Gnome Shell pian piano sta sempre più avendo utenti soddisfatti, dopo molte critiche all’avvio sembra che pian piano il nuovo ambiente desktop realizzato da Gnome stia avendo sempre più consenso da molti utenti.
Tutto questo anche grazie alle molte estensioni e temi che in questi mesi successivi al rilascio sono state realizzate le quali migliorano la gestione di Gnome Shell.

Chi ha installato Gnome Shell avrà molto probabilmente notato nel pannello superiore l’applet per gestire la mappatura della tastiera.
L‘applet per la tastiera ci permette di passare per esempio dall’impostazione della tastiera Italiana a quella Inglese con un solo click del mouse.
Se però non utilizziamo questa funzione dato che il pc lo usiamo solo noi e con la nostra tastiera configurata in Italiano può anche dar fastidio dato che basta un click accidentale per passare dalla tastiera Italiana ad una mappatura diversa.

Rimuovere l’applet è molto semplice basta semplicemente andare in Impostazioni di Sistema e clicchiamo su Regione e Lingua, da li andiamo sulla scheda Disposizioni e rimuoviamo tutte le mappature tranne quella Italiana per farlo basta cliccarci sopra la mappatura da eliminare e cliccare sul tasto “” nella parte bassa della finestra.

Una volte rimosse tutte e rimasta quella Italiana l’applet sparirà dal nostro pannello.

  • Xsuriv

    Roberto posso chiederti due cose a proposito di gnome shell???

    1) ho installato la shell su ubuntu 11.10 dal software center, tutto ok tranne il fatto che non rileva nessuna estensione….come faccio?

    2) che tema è quello nell’immagine allegata all’articolo.

    Ciao e grazie

    • il tema dell’articolo è adwaita white
      per le estensioni sei sicuro di averle inserite correttamente?
      gnome shell su oneiric devo ancora testarlo

      • Xsuriv

        si….inserite tutte correttamente, ho controllato diverse volte ma nulla!!! bòh, se trovo la soluzione vi informo. Grazie!!

  • Gabri

    Non vedo l’ora di provare Gnome Shell su Ubuntu 11.10
    Spero solo che GNOME 3 sia un degno successore di GNOME 2, malgrado la giovane età.

No more articles