L’acquisto di Palm da parte di HP aveva dato inizio allo sviluppo di un nuovo sistema operativo mobile basato su Linux denominato webOS. Considerato da molti sviluppatori il miglior sistema operativo per dispositivi mobili sopratutto grazie alla migliore gestione del multitasking non è stato molto compreso dal mercato portando scarse vendite facendo si che HP decidesse di abbandonare il progetto. Per fortuna il progetto webOS potrà non solo vivere ancora ma essere anche migliorato dato che il progetto sarà rilasciato con licenza open source e prossimamente verrà rilasciato il codice sorgente.
All’annuncio del rilascio come open source di webOS, Meg Whitman presidente di HP ha dichiarato che “WebOS è la sola piattaforma progettata da zero per i dispositivi mobile, baata sul cloud e scalabile ci auguriamo che il nostro contributo possa liberare tutta la creatività della comunità open source e favorire lo sviluppo di una nuova generazione di applicazioni e di dispositivi.

Nei prossimi giorni arriverà anche un nuovo framework denominato ENYO il quale sarà dedicato allo sviluppo di applicazioni per webOS. A questo punto ci sarà da aspettarsi nuove versioni realizzate dalla comunità le quali molto probabilmente potrammo essere testate anche sul nostro pc attraverso un progetto simile ad Android x86. Potrebbe essere l’inizio di un nuovo sistema operativo mobile basato su webOS realizzato dalla comunità per dare filo da torcere ad Android oppure il progetto andrà pian piano morendo, Vedremo nei prossimi mesi con il rilascio del codice sorgente lo sviluppo che avrà il nuovo webOS,
Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornati sulle novità del nuovo webOS open source basta consultare questa pagina.
No more articles