In questi giorni molte Distribuzioni Linux stanno aggiornando le proprie versioni da Ubuntu, Fedora, Linux Mint e anche openSUSE con l’imminente rilascio della versione 12.1.
Incuriositi abbiamo deciso di testare la nuova RC1 di openSUSE 12.1 per l’esattezza la versione livecd Gnome, il tutto con un’esito molto positivo.
Particolarità di openSUSE è sempre stata la ricerca per facilitare l’installazione e la gestione della Distribuzione da qualsiasi tipologia d’utente e questo si vede sin dal boot dove tutto è ben ricercato e dettagliato. La versione Gnome di openSUSE 12.1 aggiorna il Kernel Linux alla nuova versione 3.1 e si propone con Gnome 3.2.1, non è più presente il tanto amato tema Sonar abbandonato con l’avvento della terza release di Gnome per il tema di default Adwaita. Per chi avesse un pc datato o in cui la propria scheda grafica non supporti Gnome Shell potremo accedere nella modalità Fallback simile per l’aspetto al buon vecchio Gnome 2.

Veloce, Stabile e molto reattiva anche in livecd cosi si presenta la nuova openSUSE 12.1 Rc1, l’ambiente desktop è completo per esempio abbiamo già di default Gnome Documents e Contacts arrivati proprio con l’arrivo di Gnome 3.2.

Come Browser di default troviamo Firefox nella versione stabile 7.0.1, Evolution come Client Email predefinito, Banshee come player audio (logicamente) e troviamo anche Gimp e molte altre applicazioni. Da notare che openSUSE di default offre già Gnome Tweak Tools, l’applicazione che ci permette di personalizzare il nostro nuovo ambiente desktop, oltre al “classico” centro di controllo Yast il quale ci permette di gestire al meglio la nostra Distribuzione.

Sono rimasto colpito dalla velocità della distribuzione e sopratutto dalla semplicità d’utilizzo, purtroppo non abbiamo potuto testare il tool snapper il quale permette di ripristinare la Distribuzione in caso di problemi d’installazione con alcuni pacchetti o aggiornamenti (funziona solo con file system Btrfs).
Con openSUSE e i suoi tool il terminale possiamo anche toglierlo grazie anche alla possibilità di installare le applicazioni e repository con un click da browser, da non dimenticarci che possiamo anche installare Unity semplicemente con un click!
Sicuramente parleremo ancora di openSUSE ho in progetto di preparare le famose guide post-installazione sia per la versione Gnome che Kde per facilitare la configurazione agli utenti che si affacciano per la prima volta alla Distribuzione targata Novell.
Se volete testare anche voi openSUSE 12.1 rc1 in questa pagina troverete i link per il download.
  • Poetagrigio

    ottima distribuzione, ha fatto notevoli passi avanti da qualche anno, e ha certamente superato altre distribuzioni storiche come mandriva, facile e divertente da usare forse una delle migliore per l’implementazione a kde, dal mio punto di vista resta una delle migliori scelte linux dopo la insuperabile mepis, al confronto della quale anche anche suse è una 500 arruginita, mai visto un desktop kde cosi scattante ed agile

    • Cioma3

      ciao
      Mepis mi ha sempre incuriosito qundi ti chiedo: è possibile aggiungere i repo testing di debian a mepis?

      • in teoria si in pratica non vorrei che poi ci fossero problemi con alcune dipendenze

    • erpupo

      mandriva fa cagare !!!!! lo provata due giorni fa !!!!

      • premetto che non sono un fan di madriva (lo sono di arch invece) anche se ho usato per anni la vecchia mandrake, però ultimamento l’ho provata in live e non mi ha fatto una brutta impressione, cosa è che ti inorridisce così tanto?

        • anch’io ho usato mandrake fino a poi passare ad ubuntu e ora definitivamente ad arch personalmente mandriva può essere pensantina ma offre un supporto hardware e facilità d’installazione veramente molto valida

      • Poetagrigio

        l’ho riprovata un mesetto fà, l’impressione generale per me è stata abb buona, ma non mi piace il nuovo menù, ha un boot e un caricamento desktop molto lento, il sistema di configurazione del sistema buono cosi come l’installatore e aggiornatore software, grandi problemi di compatibilità se installiamo ambienti desktop diversi da kde e ogni tanto misteriosamente esplode in volo come windows… insomma c’è di meglio

    • opensuse è cresciuta moltissimo dalla stabilità alla gestione del sistema all’innovazione
      non per altro molte applicazioni presenti su ubuntu, fedora ecc sono proprio sviluppate da opensuse

      • Poetagrigio

        la cosa bella è che sono sempre andati per la loro strada senza farsi influenzare troppo dalle tendenze o dalla smania di tanti di star dietro a canonical, e poi è una azienda che ha sempre lavorato bene e che ha puntato daSEMPRE allo sviluppo di un S.O. adatto alle aziende (quindi prima sicurezza e stabilità e solo in seconda battuta velocità e semplicità) e poi come diceva mio padre sono tedeschi (hehehe)

        • con i tedeschi non si scherza
          io ho lavorato per 9 mesi a essen nel nord della Germania un rigore immaginabile (anche troppo) però poi i risultati si vedono e come si vedono

  • Ale91g

    Ciao! Secondo te sarà meglio di Fedora 16?
    (parlo delle versioni con GNOME 3)

    • Ale91g

      dimenticavo: confermi che sia più leggera di ubuntu?

