KDE 4.9

Dopo mesi di sviluppo il team KDE ha rilasciato la tanto attesa versione 4.9 la quale porta una migliore stabilità, un minor consumo di risorse e l’integrazione di nuovissime funzionalità.
KDE 4.9.0 è l’ultimo scalino prima di arrivare alla versione 5.x quale è non cambierà l’esperienza utente offerta fin’ora ma semplicemente la migliorerà.
Il team KDE ha deciso di dedicare la nuova versione 4.9 alla collaboratrice Claire Lotion scomparsa nei mesi scorsi.
Una delle novità principali di KDE 4.9 è il nuovo Qt Quick in Plasma Workspaces ed aggiunge nuove API, in Plasma Desktop è arrivato il porting verso QML rendendo ancora più performante e stabile l’ambiente desktop, pur mantenendo le stesse funzionalità. KDE ha pensato anche per il futuro offrendo una migliore integrazione e gestione dei dispositivi con schermo touch, funzionalità che arrivano anche dal progetto Plasma Active.

Il file manager Dolphin ha migliorato la sua visualizzazione e ricerca in base ai metadati. I file possono essere rinominati in linea, offrendo un’esperienza utente più agevole. KDE 4.9 aggiunge una maggiore integrazione delle attività per i file, finestre ed altre risorse: gli utenti possono ora associare file e finestre ad un’attività, e godere di uno spazio di lavoro più organizzato. Le cartelle possono ora mostrare i file relativi ad un’attività, rendendo più facile organizzare i file in contesti significativi.

Konsole aggiunge la possibilità di cercare una selezione di testo utilizzando le scorciatoie web di KDE. La nuova Konsole permette agli utenti di avere un maggio controllo per organizzare le finestre del terminale staccando le schede e trascinandole all’esterno per creare una nuova finestra con solo quella scheda. Aggiunta la duplicazione della scheda (come accade in un browser web ad esempio) sempre con lo stesso profilo.
Il team di sviluppo in questi mesi ha lavorato molto anche su KWin il gestore delle finestre di KDE rendendo il tutto più stabile e performante migliorando anche al gestione di alcuni effetti.
KWin

In questa pagina troverete tutte le note di rilascio del nuovo KDE 4.9.
KDE 4.9 sarà presente nei repository ufficiali si Arch Linux e Chakra, per Kubuntu e Fedora 17 invece arriveranno i post dedicati nei prossimi giorni dato che attualmente i repository non sono ancora aggiornati.
  • andreazube

    Aspetto che esca per fedora,sembra che questo kde 4.9 sia ancora meglio delle versioni precedenti,e questo la dice lunga visto che kde è (ihmo) il miglior ambiente desktop in circolazione
     

    • andreazube

       Le cose che mi piacciono di più,a parte il grande lavoro di  bugfix,sono dolphin e konsole,grandi miglioramenti per entrambi mi sembra.
      Il nuovo gestore di copia dei file è già arrivato o arriverà per kde 5?
      Comunque,da quello che si legge in rete,è un’ottima (se non la migliore) relase di kde,quindi non vedo l’ora di provarla 😀

  • RobertoCalabrese

    Speriamo abbiano risolto i vari bug di kde 4.8, da quando sono passato dal 4.7 al 4.8 ho cominciato ad avere numerosi crash di sistema (anche ad installazione pulita)… nonostante tutto… ma quanto e’ bello kde…. :D.

    PS. Il nuovo dolphin e’ bellissimo

    • Caterpillar

       hai kubuntu per caso?

      • ChicoMD

        Sicuro lol.

        • RobertoCalabrese

          archlinux

          •  Hai provato eliminando la cartella .kde4 nella tua home?
            Io non ho avuto nessun problema.

          • RobertoCalabrese

            L’ho appena eliminata… vediamo se risolvo…

          • Gyrvim

            Che problemi hai? io lo utilizzo kde dalla 4.2 su arch, ho messo su la 4.9 dalla prima beta. Ha da molto che non ho problemi, a parte la 4.6 che all’inizio era scandalosa.

          • RobertoCalabrese

            Allora ho crash improvvisi, lo schermo diventa tutto nero, certe volte torna la finestra che dice riavvia applicazione mentre certe volte proprio devo spegnere fisicamente il pc e riaccenderlo.
            I crash mi avvengono con tante applicazioni… certe volte basta cliccare sul menu per crashare, o lanciare il terminale o richiamare krunner… con la 4.7 invece neanche un problema… bho…

          • nowardev

             hai l effetto blur attivato ?

            hai nvidia?

