Con l’ultimo aggiornamento di Kubuntu,oltre alle migliorie del kernel e vari bug fixati,e’ stato sostituito anche il browser di default. Da konqueror, e’ stato sostituito a Rekonq. Il primo,si basava all’impostazione grafica e navigazione a Firefox; il secondo,si basa graficamente e tecnicamente a Google Chrome.
Insieme ad Arora, Rekonq è uno dei browser basati su WebKit più apprezzati e – pensato specificatamente per l’uso su KDE – ha sempre integrato i plugin disponibili per Konqueror inoltre grazie all’uso delle API di Chrome è possibile installarci anche le estensioni di Chrome.
Anche la velocita’ di navigazione ha nulla d’invidiare a Google Chrome. L’interfaccia e’ molto “pulita“, minimale, ma essenziale e molto intuitiva, Inoltre,si possono aggiungere i nostri siti preferiti all’home page, proprio come si puo’ fare con i plugin per Firefox e Chrome (speed dial).

Inoltre, possiamo andare a configurare e personalizzare Rekonq. Andando in alto a destra del nostro Browser, sara’ visualizzata un “chiave inglese“, proprio come quella in Google Chrome. Una volta cliccatoci sopra e selezionato CONFIGURE REKONQ, potremo notare, oltre alle solite impostazioni di default di tutti i browser, anche AD-BLOCK, il famoso plugin per firefox,che elimina la pubblicità dai siti e aumenta la velocita’ di caricamento pagine.
Ricordando che Rekonq e’ di default per Kde, nulla toglie che possiamo testarlo su Gnome. Per installarlo,possiamo andare in Ubuntu software center, digitare Rekonq nel campo di ricerca e installare il browser. In alternativa,possiamo da terminale,digitando:

sudo apt-get install rekonq

home

No more articles