Ubuntu


Darktable
è un programma che assomiglia molto sia per lo stile che caratteristiche ad Adobe Lightroom. Darktable è stata realizzata per avere un’alta qualità per l’elaborazione di immagini raw, anche se possiamo elaborare anche formati jpeg, png, ecc  Il frontend è scritto in GTK+/Cairo, mentre metadati ed anteprime sono salvati all’interno di un database sqlite3. Darktable lavora solo con valori in virgola mobile e quindi può essere usato anche per immagini scientifiche e non solo per la fotografia.

Ecco le principali caratteristiche:

  • Editing non distruttivo.
  • Floating pixel.
  • Modulare,ed estendibile (plug-in interface) per le operazioni su immagini.
  • Flessibile query del Database,ricerca per Tag,Tagging facilitato da Tag correlati.
  • Valutazione delle Immagini (stelle),il filtraggio e l’ordinamento nella query del Database.
  • Importazione di una varietà di formati di gamma:standard,freddo,dinamico,elevato (ad esempio jpg,CR2,HDR,PFM,ecc).
  • Interfaccia utente a latenza zero attraverso la cache software multi-livello.
  • Visualizzazione Fullscreen.
  • Supporto per il profilo ICC:sRGB,Adobe RGB e RGB lineare.
  • Esportazione a basso range dinamico (jpg, png, tiff),16-bit (ppm, tiff),o lineare ad alta gamma dinamica (PFM).
  • Lettura dati Exif utilizzando libexiv2.
  • Importazione e tonemapping di immagini HDR.
  • Importazione automatica delle immagini elaborate.
  • Post processing artistica:Vignettatura e simulazione della Grana.

Le novità della versione 0.7.1:

  • some more white balance presets
  • layout fixes for overlong profile names
  • styles now actually work
  • extensive documentation in form of screencasts

Per installare Darktable 0.7.1 su Ubuntu 10.1010.04:

sudo add-apt-repository ppa:pmjdebruijn/darktable-release
sudo apt-get update
sudo apt-get install darktable darktable-dbg

home

No more articles