In questi giorni i molti utenti che utilizzano Arch Linux con ambiente desktop Gnome avranno sicuramente notato l’arrivo del nuovo Gnome 3.2 sui repository stabile, scopriamo insieme tutte le novità di questo nuovo aggiornamento.
Il nuovo Gnome 3.2 porta con se moltissime novità inprimis una maggior stabilità del nuovo ambiente desktop e un netto miglioramento di Mutter il gestore delle finestre di default per il nuovo Gnome Shell.
Al primo avvio post-aggiornamento troveremo il nuovo loolk di GDM la quale ora aggiunge una nuova finestra per la gestione degli utenti con essa la possibilità di vedere l’immagine dell’utente, l’interfaccia del nuovo GDM passa dal “classico” bianco a nero caratteristico del nuovo Gnome 3.
Dopo il login ci troveremo davanti il nuovo Gnome 3.2 noteremo da subito le nuove notifiche le quali se per esempio abbiamo collegato una pendrive ci indicherà se vogliamo avviarla oppure smontarla direttamente dalla notifica (la posizione è rimasta tale alla versione precedente di Gnome Shell ossia in basso al centro del nostro desktop).

Una novità arriva dal Menu Sessione (per chi non lo sapesse il menu in alto a destra dove indicato il nostro nome) il quale aggiunge la possibilità di disattivare le notifiche e accedere alla nuova funzione Account Online.

La nuova funzione  Account Online ci permette di aggiungere i nostri account Google nella nostra Distribuzione potremo scegliere quale servizio utilizzare con il nostro Gnome come per esempio contatti, email ecc una volta inserita alcune applicazioni potranno interfacciarci evitandoci cosi di inserire nuovamente i dettagli del nostro account Google. In futuro è previsto anche il supporto anche per altri servizi online e social network come Yahoo!, MSN, Facebook, Twitter ecc.

L’arrivo di Account Online porta con se 2 nuova applicazione targate Gnome, una dedicata ai contatti denominata Gnome Contacts e una dedicata ai Documenti denominata Gnome Documents.
Gnome Contacts ci permette di consultare e gestire i contatti sia online (in questo momento solo quelli di Google) con quelli presenti per esempio su Evolution o altre applicazioni supportate. Ci permette inoltre di modificarli aggiungendo nuove informazioni e aggiungere nuovi contatti il tutto con una semplice ed intuitiva interfaccia utente. Google Documents permette invece di gestire i nostri documenti presenti sia in rete che nel nostro pc direttamente da un’unica finestra da li per esempio potremo avviarli ed eliminarli e avviarli con le applicazioni dedicate.

Le 2 nuovi applicazioni sono presenti nei repository ufficiali per installarle basta da terminale digitare:

pacman -S gnome-documents gnome-contacts

La finestra Attività è stata notevolmente migliorata sopratutto nelle performance, per esempio avremo notato che la prima ricerca è più lenta delle successive, nel nuovo Gnome 3.2 questo è sto notevolmente migliorato e con esso anche la funzione di ricerca più veloce e precisa.
Nuova e bellissima novità presente in Gnome 3.2 è il tema di Totem ed Eye of Gnome ora nera, sarà ma con questo tema sembra l’applicazione sempre completamente diversa.

Altra novità arriva da Nautilus il quale ci permette di visualizzare le anteprime di immagini, documenti, file audio e video semplicemente cliccando su Spazio. Per attivare la nuova funzionalità di anteprima su Nautilus basta da terminale digitare:

pacman -S sushi

Novità arrivano anche dal Browser di default Epiphany il quale ci permette di salvare servizi web come applicazioni completamente indipendenti le quali avreanno anche un’icona e collegamento per eccederne, una funzione molto simile a quella di Google Chrome. La nuova funzione la possiamo utilizzare semplicemente dal menu File e cliccando su Salva come applicazione Web.

Il nuovo Gnome 3.2 su Arch Linux risulta molto più veloce e reattivo se proveniamo da altri ambienti desktop sicuramente avremo un pò di difficolta ad utilizzarlo ma una volta capito il concetto di utilizzare sia il mouse e le scorciatoie da tastiera per i passaggi tra le varie finestre o spazi di lavoro vedrete che vi piacerà e sopratutto velocizzerà le operazioni su Gnome 3.2,
La velocità di Arch Linux e i miglioramenti di Gnome permettono di avere un ambiente desktop veloce stabile sicuro e innovativo
Con l’arrivo di Gnome 3.2 arrivano anche alcuni problemi, se da una parte possiamo personalizzare il nostro ambiente desktop con Gnome Tweak Tool ma purtroppo le estensioni non funzionano più. Il nuovo Gnome 3.2 non funzionano le famose e molto utilizzate estensioni (e presenti nei repository di default) gnome-shell-extension-alternative-status-menu e gnome-shell-extension-user-theme le quali ci permettono di aggiungere il tasto spegni di default senza cliccare su ALT e la possibilità di aggiungere nuovi temi. Spero comunque che attivino il nuovo gestore di estensioni online con il quale potremo aggiungere e personalizzare il nuovo ambiente desktop con il nostro browser. 
Per installare Gnome su Arch Linux consiglio di consultare questa guida per avere maggiori informazioni su Gnome 3.2 basta consultare questa pagina.
Se anche voi avete testato in questi giorni il nuovo Gnome 3.2 potete segnalarci il vostro parere semplicemente commentando questo articolo.
No more articles