L’avvio del servizio online dedicato alle estensioni per Gnome Shell sta portando in questi primi giorni nuove estensioni che ci permettono di personalizzare e migliorare il nostro ambiente desktop. Una delle migliori che fin’ora ho potuto testare è Music Integration un nuovo applet per gestire al meglio il nostro player audio.
Music Integration è una nuova estensione per Gnome Shell disponibile attraverso il nuovo servizio online che ci permette di gestire il nostro player audio direttamente dal nostro pannello grazie ad un semplice applet dedicato.
Grazie a Music Integration una volta avviato il nostro player audio si aggiungerà un’applet nel nostro pannello di Gnome Shell con il quale potremo mettere in pausa il brano in ascolto o ascoltare il brano precedente o successivo. Inoltre Music Integration permette di visualizzare (se disponibile) la cover del brano che stiamo ascoltando, regolare il volume e attivare la riproduzione casuale (Shuffle) o ripetere il brano in ascolto (Repeat).

Music Integration supporta Banshee e Rhythmbox (attraverso il plugin DBus Mpris), Clementine, Guayadeque, Quodlibet e Google Music Frame / Nuvola e supporta parzialmente anche Amarok, Beatbox, DeaDBeeF, mpd, Pithos, Pragha, xbmc.
Per installare Music Integration basta semplicemente collegarci in questa pagina e cliccare su On e attivare l’installazione dell’estensione. Una volta installato occorre avviare il nostro player per avviare Music Integration.

Possiamo installare Music Integration su Ubuntu 11.10 Oneiric anche attraverso i PPA dedicati semplicemente digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:yunnxx/gnome3
sudo apt-get update
sudo apt-get install gnome-shell-extensions-music-integration

e confermiamo. Una volta installato occorre avviare l’estensione da Gnome Tweak Tool.

Home Music Integration

No more articles