          • RobertoCalabrese

            Ho una nvidia 460, effetto blur attivato.

          • nowardev

             disattiva blur , dovrebbe migliorare

            se vai su systemsettings desktoop effects cerca di disattivarli piu o meno tutti e vedi come va….

            teoricamente è il blur e basta prova cosi se non lo fosse disattiva completamente gli effetti e vedi come va .. se non crasha attiva gli effetti e attivali uno alla volta …

        • Qualcuno di passaggio

           ChicoMD fail lol.

          • ChicoMD

            LOL

  • Kde

     e c’è ancora gente che installa ubuntu e cerac di far funzionare gnome shell ma fate vobis kde uber alles

  • e di kde5 si sa già qualcosa? si prevedono stravolgimenti?

    • nowardev

       nessun stravolgimento
      aggiungono roba && passaggio a qtqucick qml e basta = meno codice => -bugs

      • Floriano

        quindi evoluzione e non rivoluzione…

        gli è tornato il sale in zucca allora 😀

        • Fantastico!! E allora, KDE presumo diverrà il mio nuovo de predefinito!

        • nowardev

           beh vedi il passaggio kde3 => kde4 era dettato dal fatto che in pratica tutto il codice c++ utilizzato NON ERA FACILMENTE RITUTILIZZABILE

          quindi è stato un super lavoro da qt3 a qt4

          ora invece il codice puo essere ritutilizzato e quindi non deve riscrivere tutto il codice ma le parti che possono passare a qml e quick avranno meno codice e basta

          io stesso ho potutto vedere con che facilita si possono fare animazioni per kde 😀 in qml questo è uno spalsh per kde

    • Luca Cavallaro

      lo stravolgimento c’è già stato 😀 basta stravolgimenti!

  • ChicoMD

    Fino a quando MATE non sarà passato a Compiz, togliendo quell’aborto di Metacity aka Marco, e non diventerà realmente stabile, i due DE più validi rimangono Xfce e KDE.

    È incredibile quanto la morte di Gnome2 abbia potuto dare una spinta a tutti gli altri, semi-sconosciuti ai più. KDE e Xfce ringraziano.

    • Pcnoproblem

       Utilizzo Mate con Compiz senza problemi, l’ambiente è perfettamente stabile e non mi ha mai “tradito”. Tutto funziona perfettamente senza alcun tipo di problema, un saluto.

    • Andrea Cellucci

      Anche Gnome aveva come window manager Metacity…Compiz lo si doveva aggiungere in seguito. Inoltre Kde non lo chiamerei DE semi-sconosciuto…anche prima della morte (sigh) di Gnome2, Kde era molto usato.

      • ChicoMD

        Infatti ho detto “ai più”. L’utente medio si installa il DE predefinito (che quasi ovunque era Gnome2) e del resto se ne fregava.

    •  sisi, KDE è talmente sconosciuto che Gnome è nato per fornire un’alternativa open in tutto e per tutto a KDE (inizialmente le QT erano closed).
      E proprio perchè è semisconosciuto che anche con Gnome 2 era utilizzatissimo.

      • ChicoMD

        Ho capito Vin, però moltissime persone si installavano:
        – Fedora
        – Ubuntu
        – Debian
        e non si preoccupavano di guardare gli altri DE, tenevano quello standard che andava benissimo (ed era, imho, il migliore).
        Ed infatti ho detto “ai più”.

    • andreazube

       Compiz è MORTO
      non si passa a un progetto morto,anche se al momento può sembrare più funzionale di altri
      Altrimenti non ci sarebbe più progresso e rimaremmo con compiz con gli stessi effetti per altri 20 anni

      • m6t3

        non capisco, in che senso compiz è morto?
        anzi da quando è passato sotto l’ala di canonical mi sembra che il suo futuro sia assicurato, almeno fin quando unity sarà un plugin di compiz. che non aggiungano più nuovi effetti forse è vero, ma credo si stiano preoccupando maggiormente della stabilità, è importante che la base sia solida per poi sviluppare i plugin.
        questa fretta nel considerare un progetto morto anche se è perfettamente funzionante e utilizzato non la capisco, si finisce per creare mille cloni immaturi e incompleti che hanno come punto di forza solo l’essere nuovi.
        meglio continuare a migliorare quello che già funziona invece che reinventare la ruota ogni volta

