Bridge Linux 2012.5

Il mese di Aprile ha portato moltissime novità riguardanti sopratutto gli ambienti desktop, oltre all’arrivo di nuove release di Firefox, LibreOffice ecc.
Recentemente è arrivato Gnome 3.4, versione che migliora sia in stabilità che nelle performance aggiungendo anche utili funzionalità; inoltre è arrivato XFCE 4.10, release che aggiunge alcune nuove configurazioni oltre a fornire un ambiente desktop più reattivo e stabile.
Visti i tanti aggiornamenti il team Bridge Linux ha deciso di rilasciare la nuova versione 2012.5, nella quale troviamo tutti i pacchetti aggiornati fino a pochi giorni fa.
Bridge Linux 2012.5 viene rilasciata in quattro diversi ambienti desktop: Gnome, KDE, XFCE ed LXDE; tutti con preinstallato il nuovo kernel 3.3.7 (a giorni arriverà anche il nuovo 3.4).

Il nuovo Bridge Linux 2012.5 viene rilasciato con Gnome 3.4.1 / Cinnamon 1.4,  KDE 4.8.3, XFCE 4.10 ed LXDE 0.5 oltre a tutte le applicazioni aggiornate all’ultima versione stabile disponibile.
Bridge Linux 2012.5 viene rilasciato in Live CD/ installabile sia 32 che 64 bit, le ISO possono essere scaricate da questa pagina.
In caso di problemi, potete segnalarli a noi commentando questo articolo oppure al forum dedicato alla distribuzione accessibile da questo link.

Home Bridge Linux

  • Ilaria

    Io ho provato con Maverick e un telefonino LGKP 500 anche senza installare blueman e nella configurazione guidata del nuovo dispositivo mi ha dato subito l’opzione per confiogurare la connessione a internet da modem bluetooth. in pochi secondi mi sono collegata.

    • Ottimo!
      il nuovo network.manager 0.8.1 ha (finalmente) corretto molti problemi con i dispositivi mobili
      Bene con contento
      Ciao e Grazie 1000 x la segnalazione 🙂

  • Ottimo articolo davvero. Ma il mio problema è trovare un programma per ubuntu 10.10 che faccia quello che fa pc suite che viene dato con omnia hd 8910 di samsung. Backup sms su pc e simili (invio sms, mms e altro). Non riesco a trovare nulla. Mi potresti dare una dritta in merito? Grazie per quanto potrai dirmi.
    Una buona Pasqua.

    • che io conosca non c’è alcun software che supporti omnia mi dispiace
      buona pasqua anche a te

  • mikronimo

    Dop aver installato la versione 2012.04 devo dire che mi è piaciuta parecchio e credo che diventerà la mia terza distro definitiva; ho avuto un problema irrisolvibile dopo l’aggiornamento del kernel (proprio il 3.3.7, giusto giusto dopo aver finito di configurare tutto KDE e installare tutti i miei programi preferiti ;( ), che al riavvio non mi ha permesso di lanciare la distro (c’è stato un fitto scambio di post sul forum, con vari tentativi e suggerimenti: alla fine non ne siamo venuti  a capo (probabilmente è andato storto qualcosa con l’aggiornamento) e sto riscaricando la versione qui annunciata per reinstallare); a parte questo, quello che mi è piaciuto è che, pur essendo arch, non dovuto passare chissà quanto tempo per la configurazione, e una volta fatta l’installazione tra apper e AUR (che in effetti, grazie alla generalmente rapidissima compilazione dei programmi, offre dei bei vantaggi) ho un mucchio di programmi pronti; occupa circa 200 Mb di ram in meno, per esempio, di kubuntu e openSUSE (le altre distro installate nel mio pc) ed è quindi una manna per il mio “1 Gb ram pc”; è rolling pura (contrariamente a Chakra, che non “rolla” il core); che questo sia un vantaggio o meno sta alle proprie inclinazioni deciderlo; in AUR c’è pure televideo! Insomma per chi non ha conoscenze o tempo per installare una arch pura, credo che sia una buona soluzione.

    • millalino

       E’ effettivamente una ottima distro ma, questi problemi con gli aggiornamenti (è la terza volta che leggo di un problema) mi fanno desistere dal tenerla come distro principale.
      In ogni caso, ogni volta che esce una versione nuova è cmq da provare in quanto, è una distro ben fatta e se avessi spazio la terrei di sicuro assieme a (ipotesi) Fedora, Maya,Mageia.

      • questo è un problema delle distro non rolling
        chakra arch linux debian gentoo testing / sid non hanno questi problemi

      • mikronimo

         Infatti sarà la terza insieme a kubuntu e openSUSE; era tempo che cercavo una rolling KDE; ne ho provate molte, ma tutte scarse di integrazione; con aur ho risolto anche quelle piccole mancanze, come alcuni widget che per esempio trovo bell’e pronti in kubuntu e suse e che invece in bridge non c’erano.

