Finalmente il tanto attesto rilascio di  Mandriva Linux 2011 è arrivato, la notizia farà felice i molti utenti di questa fantastica Distribuzione e fa tirare un sospiro di sollievo alle tante discussioni dei mesi precedenti su un possibile termine del progetto Mandriva.

Il nuovo Mandriva 2011  “Hydrogen” si presenta con un progetto tutto nuovo e un cambiamento radicale sia nei rilasci che ora saranno annuali e non semestrali, saranno supportate 18 mesi tranne le versioni LTS le quali saranno supportate per 36mesi.
Mandriva 2011 “Hydrogen” viene rilasciata con un’unico ambiente desktop KDE 4.6.5 su Kernel Linux 2.6.38.7 e non viene più rilasciata con altri ambienti desktop come Gnome e Xfce ne le versioni One (anche molto probabilmente arriveranno le spin non ufficiali da parte della community) il tutto su DVD Live installabile.
Nuovo l’installer ancora più semplice e veloce del precedente, e arriva anche il nuovo tema grafico per tutti i componenti dal boot al desktop avviato.
Nuovo il tema, il menu fullscreem  SimpleWelcome  in parte molto simile al plasma widget takeoff e KDM e Dolphin il tutto progettato da Rosa Labs.  RocketBar è il nuovo pannello il quale aggiunge oltre alcune delle principali applicazioni la funzionalità di gestire le finestre solo visualizzandone l’icona (simile per esempio a DockbarX).

Tra le molte applicazioni predenti di default troviamo Firefox come Browser di default (anche se troviamo già installato anche Konqueror) e Thunderbird come client per l’email, LibreOffice 3.4.2Clementine e  PiTiVi. Inoltre sono presenti i “classici” Mandriva Control Center per la gestione del nostro Sistema Operativo e MandrivaSync un’utility simile ad Ubuntu One la quale ci permette di sincronizzare i nostro file e documenti su più pc con Mandriva 2011 installata.

Per conoscere in dettaglio le novità presenti in Mandriva 2011 “Hydrogen” consiglio di consultare il release notes e il  2011 tour page.

Testata in modalità livecd (immagini dell’articolo) e devo dire che come in solito il lavoro offerto da Mandriva è veramente ottimo. Mandriva 2011 offre una fusione delle qualità di Kde e Gnome assieme in un’unico ambiente desktop il tutto molto semplice da utilizzare e configurare, inoltre grazie alle numerose parch intrate nel Kernel troviamo una delle migliori (se non la migliore) Distribuzioni Linux con il miglior supporto hardware. Consigliabile a tutti i nuovi utenti che vogliono provare Linux qui trovano una Distribuzione semplice e completa che sicuramente permetterà a qualsiasi tipologia d’utente di sentirsi a proprio agio.

A distanza di anni (l’ultima volta che installi Mandriva era il 2008) ho trovato un netto miglioramento del package manager Urpmi, migliorato sia nei tempo d’aggiornamento che gestione dei pacchetti rpm.

Inoltre Mandriva offre una comunity eccezionale (sopratutto quella Italiana) e il MIB i quali sicuramente offrono un punto di riferimento per chiedere consigli, soluzione ai problemi o solamente informazioni.

Home Mandriva

Download Mandriva 2011

  • Massimino

    ti scrivo proprio da mandriva 2011 appena installata 
    e devo dire che è meravigliosa. 
    è una fusione tra kde, gnome e elementary
    e tutto molto facile da usare
    addio ubuntu ora scelgo mandriva

    • son contento che ti piaccia mandriva
      personalmente posso dire che son nato con questa distro ai tempi che si chiama mandrake era veramente il top delle distro in circolazione.

  • Antonio G. Perrotti

    provata, è il migliore kde che ho visto finora. però l’ho installata e non sono riuscito ad aggiornare le fonti software neanche piangendo in uzbeko. ogni volta sembra che lo faccia, ma non succede nulla. e le guide che ho trovato sono molto confuse e contraddittorie. per la prima volta la scheda grafica ati non ha rotto le scatole, però c’è quel problema.

    • sevi selezionare il server da gestore dei pacchetti o sorgente software sempre in mandriva control center
      ti consiglio server francesi garr a volte danno problemi (almeno a me li ha sempre dati)

  • achille

    ho provato prima in modo live, e poi istallandola, questa distro,che trovo molto bella e pratica,ma mi ha sconvolto il grub,impedendomi di accedere a ubuntu;ho provato a reistallare,come trovato in un forum,prima mandriva e poi ubuntu ma il risultato è stato che il grub di ubuntu riconosceva un linux0 ma non avviava il programma,non riconoscendo il kernel;qualcuno ha la soluzione a tutto ciò? oppure,c’è un modo di applicare  SimpleWelcome e RocketBar al desktop di kubuntu,per renderlo come hydrogen?

No more articles