Anche se molte chiavette funzionano senza problemi con Ubuntu e con le Distribuzioni Linux in particolare, può capitarci di aver comprato un modello che non funzioni. Negli ultimi mesi cominciano anche a spuntare chiavette contenenti i driver per il funzionamento anche se personalmente ne sconsiglio l’installazione, difatti in molti casi basta una semplice correzione ed ecco la nostra chiavetta correttamente riconosciuta. E’ il caso di Huawei E1800, ultimamente viene fornita con uno script che va a installare ModemPartner, il problema è che la versione del software per la connessione non è perfettamente stabile come quella di Windows e Mac è quindi consiglio di utilizzare NetworkManager. Per far riconoscere a NetworkManager la nostra chiavetta bastano pochi e semplici passaggi.

Per prima cosa colleghiamo la chiavetta e avviamo il terminale e digitiamo:

lsusb

se tutto corretto dovremo ritrovarci una

Bus 001 Device 004: ID 12d1:140c Huawei Technologies Co., Ltd.

ora sempre da terminale digitiamo:

Per Ubuntu o distribuzioni con Gnome

sudo gedit /etc/usb_modeswitch.d/12d1:140c

Per Kubuntu o distribuzioni con Kde

sudo kate /etc/usb_modeswitch.d/12d1:140c

si aprirà il nostro esitor di testo con la pagina vuota la quale andremo a copiare quanto segue

######################################################## 
# Huawei E1800
DefaultVendor= 0x12d1 
DefaultProduct=0x140c 
#TargetVendor= 0x12d1 
#TargetProductList=”1001,1406,140b,140c,1412,141b,14ac” 
TargetClass=0xff 
CheckSuccess=20 
MessageContent=”55534243123456780000000000000011060000000000000000000000000000″

Per Ubuntu o distribuzioni con Gnome

sudo gedit /lib/udev/rules.d/40-usb_modeswitch.rules

Per Kubuntu o distribuzioni con Kde

sudo kate /lib/udev/rules.d/40-usb_modeswitch.rules

ed aggiungere in fondo al file la seguente istruzione :

ATTRS{idVendor}==”12d1″, ATTRS{idProduct}==”140c”, RUN+=”usb_modeswitch ‘%b/%k'”

salviamo e  riavviamo la nostra distribuzione e colleghiamo la nostra chiavetta ora dovrebbe essere riconosciuta

Se avete riscontrato problemi non esitate a segnalarlo commentando l’articolo

No more articles