Linux

Finalmente! Debian 6.0 “Squeeze” è stato ufficialmente rilasciato. Dopo 24 mesi di sviluppo, per la prima volta Debian viene fornito in due varianti. Accanto a GNU/Linux, con questa versione viene introdotta, come anteprima tecnologica, Debian GNU/kFreeBSD. Debian funziona su dispositivi di ogni tipo, dai palmari ai supercomputer. Supporta inoltre un totale di nove architetture: 32-bit PC / Intel IA-32 (i386), 64-bit PC / Intel EM64T / x86-64 (amd64), Motorola/IBM PowerPC (powerpc), Sun/Oracle SPARC (sparc), MIPS (mips (big-endian) and mipsel (little-endian)), Intel Itanium (ia64), IBM S/390 (s390) e ARM EABI (armel).

In Debian 6.0 Squeeze troveremo di default  KDE 4.4.5, Gnome 2.30, XFCE 4.6 e LXDE  0.5.0.

Un’altra novità assoluta è un kernel Linux completamente libero, che non contiene più firmware problematici. Questi sono stati divisi in pacchetti separati e spostati al di fuori dell’archivio principale Debian nell’area non-free del nostro archivio, la quale non è abilitata in maniera predefinita. In questo modo gli utenti Debian hanno la possibilità di utilizzare un sistema operativo completamente libero ma possono comunque scegliere, se necessario, di usare i firmware non free. I firmware necessari durante l’installazione possono essere caricati dal sistema di installazione; sono anche disponibili immagini CD e archivi tar speciali per installazioni basate su USB.

Questo rilascio include le ultime versioni disponibili di molti software, tra i quali:

  • X.Org 7.5
  • OpenOffice.org 3.2.1
  • GIMP 2.6.11
  • Iceweasel 3.5.16 (una versione di Mozilla Firefox priva del marchio)
  • Icedove 3.0.11 (una versione di Mozilla Thunderbird priva del marchio)
  • PostgreSQL 8.4.6
  • MySQL 5.1.49
  • GNU Compiler Collection 4.4.5
  • Linux 2.6.32
  • Apache 2.2.16
  • Samba 3.5.6
  • Python 2.6.6, 2.5.5 and 3.1.3
  • Perl 5.10.1
  • PHP 5.3.3
  • Asterisk 1.6.2.9
  • Nagios 3.2.3
  • Xen Hypervisor 4.0.1 (con il supporto per dom0 e per domU)
  • OpenJDK 6b18
  • Tomcat 6.0.18

più di 29.000 altri pacchetti pronti per l’uso, generati a partire da circa 15.000 sorgenti.
Debian 6.0 comprende inoltre più di 10.000 nuovi pacchetti, come il browser Chromium, la suite di controllo Icinga, l’interfaccia Software Center per la gestione dei pacchetti, il gestore delle reti wicd, gli strumenti lxc per i container Linux e il framework per cluster Corosync.

Per maggiori informazioni consultare QUESTA pagina

home
download Debian GNU/Linux 6.0 Squeeze

fonte | debian.org
No more articles