Google bloccherà l’installazione delle estensioni di Chrome da server di terze parti

8
96

Google Chrome permette di aggiungere nuove funzionalità o personalizzare il browser grazie alle estensioni dedicate che possiamo consultare ed installare dal portale online Chrome Web Store.
Possiamo inoltre installare estensioni anche da altri siti come ad esempio chromeextensions oppure gli script userscripts ecc attraverso le quali possiamo anche incontrare estensioni che possono rendere instabile il nostro browser oltre a contenere malware, ecc.

Per migliorare la stabilità e sopratutto la sicurezza di Google Chrome l’azienda di Mountain View ha deciso che per le prossime versioni non sarà possibile installare estensioni da server di terze parti.

Tutti gli sviluppatori dovranno quindi includere le estensioni in Chrome Web Store, dove Google controllerà tutti i file in modo da garantirne la funzionalità e sopratutto la sicurezza.
Oltre al fattore sicurezza le estensioni in Chrome Web Store offrono anche il vantaggio che gli aggiornamenti possono essere resi disponibili per l’installazione immediatamente dopo il caricamento.

L’ultima versione stabile di Chrome, 20.0.1132.57, permette ancora l’installazione delle estensioni ospitati da server di terze parti, ma questa è destinata a cambiare con il prossimo aggiornamento. Dalla versione 21.0.1180.41, attualmente nel canale beta, le estensioni da server di terze parti verranno bloccate durante l’installazione.
Inoltre in caso di aggiornamento le estensioni non presenti in Chrome Web Store saranno disattivate automaticamente.

Un’ottima iniziativa che sicuramente farà molto discutere sopratutto da parte degli sviluppatori che si vedono costretti a dover utilizzare Chrome Web Store per poter condividere le proprie estensioni. In questa pagina troverete maggiori informazioni sul blocco delle estensioni server di terze parti da parte di Google.

via | h-online