        • compiz è morto dato che il progetto oramai è stato abbandonato da quasi 2 anni
          canonical lo mantiente ancora in vita dato che unity è un plugin di compiz ma altre distribuzioni lo hanno già rimosso dai propri reposiotory ufficiali vedi fedora ecc
          è finita l’era del cubo finalmente si pensa alla stabilità e leggerezza e non alle finestre trabballanti ecc (perfino microsoft se ne è accorta vedi il nuovo win 8)
          anche se è giusto ricordare che mint con il proprio window manager muffin riesce ad offrire gli stessi effetti di compiz solo che richiede solo 10 mb di risorse confronto gli oltre 100 di compiz

  • lw4z

    k3b the project is stopped?

  • Sarebbe interessante sapere se verrà integrato nella point release di Precise a fine agosto 12.04.1. Allora sì che ci farei un pensierino a sfrattare la Lince! 🙂

  • Ciao

    la foto di Claire..:(….

  • Dario Grillo

    KDE è dalla versione 4.6 che il miglior Desktop environment per linux (e non solo) stabile, funzionale personalizzabile e di versione in versione sempre più leggero.

  • Jackladen

    pulito,  elegante, brillante ,personalizzabile, semplice sopratutto stabile…….signori, qui c’è da togliersi il cappello!!!!!

  • Alex L.

    Io l’ho installato su Kubuntu Precise e mi è sparito Muon Software Center e quando clicco sull’icona per riavviare mi mostra i tasti per spegnere, ibernare e sospendere e non so come riavviare ora >.>

  • James23

    Ragazzi io ho installato cinnamon poi mate poi sono tornato a gnome 2 poi 3 e sono rimasto con cinnamon eliminando gli altri non di default solo che deve essere rimasto qualche residuo perchè nei cambi di tema solo alcune icone cambiano, non penso sia un problema di driver. C’è un modo per pulire il tutto tenendo solo il nuovo KDE?

    • I driver che cosa c’azzecano con le icone?

      • James23

         non so, che magari non sono stati installati correttamente. Ma comunque come faccio a pulire il tutto?

        • Devi identificare il tema che utilizzi per le icone e cambiarlo, probabilmente nei temi che hai su cinnamon o altri de non sono indicate le icone per quel programma ed ecco perché vedi quelle che avevi in precedenza con altri de.

          • James23

             si ci ho pensato, ma poi lo stesso tema l’ho cambiato sul portatile e ha cambiato tutto invece sul pc fisso no. Forse non è installato correttamente. Comunque ora passo a KDE e spero che gli altri non mi diano problemi

  • SalvaJu29ro

    Lo è gia da molto tempo….per fortuna sono arrivati Unity e Gnome Shell, altrimenti non l’avrei mai scoperto

    • Youth Crew

      Straquoto, vale la stessa cosa per me anche se Gnome Shell mi piace anche, è Unity che lo odio…

  • Floriano

    l’interfaccia per netbook, le activities, nepomuk akonadi e altra roba sono le prime cose che faccio fuori su kde, per il resto va benissimo (soprattutto sui netbook rispetto a windows 7 starter) 

    ps. il miglior player per linux è deadbeef, juk che si vede nella foto ha ancora un bel pò di difetti…

    • Benzo

       In PCLinuxOS tutti ‘sti mattoni sono disabilitati di default.

    • cerash

      noooo, le attività noooo!!!! sono la cosa migliore!!! diversi desktop organizzati in base all’utilizzo, coi plasmoidi configurati ad hoc!!! ma è uno spettacolo!!!

  • magnet magneto

    Bha, sicuramete meglio di Gnome3 e Unity ma mi pare sempre una Ferrari fatta in Cina.

