Il nuovo Ubuntu 11.10 Oneiric ha portato un netto miglioramento di Unity non solo nelle performance ma anche con l’integrazione di nuove funzionalità. Il nuovo Dash aggiunge l’integrazione dei Lens di ricerca, utility che ci permettono di effettuare ricerche mirate su applicazioni e file nel nostro Sistema Operativo il tutto accessibile grazie ai nuovi collegamenti posti nelle parte inferiore della finestra del Dash. Inoltre con Ubuntu 11.10 Oneiric avremo anche il nuovo Music Lens il quale ci permette di effettuare ricerche nella nostra collezione musicale presente su Banshee il player audio di default.
Se però non utilizziamo Banshee ma per esempio Rhythmbox, Clementine o Guayadeque come player audio preferito non potremo effettuare ricerche nella nostra collezione direttamente nel Dash.
Da oggi possiamo integrare Rhythmbox, Clementine e Guayadeque sul Music Lens grazie ad un semplice tool con il quale potremo effettuare ricerche nella nostra collezione musicale dal Dash anche se non utilizziamo il player audio Banshee.

Per installare Rhythmbox-scope, Clementine-scope e Guayadeque-scope su Ubuntu 11.10 Oneiric basta da terminale digitare:

sudo add-apt-repository ppa:markjtully/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install clementine-scope guayadeque-scope rhythmbox-scope

e confermare.

Terminiamo la sessione o riavviamo la nostra Distribuzione e avremo Music Lens supportato dal nostro Player audio.
  • Argo

    sarebbe ottimo, peccato manchi skype, che nonostante le remore del team potrebbe invece essere introdotto cosi come viene fatto da altre piattaforme (vedi imo.im per esempio)

  • Millalino

    e meno male che  hanno  scritto che 6 palesemente contro ubuntu, altrimenti chissa quanti altri post pubblicavi. Delle altre distro i post si contano al massimo sulle dita di 2 mani. Complimenti cmq …..

    • perché non mi piace unity non vuol dire che non si parli di ubuntu
      essendo la distribuzione più diffusa e utilizzata logicamente parliamo più spesso di ubuntu
      la stessa cosa vale per i ppa lffl che continueranno ad esserci e il supporto verso ubuntu e il sviluppo

  • stoddard

    Premesso che uso con estrema soddisfazione clementine da oltre 1+1/2 anno.
    Circa Clementine e , pare , le schede Nvidia.
    Con alcuni drivers proprietari Nvidia (alla chiusura di clementine in realta’ il processo non viene terminato, anzi impegna almeno un core della CPU fino al 100%. E’ un bug trasversale a un po’ tutte le distro; ne sono affette le Debian, le Mandriva e persino arch.
    Verificate con un monitor di sistema . E nel caso seguite le istruzioni a seguire.
    Il rimedio, testato su una mint 12 x64 , dovrebbe funzionare anche su una ubuntu e consiste nel lanciare in un terminale

    sudo nano /usr/share/applications/clementine.desktop

    commentare con un cancelletto la riga
    Exec=clementine

    che diventera’

    #Exec=clementine

    e inserire una riga precedente cosi’ fatta

    Exec=env __GL_NO_DSO_FINALIZER=1 clementine.

    Salvare con un ctrl+O il file.
    Riverificate con il monitor di sistema l’ impegno di risorse alla chiusura di clementine.
    Nel mio caso ( e non solo)  ha funzionato perfettamente.

  • Volevo testare il lens per Clementine, ma ho trovato che soltanto funziona se installo un’altra volta  banshee, mono ecc. Non si può avere Music-Lens senza questi paccheti?

No more articles