzione.
Il file manager scelto è Phanteon-Files, un fork di merlin sviluppato dal team di ElementaryOS: un software leggero e flessibile ma facile da usare e anche gradevole esteticamente (al di là dei gusti personali).
Le altre applicazioni presenti al momento dell’installazione sono quelle standard di Cinnamon.
Su Cinnarch viene installato systemd di default, quindi anticipa la distribuzione “madre” che per il momento mantiene initscript, nonostante siano sempre più evidenti i segnali che il passaggio è vicino.
No more articles