  • Mscanfe

    Sì sì, tutto bello, tutto bene.
    Ma come mai la stragrande maggioranza non ama questo DE?
    Il fatto è che è macchinoso da morire. E scimmiotta insopportabilmente Windows rispetto al quale, peraltro, è vero che sembra una Ferrari fatta in Cina (come ha detto magnet magneto): il pannello lo trovo inguardabile, mi sembra una lasagna da tanto che è largo (alto); per non parlare delle sue icone che trovo bigie, sfocate, enormi anch’esse. Trovo orribile anche il set di icone di default: un po’ turchesi, un po’ rosse, un po’ grigie, con ‘sta vetrosità ossessiva che scimmiotta mac…
    Insomma non sono mai riuscito ad averci feeling con ‘sto KDE.
    Credo che in un eventuale sondaggio sul perché la maggioranza di noi non ama questo D.E. le risposte coinciderebbero, in gran parte, in quel che ho detto.
    Una cosa è certa: attualmente, per me, è proprio difficile scegliere un DE.
    Sono davvero un po’ sconsolato e “mi turo il naso” con gnome3

    • Er Chiappetta

      E’ esattamente lo stesso feeling che ho anch’io con KDE, troppe lasagne infatti !! Rimango con XFCE molto piu semplice, razionale e con quasi tutto quello che serve.

      • cerash

        semplice… come usare windows? no, perché al di la dell’estetica, se vogliamo cedere nell’uso i più simili a windows sono proprio gnome due e xfce…

    • Dario Grillo

      are you serious? una ferrari fatta in cina?? macchinoso da morire??? prima di tutto non è affatto vero che scimmiotta windows, solo perchè di predefinito ha il pannello in basso anzi, explorer gli fa una se*a a kde visto che non ha nemmeno la metà delle funzioni di kde, poi kde è un DE per utenti medio esperti è normale che in un primo momento ci si senta un pò spaesati rispetto ad interfacce più noob friendly come gnome-shell, le icone?? io le trove bellissime, non tengo mai le icone predefinite (di solito le cambio con quelle elementary) ma se sono belle come quelle predefinite di kde perchè cambiarle?. Il pannello è alto?? abbassalo.

      • Mscanfe

        Va bene Dario,
        ma il problema non sei tu; tu sei fra coloro che apprezzano KDE, dunque è normale che tu ne sia entusiasta (a parte che non ho capito se le cambi o le lasci, le icone 🙂 ).
        Il problema è che la stragrande maggioranza di noi prova per KDE questa invincibile repulsione (vedi anche cosa dice Er Chiappetta).
        Ecco, allora, il senso del mio intervento:
        perché non domandarsi il motivo della sua scarsa diffusione?
        la domanda acquista ancor più senso ove si ammetta che KDE ha un alto valore intrinseco (non ho alcun dubbio che KDE sia meglio di explorer)
        Ma perché insistere in questa interfaccia che i più trovano odiosa?
        Perché non avviare una riflessione sulle cause del mancato successo di questo DE nonostante il suo alto valore intrinseco?
        Ricordo che gnome è nato in epoca ben successiva a kde, ma lo ha ben presto soppiantato nel “cuore” dei più grazie ad un’interfaccia ed un’usabilità incomparabilmente superiori: insomma, non conta solo quel che c’è “sotto il cofano” ma anche interfaccia ed esperienza utente sono importantissime; e se “la gente” non sopporta KDE forse è venuta l’ora di iniziare una riflessione al riguardo, no?

        • scarsa diffusione di kde?
          gnome ha soppiantato kde?
          kde è l’ambiente dekstop più innovativo per linux
          alcune funzionalità che vedi attualmente in kde arriveranno in gnome tra 5/6 anni sempre se arriveranno
          hai provato le attività in kde? hai probato la gestione in gruppi delle finestre in kde? con un finestra in un netbook ad esempio posso avere 10 applicazioni avviate e gestirle tutte da una sola finestra passando da una scheda all’altra come in un browser questa è innovazione che in gnome arriverà tra 10 anni
          kde 2 aveva più funzionalità di gnome 2/3 non ci sono ancora (vedi ad esempio la gestione degli sfondi)

          kde scarichi temi icone font ecc senza avviare il browser con un click scarichi tutto quello che vuoi
          con un click passi dall’interfaccia netbook a quella desktop
          kwin ha gli stessi effetti di compiz e molto altro ancora

          kde è sempre più utilizzato al posto di gnome questa è la realtà
          oltre al fatto che il miglior progetto per tablet open source attualmente sia plasma active con le sue applicazioni studiate appositamente per dispositivi mobili (prova ad usare gimp su un tablet da 7/10 pollici) che non ambienti deksopt inutili come unity e gnome shell

          gnome è il più conosciuto semplicemente perchè negli anni scorsi molte aziende ci hanno investito fior di quattrini come sun (quella di java prima di oracle) ecco l’esplosione di gnome 2 oltre al fatto che il cambio di kde in plasma ha portato via molti utenti
          attualmente gnome ha perso tutte le aziende ed ecco i risultati sviluppo messo in qualche maniera cercando di offrire un ambiente desktop e tablet insieme cosa che non è possibile fare a meno che non si cominci a fare le applicazioni dedicate ai tablet

