ArchBang – Il vostro Pc non è mai Stato cosi veloce!

41
67

Dopo aver presentato (sopratutto grazie a FaustoCrunchBang e Zenix Os oggi vi presento un’altra Distribuzione Linux minimale, ArchBang.
ArchBang è una Distribuzione Linux basata su Arch Linux il quale presenta come ambiente desktop Openbox con molte applicazioni preinstallate dedicate ad avere in sistema operativo leggero, le quali  richiedano  pochissime risorse, ma allo stesso tempo lo rendono completo.

Il risultato di tutto questo?

Un’ambiente desktop perfettamente veloce tutto questo grazie all’accoppiata Openbox e  Tint2, un file maneger PCManFM che non ha niente da invidiare ai “blasonatiDolphin e Nautilus e completo di codec multimediali pronto quindi a leggere qualsiasi file audio e video presenti nel nostro pc o da supporti esterni.

Si presenta in un CD Live/installabile e viene proposto sia per architetture 32 che 64 bit, velocissimo anche da livecd offre già presenti applicazioni di tutto rispetto come Chromium (completo di plufin flash player) come Browser e Transmission per scaricare Torrent. Presenti anche molte altre applicazioni come per esempio Gimp per la grafica, Gnome Mplayer per la multimedialità, Abword per realizzare documenti e molte altre.

 Il “buono” di  ArchBang è che richiede pochissime risorse una volta installato per avviarlo sarà richiesto solo 60mb di Ram una vera manna dal cielo per pc con poca Ram. Utilizzandolo con un Chromium visualizzando un video su Youtube, insieme a Gimp e un video con Gnome Mplayer non si arriva a 200mb di ram richiesti! Inoltre nel desktop avremo già presente Conky il quale oltre ad indicarci le principali informazioni sul nostro Sistema ci indica alcune scorciatoie da tastiera per gestire il nostro ArchBang ancora più rapidamente.

Quello che fa grande ArchBang è proprio esser basato su Arch Linux, con il quale averemo una distribuzione  rolling-release ossia una volta installata non avremo più la necessita di installar una nuova versione ogni 6 o 12 mesi, i pacchetti sono costantemente aggiornati all’ultima versione stabile dispinibile inoltre non necessita di aggiungere alcun repostiry grazie ad AUR ossia i repository creato dalla comunità Arch Linux avremo a disposizione la bellezza di oltre 30000 pacchetti. 

L’installazione è un po il dilemma sopratutto per nuovi utenti arrivati a Linux da poco. Difatti, come per Arch Linux, avremo un’installazione a riga di comando (molto semplificata per ArchBang) comunque non semplicista. Ma per fortuna è disponibile una fantastica guida realizzata dall’amico Giorgio Beltrammi (che ringrazio e congratulo per la realizzazione) la quale ci indica tutti i passi per installare al meglio ArchBang. La guida per installare ArchBang è disponibile in questa pagina.