    • Cioma3

      se vuoi farla volare ancora più veloce installa i kernel ck ottimizzati per il tuo processore…
      ww*.archlinuxitalia.com/2012/01/05/ottimizzazione-di-archlinux/

      • mikronimo

         Grazie della segnalazione; in settimana provo quelle ottimizzazioni. 🙂

    • quoto bridge alla fine è arch con l’installazione semplificata
      basta un po di attenzione e si installa senza problemi
      poi grazie ad aur puoi installare quello che vuoi il tuttoin maniera molto sicura dato che scaricare e compila da sorgenti e non da binari come accade per esempio su ubuntu quando installi pacchetti o repo sconiosciuti 😀

  • Motolo79

    Cosa consigliereste per una distro KDE ponendo l’accento sul fatto che hanno per certi versi cuore comune?

    ARCH, CHAKRA o BRIDGE?Ho esperienza medio alta ormai su linux e sto usando Chakra da un po’ con risultati altalenanti; esempio, i BUNDLES…vanno non vanno…è una filosofia che ho compreso ma non accettato del tutto: ok, ok…non sporchiamo KDE ma privarsi di applicazioni sviluppate per linux e riproporle sotto forma di bundles singhiozzanti non lo accetto del tutto. Per il resto chakra è stabile anche se alcune volte i pacchetti non vengono correttamente rilasciati negli aggiornamenti e noto qualche problema di troppo ultimamente, come se si fosse arrivati ad un punto di non ritorno…l’ombra di arch incombe e la paura di avere fatto con i bundles una ******* mi sembra evidente a parer mio. Mi ritrovo con una buonissima distro KDE ma singhiozzante sotto altri aspetti…preferisco ovviamente una chakra ad una kubuntu si intenda….La mia Chakra ora come ora è una accozzaglia di pacchetti compilati da me, come wine con patch per diablo, gimp recuperato dai pacchetti di arch, un audacity che non ne vuol sapere di funzionare e che non riesco a compilare…(per esser un sistema che non deve essere sporcato…quelli di chakra hanno prodotto in me la sindrome di Frankestein…pezzi di questo più quello. più quell’altro:) )CHE FARE?:)Bridge e poi arch o buttarsi direttamente in arch dopo averla studiata sotto macchina virtuale?Dubbio “amleticissimerrimissimo”

    • Cioma3

      ciao 
      opinione personale: le ho provate tutte e 3 Chackra è lenta e non mi piacciono i bundles, Bridge è una arch con l’installer semplificato. Una volta installate Bridge e Arch sono identiche, Bridge la installi con qualche passaggio in meno…..

      • Motolo79

        Quindi bridge si appoggia totalmente ai repo di Arch?

    • non so dove hai letto che i pacchetti di chakra non vengono aggiornati correttamente ma fin’ora che io sappia non è mai successo forse hai fatto un po di confusione con appset ma questo è un problema di applicazione non di pacchetti non corretti
      chakra per chi ama solo kde è una manna dal cielo logicamente se poi vuoi anche applicazioni gtk allora ti devi arrangiare
      bridge è un’ottima distibuzione offre arch con un’ambiente desktop già preinstallato
      rimane il fatto che rimuove il bello di arch ossia avere la distro come voglio io con i pacchetti che voglio io
      personalmente preferirei che bridge fornisse solo l’ambiente desktop senza applicazioni
      il mio consiglio è di testare dato che le preferenze variano da utente ad utente
      prova da live chakra e bridge oppure arch anche se ques’ultima richiede un po più di attenzione nell’installazione o configurazione

      • SalvaJu29ro

        In realtà anche io ho notato un po’ di casini con Chakra…qualche programma da ccr non parte

        • da ccr ma non da repo ufficiali

          Il giorno 26 maggio 2012 18:22, Disqus ha scritto:

          • Motolo79

            Anche da repo ufficiali…:)mio commento sopra:) in questi mesi di uso quotidiano ormai ho accumulato diversa esperienza. Adoro Chakra ma con dei dubbi su tante scelte, Bundles in primis…credo che tenterò la via di arch…bridge mi sembra il lato oscuro della forza:)

      • Motolo79

        Non ho letto che i pacchetti di chakra non vengono aggiornati correttamente, uso chakra quotidianamente da almeno 3 mesi abbondanti, dico che molto spesso si rompono gli aggiornamenti…esempio aggiornato driver nvidia con tutto ciò che ne consegue ma rimane indietro la parte dei lib32-nvidia-utils che cmq. sono indispensabili ad esempio per wine, ne consegue che si rompe il funzionamento di un programma(p.s.aggiorno tutto con pacman e terminale pamcan -Syu è il mio pane quotidiano:). Soluzione sono andato a cercare l’ultima versione dei lib32 presente in arch. Chakra mi sembra che spesso sia più un “prendere” a piene mani da arch ma alla rinfusa:) non me ne vogliano i chakriani di cui faccio parte…sono critiche costruttive. Dovrebbero sincronizzare gli aggiornamenti.

  • Ziltoid

    Una delle distro migliori assieme a Xubuntu!

No more articles