          • Mscanfe

             Eh eh … immaginavo che avrei suscitato un vespaio. Del resto è chiaro che i lettori di un post dedicato a KDE siano in maggioranza estimatori di KDE e dunque un suo detrattore vi si trovi in minoranza…
            Peraltro ho davvero apprezzato la pacatezza di tutte le risposte.
            Vorrà dire che prima o poi tenterò un’altra volta (e sarebbe la terza) di accostarmi a KDE; chissà che riesca ad uscire dalle mie ambasce 🙂

          • Guarda, io sinceramente sono stato un grandissimo estimatore di Gnome2 e puntavo anche su Gnome3 perchè per Kde vevo questo senso di “repulsione” come da te detto prima.
            Ultimamente però sto rivedendo le cose. Francamente voglio utilizzare un DE che sia il più adattabile alle mie esigenze e ai miei capricci esteci del momento: Kde non mi sta deludendo.
            Lo sto usando da qualche settimana e dopo un pò è iniziato un feeling: stabilità, solidità, estrema personalizzazione (tratto distintivo del compianto Gnome2) e chissà cos’altro scoprirò anche perchè per motivi di tempo non ho ancora conosciuto che il 10% di questo DE.

            PS: Il vero Gnome2 è quello che ad esempio trovi in Debian (in quanto a icone in questo caso), quello di default di Ubuntu è frutto delle personalizzazioni di Ubuntu appunto. Personalizza KDE e vedrai!

            Tema Oxigen, sfondo HD e guarda quanto è appagante!!!!!

          • Mscanfe

            Analizzando nel complesso i vostri commenti mi pare che le mie critiche iniziali (che come è stato giustamente notato erano rivolte solo all’estetica ed all’esperienza utente offerte di default da KDE) ne escano confermate.
            Mi spiego: chi deve provare un DE è costretto a farlo attraverso le sue impostazioni di default.

            Gnome2 potevi lasciarlo anche così e lo usavi piacevolmente da subito, “out of the box”. Modificarlo era solo uno sfizio, ché era bello e comodo anche di default (e comunque modificarlo era anche facile).

            Invece KDE, di primo acchito, «ti lascia spiazzato» (Dario Grillo) e ti ispira «questo senso di “repulsione”» (C.Stefano); e vedi anche cosa diciamo ErChiappetta ed io.

            La mia critica puntava proprio qui.

            Mi si dice: sì ma puoi modificarlo in lungo e in largo. Va bene. Sennonché modificarlo è cosa «da utenti medio-esperti» (Dario Grillo) e «può sembrare difficile da personalizzare» (millalino)
            Dunque i più impediti (il sottoscritto) o comunque quelli che hanno poco tempo e il pc vogliono solo accenderlo e usarlo già partono penalizzati, perché non hanno le capacità o il tempo di modificarsi un DE che di default li respinge.

            Ma poi: ammesso di essere bravi e di saperlo modificare a tal punto da fargli simulare Gnome2 o XFCE o LXDE, resta evidente che ciò segna la prova del fallimento dell’interfaccia grafica e dell’esperienza utente di default di KDE che, per farsele piacere, bisogna dargli le sembianze… di un altro DE!

            E allora si torna al problema che ponevo io: non sarà il caso di iniziare una riflessione su questa interfaccia di default, che fa allontanare chi la prova?

          • Caro, il tuo discorso lo trovo molto sterile. Ti spiego il perchè:

            Come pretendi che ti piaccia KDE se non fai altro che rapportarlo e volerlo modificare come Gnome? Ma allora usa Gnome!