      • drake762001

        Ci vuole poco 🙂

      • ci vuole poco ad esserlo
        è sicuramente più leggera di ubuntu

    • tutte e 2 sono ottime e sicuramente meglio di ubuntu (ma a dire il vero ci vuole poco per esserlo)
      opensuse è più semplice da configurare sopratutto se hai problemi di scheda grafica ti consiglio opensuse dove si installano i driver proprietari con facilità mentre su fedora a volte può dar problemi

      • Ale91g

        OK, grazie mille! 😀

  • LinusWW

    E se quel snapper funzionasse veramente bene… dunque una specie di ripristino di configurazione. Sarebbe un passo da giganti speriamo bene anche per questa distro.

    • si in caso di errori d’installazione si può riportare la distro a quando era funzionale
      questa è innovazione

  • vaino sereno

    Per kde la miglior distro resta chakra, la quale la konsole viene usata veramente pochissimo come ormai nella maggior parte delle distro user frendi GNU/Linux 🙂

    • vero anche se a dire il vero se ami avere un kde puro è perfetta manca la possibilità di installare qualche applicazione gnome

      • non è proprio esatto se vuoi le applicazioni gnome le puoi installare tranquillamente o come bundle o tramite la loro versione personalizzata di aur.(il ccr)..a suo tempo l’ho usata ed installavo anche applicazioni direttamente dall’aur di arch

        • il bundle crea un binario unico con dentro tutte le dipendenze dell’applicazione per non sporcare la distribuzione
          per esempio io che amo radiotray ho dovuto compilarmi anche le dipendenze per farlo andare su chakra questo secondo me è un po la pecca dato che molti usano applicazioni gnome su kde

          • giusto per curiosità hai provato a scaricarti il pacchetto da aur e ad installarlo su chakra per vedere se va?

          • ho provato
            ho fatto il pacchetto da arch ma poi su chakra non si installa dato che mancano le dipendenze pygtk e altre
            allora ho provato a farmi i pacchetti di tutte le dipendenze su arch e poi lo installato su chakra
            ora ho rimosso chakra e resto solo con arch
            questa limitazione secondo me può dar problemi con alcuni utenti tutto qua

  • Parlare di un rilancio mi sembra quantomeno  inesatto openSUSE non ha bisogno di rilanci , è che se chiedi in giro …. linux?  ti rispondono ubuntu , per via della pubblicità battente di quest’ultima , ma non sempre è tutto oro cio che fanno luccicare , senza togliere nulla a canonical , che vende molto bene la propria …….. merce ,  non vale molto ma io sono in SUSE dalla 11.1  e ora sto provando con soddisfazione una finalmente funzionante kubuntu oneiric  ,

    • molti progetti per migliorare l’utilizzo di linux arrivano proprio da novell e poi tutta la comunità linux la usa per esempio network manager, evolution e molti altri progetti
      anche se criticato da molti il progetto mono ha portato silverlight su ubuntu e novell i è sbattuta per farlo

      non mi dire che il memenu ha fatto bene a tutta la comunità linux

      curiosità ubuntu è davvero la migliore distribuzione linux difatti anche Linus torvals usa…..fedora

      • Parlo solo per esperienza personale , Linus avra i suoi motivi per utilizzare fedora  io ho provato ubuntu  nelle varie versioni , e se vuoi stare ore a configurare questo o quello per avere un barlume di usabilità , sei al posto giusto , cosi pure per Fedora , personalmete in un pc con Linux dentro io cerco una valida alternativa a winzozz , ci sono pagine e pagine di pianti greci sul perche linux non decolla sui vari pc , il motivo e qui , usabilità stabilità , questo cerca la gente comune , accende il pc lo usa , deve funzionare senza intoppi e lo spegne , finito . A sto punto arrivano gli smanettoni  e siamo noi , ma questa è un altra storia .

  • Antonio G. Perrotti

    scusa l’ignoranza, ma è vero che il gestore pacchetti non scarica automaticamente le dipendenze come apt?

    • Assolutamente no ma parli di open SUSE?

      • Antonio G. Perrotti

        dei .rpm in genere, ma mi avranno detto una boiata. volevo passare a fedora, tempo fa. ci ho dovuto rinunciare perchè non c’è stato verso di trovare i driver per la scheda wifi broadcom, stesso problema anche con debian. sono “prigioniero” di ubuntu se non riesco a procurarmi un altro pc, fra broadcom e ati non riesco a far funzionare altro.

        • prova ad installare il firmware b43 per broadcom , non so che ATI  monti ma mi hanno sempre dato grossi grattacapi , specialmente con i driver proprietari , talvolta è meglio lasciare quelli open 

  • mikronimo

    Guardando sia qui che nel sito di openSUSE, ho scoperto che esiste anche la possibilità di utilizzare i repository tumbleweed (se non ricordo male il nome), che la rendono rolling (basandola sull’ultima release stabile); ne sai nulla? Che ne pensi?

No more articles