Lo sviluppo della tanto attesa Fedora 17 sta portando alla luce i primi dettagli sulle novità che vedremo nella nuova release.
Tra le principali novità che arriveranno sulla nuova Fedora 17 è l’arrivo di BTRFS come file system di default. La conferma è arrivata nei giorni scorsi dopo l’ultima riunione degli sviluppatori i quali hanno finalmente deciso di portare il nuovo file system di default sulla prossima versione 17. Una scelta che porterebbe alcuni vantaggi tra questi la possibilità di effettuare uno snapshot dei file di sistema in modo da poter ripristinarli in un secondo momento. Funzionalità che ci permetterebbe di ripristinare con facilità il sistema in un secondo momento.

Fedora 17 aggiornerà anche l’ambiente desktop Gnome alla nuova versione 3.4 e KDE nella versione 4.8 e Xfce sarà aggiornato nella nuova 4.10. Aggiornate anche molte altre applicazioni tra queste anche la suite per l’ufficio LibreOffice nella versione 3.5.0 e saranno presenti anche 2 nuovi componenti: Riak e oVirt già presenti su Red Hat Enterprise Virtualization 3.

In questa pagina troverete l’annuncio dell’arrivo di BTRFS di default, in questa pagina troverete invece indicate le principali novità della nuova F17.

  • Ale91g

    Una delle migliori distro 😀
    e con la versione 17 farà altri passi avanti 🙂

    • Travis

      Penso anch’ io. Una delle migliori.
      Seria, curata, innova e forse più stabile di quanto sia noto.

    • stra quoto 🙂

  • SalvaJu29ro

    Fedora non l’ho mai provata forse dovrei farci un pensierino

    • io se fossi in te aspetterei un paio di mesi che arrivi fedora 17
      credo che sia una svolta per fedora

  • Giulio Tortasso

    Fedora mi ha tentato, ma senza apt-get e pacchetti .deb non mi trovo a mio agio. E voi direte “chissenefrega”, ma mi andava di postare sto commento e bon.

    • Erpupo

      cosi dicevo pure io fino a quando ho scoperto pclinuxos e ho dovuto imparare a usare gli .rpm . ero apt-getdipendente poi bum sie fatta luce ;;;) provaci !

      • Giulio Tortasso

         Grazie ragazzi, spero che i vostri post mi daranno la forza per liberarmi dalla schiavitù delle distro basate su Debian.

        • faremo del nostro meglio 🙂
          linux per fortuna non è solo ubuntu

    • RobertoCalabrese

      Giulio, Ti capisco, per 3 anni giracchiavo attorno Ubuntu e Debian proprio per rimanere con apt-get,… Da quest’anno sono passato ad arch e devo dire che pacman (l’equivalente di apt-get) e’ straordinario…

      • pacman è un’altro mondo
        facile e sopratutto semplice con un comando dai più funzioni ed inoltre con arch aggiorni in un’attimo

    • Biot

      vedi che dovrebbe esistere la controparte di apt-get per gli rpm…e cmq yum rimpiazza alla stragrande apt…

      • yum è come apt-get in alcuni casi anche più facile
        l’unica pecca che trovo negli rpm è di essere un po più lenti negli aggiornamenti
        per il resto possiamo dire che sono alla pari
        il migliore secondo me resta pacman su arch per la sua facilità e sopratutto per la velocità nell’installazione impressionante

    • apt-get è molto simile a yum
      una volta imparato quei 4 comandi vedrai che non troverai grosse differenze

  • mikronimo

    Se, come da indiscrezioni, fosse anche rolling…

    • dovrebbe uscire un repo per averla rolling

      • mikronimo

         Quindi sul genere openSUSE, con tumbleweed… bene!

  • Francesco Manghi

    me ne sono innamorato di fedora…

    meravigliosa!   e anche (e soprattutto) rpm….

    qualche libreria in meno di ubuntu, ieri ad esempio non sono riuscito a far sunzionare il plugin di krunner (stile HUB) per mancanza di un cancherino solo per ubuntu….Ma dal punto di vista della stabilità…..nulla da dire!

    • pian piano stanno arrivando anche nuovi repo che portano bene o male le stesse applicazioni di ubuntu

  • Vaillant

    Sono sempre più convinto che Fedora rappresenti la nuova Ubuntu

    • se lo meriterebbe sopratutto per la serierà del progetto
      progetti che aiutano l’intera comunità linux (e non progetti fatti solo per i propri interessi)
      scelta democratica e sopratutto l’utilizzo esclusivo del software libero
      su fedora i proprietari sono su repo a parte di default non troverai mai programmi a pagamento o cavolate varie
      il desktop proposto offre poche personalizzazioni di fedora cosi che l’utente possa personalizzare la propria distro come vuole lui non come vuole lo sviluppatore
      insomma un’altro mondo…

  • Ospitail7

    768 mega di ram. Chi non c’è l’ha non può installarla.

    • è solo per avviare la live
      puoi installarla anche con 256mb di ram anche se è consigliato averne almeno 512 a meno che non usi la spin con lxde

  • Pippo

    PCLinuxOS è poco conosciuta ma essendo rolling e stabilissima sarebbe la distro ideal per moltissimi linuxiani.
    Provatela, soddistatti o rimborsati.

  • Ivy

     Ciao Roberto, io ho Fedora 16, ma se volessi passare a fedora 17 aggiornandola come dovrei fare?? Quali sono i repo e i comandi che dovrei dare

  • Antonio G. Perrotti

    con la 17 farò l’esperimento, credo. la 16 mi ha deluso, installare e rimuovere pacchetti è un’operazione più lenta rispetto a ubuntu/debian. e ci sono un paio di applicazioni che mi servono assolutamente che in .rpm non trovo. anche se ci sono mint 13 ed elementary luna da provare quando usciranno.

  • cristianpozzessere

    Amo Fedora…ma il btrfs……mmmmm

    • eppure vedrai che cambierà radicalmente linux
      potremo ripristinare la distro in caso di crash una manna dal cielo sopratutto per le aziende e server

No more articles