            Attenzione: non è una critica ne assolutamente un messaggio scritto con l’intenzione di “tagliarti le gambe”.
            E’ una semplice riflessione che traspare dai tuoi post. =)

            Ah, e non puoi reputarti un impedito, tu come utenti come te, perchè nessuno arriva a Linux con le capacità sviluppate. Arriviamo tutti considerando Linux una sfida e miglioriamo passo dopo passo, se ne abbiamo voglia…

          • cerash

            dimmi che su gnome non sei andato subito a cercare altre icone al posto di quelle quadrate di dafault oppure a schiarire i pannelli o a cercare una combinazione di coloriche non fosse quella cacca di ubuntu o grigina-azzurrina di debian.

            il problema di kde? l’orrido in kde? gli sfondi di default. solo cambiando quelli era un’altra cosa. ed anche lui si usa out of the box… forse meglio. basta vedere che non devi installare compiz per avere gli effetti grafici, in quanto kwin è integrato e funzia uguale (se non meglio).

          • millalino

             Non è solo questione di esserne estimatori e quindi parlarne solo bene, è un discorso (credo) oggettivo, dire che Kde è un DE fatto bene. E te lo dico io che utilizzavo gnome2 (adesso invece uso Cinnamon) e capisco che possa sembrare difficile da personalizzare, ma ci si riesce (anche se è meno semplice che in gnome 2) ma poi, i risultati ripagano ampiamente e continuo cmq a provarlo dentro vbox con varie distro (in open Suse è uno spettacolo). Quindi anche non utilizzandolo tutti i giorni, non si puo che vedere l’ottimo lavoro fatto ed è assurdo leggere che è “un surrogato di explorer” quando explorer, non allaccia nemmeno le scarpe a Kde.

          • cerash

            se ti può rincuorare, io l’ho provato due volte e l’ho subito piallato… alla terza mi sono imposto di capirlo ed ora non tornerei indietro per nulla al mondo. è semplicemente superiore e te lo dico dopo aver provato shell, unity ed essere nato, da ubuntista, con gnome. il post di ferramroberto sopra dice per filo e per segno le caratteristiche stupende. le attività? la prima volta le odiavo… ora non potrei farne a meno…

            semplicemente geniali!!!

            ed aggiungo: il massimo della personalizzazione senza mai un crash (dopo il 4.6)… gnome bastava cambiare il pannello ed a volte mi spariva o mi si retinava tutto… schiarivo i pannelli e mi si impallava o si rallentava…

            fidati, provalo per più di una settimana, vedi che non torni indietro… a me è successo così!

          • cerash

            che dire… strastrastraquoto!!!

        • Giannino Furlanis

           Rispetto all’usabilità di gnome attuale ho i miei forti dubbi!Kde si è evoluta molto negli ultimi tempi!Io ho tutto sotto controllo in un unica interfaccia!Provala e vedrai!

        • Dario Grillo

          Anch’io in un primo momento sono rimasto spiazzato dall’interfaccia di KDE ma ripeto questo perchè KDE è un DE che mette in risalto le innumerivoli funzioni ed ha bisogno di tempo per essere padroneggiato, KDE si rivolge ad una fascia di utenti avanzata, poi non è assolutamente vero che KDE è poco diffuso, KDE ha avuto una fuga di utenti nel periodo in cui uscì KDE 4.0, ma questo perchè era ancora incompleto e buggato, a oggi è il DE più completo e scelto da moltissimi utente che sono rimasti delusi da GNOME 3, forse il team gnome dovrebbe iniziare a riflettere, che facendo di testa propria invece di ascoltare l’utente non si va da nessuna parte. Le icone le cambio su tutti DE che utilizzo tranne KDE.

        • Alex L.

          Posso capire che a te esteticamente non piaccia (de gustibus non disputandum est), ma le tue critiche si basano tutte sulle impostazioni PREDEFINITE. Se ti metti a spulciare fra le opzioni di personalizzazione ti accorgerai che l’aspetto può essere stravolto del tutto, puoi farlo assomigliare di più a Windows 7 o 8, ad OS X, a Unity, XFCE, LXDE ecc. Ed è questo che fa la forza di KDE! Tu avrai sicuramente una certa filosofia/logica di costruzione dell’interfaccia, bene, KDE ti permette di modellarla a tuo gusto! 😀 Poi ti consiglio di provare tutte le funzioni che ti ha elencato Roberto, che su altri DE te le sogni 😉

          • Alex L.

