Il team Fedora in questi anni ha sicuramente migliorato la propria gestione della distribuzione rendendola ancora più semplice da installare e configurare. Il successo che sta avendo in questi anni è dovuto anche ad un duro lavoro posto non solo a migliorare ma anche a rendere la Distribuzione sempre più innovativa portando anche nuovi progetti a beneficio di tutta la comunità Linux.
Proprio in questi giorni è arrivata sulla mailing list di Fedora una proposta tutta italiana di portare un Software Center simile a quello presente su Ubuntu e Debian.
La proposta sarebbe molto allettante sopratutto per nuovi utenti ed inoltre andrebbe a mandare in pensione PackageKit presente tutt’ora per poter avere un gestore molto più completo e allo stesso modo più semplice nell’utilizzo. Logicamente come da etica Fedora non ci saranno applicazioni proprietarie e tanto meno a pagamento come quelli presenti su Ubuntu Software Center.

La proposta ha trovato sia pareri favorevoli che contrari, personalmente la vedo come un’ottima idea che può essere molto utile sopratutto ai nuovi utenti ed inoltre avere uno strumento un po più funzionale di quello presente ora come ora su Fedora.
Staremo a vedere se nella prossima Fedora 17 avremo tra le novità anche il nuovo Software Center.
Per intanto complimenti a Giovanni Campagna per la proposta.

La mailing list la potete consultare in questa pagina.

No more articles