In questi giorni molte Distribuzioni Linux stanno aggiornando le proprie versioni da Ubuntu, Fedora, Linux Mint e anche openSUSE con l’imminente rilascio della versione 12.1.
Incuriositi abbiamo deciso di testare la nuova RC1 di openSUSE 12.1 per l’esattezza la versione livecd Gnome, il tutto con un’esito molto positivo.
Particolarità di openSUSE è sempre stata la ricerca per facilitare l’installazione e la gestione della Distribuzione da qualsiasi tipologia d’utente e questo si vede sin dal boot dove tutto è ben ricercato e dettagliato. La versione Gnome di openSUSE 12.1 aggiorna il Kernel Linux alla nuova versione 3.1 e si propone con Gnome 3.2.1, non è più presente il tanto amato tema Sonar abbandonato con l’avvento della terza release di Gnome per il tema di default Adwaita. Per chi avesse un pc datato o in cui la propria scheda grafica non supporti Gnome Shell potremo accedere nella modalità Fallback simile per l’aspetto al buon vecchio Gnome 2.

Veloce, Stabile e molto reattiva anche in livecd cosi si presenta la nuova openSUSE 12.1 Rc1, l’ambiente desktop è completo per esempio abbiamo già di default Gnome Documents e Contacts arrivati proprio con l’arrivo di Gnome 3.2.

Come Browser di default troviamo Firefox nella versione stabile 7.0.1, Evolution come Client Email predefinito, Banshee come player audio (logicamente) e troviamo anche Gimp e molte altre applicazioni. Da notare che openSUSE di default offre già Gnome Tweak Tools, l’applicazione che ci permette di personalizzare il nostro nuovo ambiente desktop, oltre al “classico” centro di controllo Yast il quale ci permette di gestire al meglio la nostra Distribuzione.

Sono rimasto colpito dalla velocità della distribuzione e sopratutto dalla semplicità d’utilizzo, purtroppo non abbiamo potuto testare il tool snapper il quale permette di ripristinare la Distribuzione in caso di problemi d’installazione con alcuni pacchetti o aggiornamenti (funziona solo con file system Btrfs).
Con openSUSE e i suoi tool il terminale possiamo anche toglierlo grazie anche alla possibilità di installare le applicazioni e repository con un click da browser, da non dimenticarci che possiamo anche installare Unity semplicemente con un click!
Sicuramente parleremo ancora di openSUSE ho in progetto di preparare le famose guide post-installazione sia per la versione Gnome che Kde per facilitare la configurazione agli utenti che si affacciano per la prima volta alla Distribuzione targata Novell.
Se volete testare anche voi openSUSE 12.1 rc1 in questa pagina troverete i link per il download.
No more articles