kernel linux 3.5

Da pochi giorni è stato rilasciato il nuovo kernel 3.4, versione che porta molti miglioramenti sopratutto ai file system Btrfs ed introduce anche diverse novità, come l’integrazione di X32 ABI per architetture x64.
Ma lo sviluppo del kernel non si ferma (almeno finché ci saranno gli sviluppatori a farlo) e l’attenzione passa alla nuova versione 3.5.
A quanto pare. lo sviluppo del nuovo kernel linux 3.5 si concentrerà sopratutto sul migliorare il supporto si schermi touch aggiungendo alcune interessanti novità.
Tra le features che approderanno con il nuovo kernel 3.5 troveremo il supporto per DA9052/53 touch screen controller, Synaptics Navpoint, LM8333 keypads e Wacom I2C touchscreen. Verrà migliorato il supporto per i dispositivi ALPS e Sntelic.

Miglioramenti arriveranno anche per il supporto con Android e KDE Plasma Active, oltre a correzioni varie.
Vista la richiesta ed il conseguente rilascio di nuovi dispositivi touch, la scelta di migliorarne il supporto è azzeccata; come sempre vi terremo informati in caso di altre novità riguardanti il nuovo kernel.
Il nuovo kernel 3.5 probabilmente verrà rilasciato a fine Giugno oppure durante le prime settimane di Luglio.

  • roberto mangherini

    vedremo desktop fissi con touch screen?

    • Alex L.

      Bè l’articolo non parla di questo… Il kernel migliorerà il supporto, poi come verranno impiegati i touchscreen è un altro discorso, comunque esistono già desktop con touchscreen 🙂

    • Gabriele Castagneti

      Diciamo che mette le basi per desktop fissi con touchscreen con Linux.

    • Vellerofonte

      Diciamo che il Kernel è quanto di più generico esista, ed è solo corretto che si prepari a supportare le nuove interfacce.

  • andrea

    sarà utlizabile con scheda broadcom ?

    • no nessun kernel supporta le schede broadcom
      viene supportato quando installi una distribuzione perché sono stati caricati i driver dagli sviluppatori ma ora come ora nessun kernel lo supporta
      devi installarti il kernel e poi installarti i driver in un secondo momento

No more articles