Unity il tanto discusso ambiente desktop “innovativo” di Canonical è stato da poco aggiornato alla nuova versione 4.6.0 versione che porta tante novità e tanti dubbi. 

La buona notizia che finalmente Canonical dopo aver portato a termine la transazione in GTK3 con molte correzioni finalmente comincia a prender in mano il tanto criticato Unity inserendone nuove personalizzazioni.

Difatti con Unity 4.6.0 arrivano nuove opzioni sul plugin presente in CCSM (il Gestore delle configurazioni di Compiz) tra queste la tanto richiesta funzione con la quale potremo gestirne la trasparenza del Launcher.

Difatti basta avviare CCSM e andare nel Plugin per Unity e troveremo nel Tab Experimental l’opzione Launcher Opacity la quale basta spostare il cursore per modificarne la trasparenza.

Altra nuova opzione presente sempre nel Tab Experimental è Show Device la quale ci permette di indicare se vogliamo visualizzare nel Launcher i dischi montati.

Altra opzione che arriva fresca fresca con Ubuntu Unity 4.6.0 che troviamo  nel Tab Behaviour è la possibilità di modificare il tempo di reazione del Launcher all’avvicinarci della finestra e nel riapparire una volta spostata.

Con l’arrivo però del nuovo Unity 4.6.0 però arrivano alcuni dubbi che spero siamo solo dimenticanze. Difatti sul nuovo Ubuntu Unity 4.6.0 non potremo più trascinare nessun collegamento con il Launcher impedendo a molte QuickList di non poterle aggiungere al Launcher un esempio FacciaLibro sul nuovo Unity non potremo inserirlo al Launcher e quindi utilizzarlo.

Altra novità che spero profondamente sia solamente una dimenticanza la mancanza del tasto riavvio, (mi sembra di esser tornato in OpenSolaris dove li proprio mancavano di default) ora potremo riavviarlo solo  terminando la sessione di lavoro e farlo con il Desktop Manager. Personalmente la ritengo una ca…. dato che quando aggiorneremo il kernel per esempio o spegniamo e poi riavviamo il pc oppure dovremo terminale la sessione. Non ho parole!

Finalmente arrivano nuove opzioni richieste dagli utenti e questa secondo me è una notizia positiva, la speranza è che fino ad ottobre si cominci anche a lavorare sul Dash e sopratutto si pensi a migliorare o meglio ancora rivederlo completamente.

No more articles