Nelle scorse settimane abbiamo visto che molti utenti piace la nuova idea di ambiente desktop proposta da Canonical con Unity e Gnome con il nuovo Gnome Shell. 
Il concentrarsi di Gnome e Canonical sul cercare di portare nel desktop maggiore spazio di lavoro cercando di prepararsi all’imminente arrivo dei tablet ha fatto incavolare molti utenti tra questi anche il patron del Kernel Linux mr Linus Torvalds il quale ha optato per altri ambienti desktop.
Chi ha installato il nuovo Ubuntu 11.10 Oneiric pultroppo non avrà più la possibilità di avere il tanto amato Gnome 2 / Ubuntu Classic definitivamente abbandonato con l’arrivo di Gnome 3 ma possiamo optare per Gnome Shell e la modalità Fallback detta anche Gnome Classico.
Gnome Classico è un’ambiente desktop simile a Gnome 2 il quale ci permette di personalizzarlo e riavere il tanto amato Gnome 2 su Oneiric. Il nostro Lettore Fabrizio (drake762001) ci ha inviato una guida per rimuovere completamente Unity e installare Gnome Classico come ambiente desktop di default.
Ecco come fare…

Punto 0: 
Aggiorniamo il package manager

sudo apt-get update

Punto 1: 
intallare gnome classico

sudo apt-get install gnome-session-fallback

Eseguire il logout
Al login spingere il pulsantino con l’ingranaggio, scegliere Gnome Classic, inserire la password e siete entrati nella modalita’ fallback

Rimuovere le truzzate di ubuntu.

Punto 2:
Sostituire lightdm con gdm. Non so perchè abbiano messo lightdm, ma mi ha dato problemi per cui ho rimesso gdm che va sempre una roccia

sudo apt-get install gdm

Quando vi appare il menu con la scelta di quale usare (lightdm o gdm) inserite gdm.

sudo apt-get purge lightdm

Fate il reboot e verificate che la schermata di login si quella di gdm (ovvero sia diversa da prima). Verificate che Gnome Classic sia selezionato.

Punto 3 (opzionale):
Installate aptitude (e’ l’apt-get usato da debian), gdebi (per installare i .deb senza aprire il macigno del software center) e synaptic

sudo apt-get install aptitude gdebi synaptic

La sintassi di aptitude e’ identica a quella di apt-get/apt-cache. Vi consiglio di usare aptitude per la funzione search, che mostra anche se i pacchetti sono gia’ installati (ma cerca solo nel nome e non nella descrizione), apt-get per il resto.

Punto 4:
Rimuovere l’appmenu. L’appmenu (o Global Menubar) è quella funzione che vi fa apparire il menu’ sul pannello. Dato che ci accingiamo a togliere unity, diventa inutile (e anche un problema perchè vi farebbe apparire il menu di nautilus sotto il pannello di gnome)

sudo apt-get purge appmenu-gtk appmenu-gtk3 appmenu-qt indicator-appmenu

Punto 5:
rimuovere unity (na soddisfazione)

sudo apt-get remove unity-lens-music unity-lens-applications unity-greeter unity-common unity-asset-pool unity-2d-launcher unity-2d libunity-misc4 libunity-2d-private0 gir1.2-unity-4.0

Togliendo unity vi installera’ gnome-shell, la troverete come opzione al login insieme al gnome-classic. Se volete dategli un’occhiata, pur somigliante a unity la trovo un filo meglio anche se preferisco il classico

Punto 6:
Rimuovere le overlay scrollbar (la scrollbar invisibile e incliccabile e inusabile che ha sostituito quella stantard. Forse ho messo troppi aggettivi) e ripristinare quelle standard, piu’ funzionali.
Questo passo e’ opzionale, se vi volete far del male con quelle schifezze o avete un touchpad mutlitouch configurato e funzionante alla apple allora saltato questo punto

sudo apt-get purge liboverlay-scrollbar-0.2-0 liboverlay-scrollbar3-0.2-0 overlay-scrollbar appmenu-gtk appmenu-gtk3 appmenu-qt indicator-appmenu

Punto 7:
Rimuovere compiz che a me non serviva, preferisco usare xcompmgr, piu’ leggero e meno scenografico, ma questi sono gusti,
Se vi piace compiz lasciatelo ma per farlo andare dovete lanciare il comando compiz –replace e metterlo nell’autostart (Applicazioni -> Altro -> Opzioni d’avvio oppure gnome-session-properties da terminale, e inserite una nuova voce con quel comando)

sudo apt-get remove compiz compiz-plugins-main-default libcompizconfig0

Punto 8:
Rimettere i pulsanti della finestra a destra (opzionale, consigliato a chi usa anche windows per non impazzire).
Installare gconf-editor

sudo apt-get install gconf-editor

lanciate da terminale gconf-editor
Navigate sull’albero a sinistra su /apps/metacity/general
Cercate sulla destra la voce button_layout e cambiate la stringa esistente in “:minimize,maximize,close” (senza i doppi apici)

Fate un logout-login (o un reboot se siete windowsiani convinti) e se non esplode il pc avete finito

Rifiniture
Installare il flash
Verificare di aver abilitato nelle “Sorgenti Software” il repository partner”

sudo apt-get update && sudo apt-get install flashplugin-installer

Saluti Fabrizio (drake762001)

Ricordo per aggiungere e gestire applet sul pannello occorre andare sule pannello e tener premuto il tasto ALT+Tasto destro del mouse.

Colgo l’occasione per ringraziare Fabrizio (drake762001) per la realizzazione della guida.

No more articles