Voyager 12.04 LTS

Il team francese Voyager ha annunciato il rilascio della nuova versione 12.04 LTS della distribuzione che punta a rendere Ubuntu più facile e accessibile a tutti, grazie ai menu a tendina, ricerche veloci con Synapse, una dock di Awn e molto altro.
Basato su Xubuntu 12.04 il nuovo Voyager risulta una distribuzione molto leggera e performante inoltre, grazie a molti ritocchi ed applicazioni preinstallate differenti, lo rendono un sistema operativo stabile, facile e completamente personalizzabile. Voyager 12.04 LTS porta un tema Ambiance per XFCE rivisitato, (ad esempio le icone di default non sono arancio come su Ubuntu) ed aggiunge molte applicazioni preinstallate oltre ad essere completo di codec audio e video.

Il nuovo Voyager 12.04 LTS porta una dockbar di AWN nella parte inferiore del desktop con un tema / configurazione ben integrata con l’ambiente desktop (di default è impostata la scomparsa intelligente), inoltre averemo a disposizione ben 21 temi Conky. Oltre alle applicazioni di default su Xubuntu, troviamo preinstallate anche Minitube, Pitivi, Screenlets, Darktable, Clémentine, RadioTray, VLC, Jupiter, Cheese, Pulse audio Equalizer, Dejà Dup, Grub Customizer, Bleachbit, Pare-Feu, Hotot, Thunderbird, Firefox, Pidgin, Abiword, Gnumeric, Gthumb, Synapse, Tilda e Boot Repair. Presente un nuovo tema per Plymouth nuovi temi e sfondi, icone, font e molto altro ancora.

Voyager 12.04 LTS

Voyager 12.04 LTS è una distribuzione dedicata all’utente che cerca un sistema operativo completo e personalizzabile, con molte qualità proposte da Ubuntu.
Voyager 12.04 LTS viene rilasciato come DVD Live / installabile (circa 950 MB) disponibile sia per 32 che 64 Bit, per maggiori informazioni e per scaricare la distribuzione basta collegarci a questa pagina.

Home Voyager 12.04 LTS

  • PatrisX

    !Scusa Rob, forse sarebbe meglio dire “Xubuntu come vorremmo che fosse”. La sto scaricando per provarla in live. tema, icone e altre personalizzazioni saranno ottime, ma c’è una marea di softaware aggiuntivo che si potevano risparmiare e che starebbe all’utente, se lo usa e lo gradisce, installarsi da sè: Minitubes, Pitivi, Screenlets, Darktable, RadioTray, ecc, ma chi glieli ha chiesti? Hanno reso xfce un pachiderma. il troppo stroppia

    • la stessa cosa puoi dire anche per le applicazioni presenti di default esempio thunderbird chi la chiesto?
      personalmente io rilascerei distribuzioni con soli l’ambiente desktop di base senza alcuna personalizzazione e altra applicazione poi l’utente di installa quello che vuole questo però è un mio parere (è anche per questo che uso ormai solo arch e fedora installata da netinstall)
      molti utenti invece amano aver tutto e subito
      personalmente se ubuntu fosse rilasciato come vojager offrendo un dock decente come awn un menu a tendina e un tool di ricerca con Synapse farebbe le stesse cose che con unity ma rendendo la distribuzione personalizzabile performante e più leggera

      Il giorno 06 maggio 2012 15:42, Disqus ha scritto:

      • Cesare Puliatti

         Assolutamente d’accordo con te. Anche installo tutto tramite netinstall di ubuntu, così scelgo solo quello che mi va, senza sporcare troppo con programmi inutili. Certo, risulta un po più lungo e difficoltoso, ma la leggerezza si sente!

      • PatrisX

        Beh, thunderbird è un client email ed è normale preinstallare un programma del genere su un OS, perchè una buona fetta degli utenti usa un programma per le email. Non si può dire lo stesso di tanti programmi preinstallati su voyager. per esempio io uso tantissimo avidemux, ma se facessi una distro mi guarderei bene dal preinstallarlo perchè la maggior parte degli utenti non saprebbe che farsene. A mio avviso software di “nicchia” come darktable non dovrebbero essere presenti a meno che la distro fosse, al pari di ubuntu studio e altre, specificatamente indirizzata a chi lavora con le immagini.
        Tornando a Xfce, tieni d’occhio https://launchpad.net/~xubuntu-dev/+archive/xfce-4.10 perchè tra poco dovrebbero metterci i pacchetti 
        ciao

      • Ziodario

        provare tutto e poi man mano togliere quello che non piace o non serve?……

  • Ferik

    la sto provando ora sul mio pc reale (non virtualbox), impostata esattamente come xubuntu che avevo prima (incluso il kernel), e sorpesa delle soprprese la cpu scalda di più di ben 5/6 gradi (da 43/44 a 49/50) a pc fermo e con jupiter attivo. Poi anche i file della lingua non vengono installati ttutti quindi bisogna farsi una ripassata in “supporto lingue”. La grafica è bellissima ok, ma ritorno a xubuntu originale che ha meno calorie eheheheh Ciao 😀

  • js3

    commento in “leggerissimo” ritardo, ma…: per me è ottimo avere già preinstallate alcune applicazioni, come avidemux o qualcos’altro di nicchia. ti danno la possibilità di provare programmi che non avresti mai provato e cimentarti in attività come l’editing audio e video o la grafica. è vero che uno si può installare ciò che vuole senza difficoltà, ma avere già alcuni bei programmi ti rendono il computer più funzionale non è così male. anche minitubes: per me è ottimo e magari uno non ha neanche idea dell’esistenza di un programma così; invece te lo ritrovi nel computer, lo provi e dici “però!”!!! 😉 che poi, se non li usi, mica ti appesantiscono il sistema, no? e se proprio non te ne fai niente li disinstalli. però averceli già ha un suo perchè! 🙂

No more articles