Oggi vi presentiamo un nuovo ambiente desktop scritto in Qt denominato Razor–Qt progettato per essere leggero e funzionale.

Razor–Qt su pone come una valida alternativa agli ambienti desktop “leggeri” come Lxde e Xfce offrendo alcune interessanti funzionalità come ad esempio la possibilità di personalizzare il nostro ambiente desktop con plugin dedicati. Il consumo di risorse è il punto di forza di questo ambiente desktop dai nostri test si avvicina molto a Lxde, offre la possibilità di aggiungere nuovi pannelli e personalizzarli attraverso i plugin dedicati come orologio, menu, gestore delle finestre, gestore degli spazi di lavoro ecc.
Particolarità di Razor–Qt è l’orologio analogico in stile plasmoide di KDE in alto a destra il quale però non è possibile personalizzare o spostare.

Il progetto è appena agli inizi (è stata da poco rilasciata la versione 0.4) comunque è già abbastanza stabile, manca ancora molti plugin che sicuramente verranno integrati nei prossimi rilasci.

Installare Razor–Qt su Ubuntu (11.10 – 11.04 – 10.10) è molto semplice grazie ai PPA dedicati basta semplicemente avviare il terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:razor-qt/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install razorqt openbox

e conferiamo.
Al termine dell’installazione basta terminare la sessione o riavviare e al login scegliere Razor–Qt.

Razor–Qt è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR.
Per maggiori informazioni su Razor–Qt consiglio di consultare la home del progetto accessibile dal link posto sotto.

Home Razor–Qt

No more articles