DE gustibus. Scelta del Desktop Environment…

76
14

Usare Linux è un qualcosa di gratificante per tanti di noi, e rappresenta sempre una sfida. Spesso e volentieri chi utilizza Linux lo fa con curiosità, e con tutte le distro presenti c’è l’imbarazzo della scelta per “dissetarsi”. Ma per la maggior parte dei suoi utilizzatori è una questione puramente estetica (La scelta tra questa o quella distribuzione, prescinde insomma dall’aver pacman piuttosto che aptitude).
Voglio infatti parlare di un argomento per tantissimi aspetti scontato, ma sempre pieno di nuovi spunti.
Per un semplice utilizzatore, provare e riprovare é quasi un hobby, ma il discorso è completamente diverso se chi si serve del pc, lo fa meramente per lavoro.
Non mancano le possibilità, non manca un progetto che soddisfi l’utente, eppure ci troviamo davanti ogni nuova major release a un contrasto tra chi spinge l’evoluzione, anche stravolgendo il classico, e quelli che “non lascerebbero mai la vecchia strada per quella nuova”, anche probabilmente perchè esiste una profonda differenza tra chi utilizza Linux a tempo perso e chi lo utilizza per lavoro.
Ci troviamo davanti negli ultimi mesi alla lotta tra Unity, Gnome3, Kde4, Mate e dei relativi sostenitori.

Gnome2-Mate-Xfce
DE a detta di molti, spartani, per altri minimalisti, senza fronzoli superflui. Dopo la fine dello sviluppo di Gnome2, via via le distribuzioni più blasonate si sono rivolte alla nuova versione (Gnome3 nel caso di Gnome) incrementando ovviamente il bacino di utenza e la qualità dei DE stessi. Ma molti hanno storto il naso, proprio per il taglio netto col passato (seppur lo sviluppo di Gnome3 sta portando a una personalizzazione eguale al suo predecessore). E’ da questo che è partito lo sviluppo di Mate, nuovo DE sul quale la prossima Mint 12 Lisa ha deciso di puntare assieme a Gnome3, e sempre più persone provano Xfce.

Unity-Gnome3,Kde4

DE di nuova concezione. Unity è il progetto di Canonical, che ha suscitato umori contrastanti: gli entusiasti che hanno deciso di proseguire con Ubuntu, e gli scettici che lo ritengono adatto solo ai Net/Notebook. Gnome3, come detto in precedenza, l’evoluzione di Gnome2, con la sua Gnome-Shell anch’esso ha suscitato pareri diametralmente opposti: chi lo ritiene orientato a Tablet, chi lo ritiene dispersivo, e invece chi lo ama e lo ritiene esteticamente bello e comodo. Kde dal canto suo,ha vissuto un periodo simile nel passaggio tra la versione 3 e la 4.
E voi cosa ne pensate cari lettori di Lffl?
Appartenete ai tradizionalisti secondo i quali, Gnome2 (e il nuovo Mate) sia il miglior DE possibile, poichè elegante e minimalista, sostenendo i pc datati, o appartenente alla “nuova generazione” quelli che sostengono Gnome3, Unity e Kde4?