            Aggiungo una cosa: storicamente GNOME deriva da KDE, ci fu il distacco perché su KDE volevano usare delle librerie chiuse, le Qt, che poi sono state “aperte”. Questo per dire che KDE è l’origine di tutti i DE e si mantiene il migliore da sempre 😀

        • Floriano

          nooooooo per favore non rovinate anche kde…

      • Emailv

        Infatti!
        Quando e’ uscito kde4, che non mi piaceva tantissimo per via delle applicazioni con elementi rimossi rispetto alla 3, comunque avevo pannello verticale sulla sx e terminale color violaceo e caratteri bianchi, e ubuntu new look aveva ancora da nascere…

    • Neal_Caffrey

      Non obietto sui tuoi gusti personali, che sono tuoi e vanno bene così, anche se non li condivido per nulla… Ma volevo ricordare a chi parla di “maggioranza” e “maggior parte”  che nel 2011 KDE ha avuto a livello di preferenza solo il 3% in meno di preferenza rispetto a gnome 2 (non gnome 3), segno che KDE è sulla cresta dell’onda(Fonte Linux Journal, reader choice of 2011). Aggiungo: le icone di default saranno anche bruttine ma quelle di gnome 3 non è che siano la quinta essenza dell’estetica…

    • Genjy

      Sono d’accordo..

    • Maitarco

      Perchè non provi mate?

  • Giannino Furlanis

    Arrivata la 4.9 su chakra e non me n’ero accorto!Ottima e sempre migliore!

  • Br.Ba.

    Per installarlo su ubuntu?
    devo aggiungere ppa?

  • kde wtf

    Qualcuno può aiutarmi?
    Su Kubuntu con kde 4.9, questi driver nvidia e
    il kernel 3.5 non riesco a fare nulla, non posso aprire nessuna
    applicazione che kde crasha e/o si riavvia, posso solamente aprire le
    seguenti “applicazioni” (se tutto va bene) Terminale,Impostazioni di
    Sistema e il gestore aggiornamenti.
    Da cosa dipende? Prima di eseguire tutti gli aggiornamenti andava tutto bene..
    (Il kernel come precisato qualche commento prima si è aggiornato da solo)
    Scusate repost

  • Simone

    Secondo me quello che ha sempre tradito KDE è stata la stabilità e non l’usabilità.
    Per l’usabilità credo sia una questione di abitudine. Essendo io partito da windows, il passaggio immediato è stato a Mint, quello non lo scimmiotta windows? Eppure aveva gnome2 ma era mooooolto simile…..
    Da dire che Gnome3 per me è un pianto… Unity non ne parliamo.
    Io ho provato KDE ma il pc mi si impallava (sempre impostazioni di default) e poi non mi vedeva il bluetooth…..
    Ora sono tornato a Gnome Fallback e basta.
    Aspetto il nuovo XFCE che dicono sarà un bel salto in avanti e via…. proveremo anche questo.
    Ma devo essere d’accordo con @ChicoMD:disqus, KDE non è immediato affatto.

  • Federico biasiolo

    La cosa che piu non mi piace di kde a parte le cose già dette da altri con le quali mi ritrovo, sono le applicazioni, che per quanto ricche di funzioni esse siano, trovo che non abbiano la semplicità e l’ immediatezza di quelle scritte in gtk per gnome e affini.
    Ho riprovato kde quando ho saputo del miglioramento di gtk oxygen ma sinceramente trovo inutile installare il parco software di gnome quando ci sono altre sistro che offrono lo stesso senza fatica…
    Quello che frena kde secondo me sono le applicazioni ricche ma (IMHO) ostiche da utilizzare (non sono un esperto ma secondo me è dovuto ad un layout generale delle qt) e l’aspetto di default simile a Windows che per uno come me che usa Linux e Windows in dual boot è un po’ monotono per chi a piu voglia di cambiamento ( stessa sensazione che provo con mint di default, troppo Windows friendly)…
    Per quanto riguarda il lato tecnico kde è ottimo, veloce e leggero nelle sue ultime versioni(come effetti e personalizzazioni è bellissimo su questo non c è dubbio)

    • SalvaJu29ro

      Beh a questo punto preferisco l’interfaccia simile a windows..molto meglio di quella per i tablet sinceramente

No more articles