Come molti noi sappiamo apt-get è un tool a riga di comando spesso utilizzato per l’installazione e l’aggiornamento del nuovo software in distribuzioni basate su Debian, e quindi utilizzato anche su Ubuntu .

Ora, se si ha familiarità con apt-get avremo certamente notato che apt-get scarica i file con una singola connessione.
Ma possiamo velocizzare il download di apt-get utilizzando il download frazionato in più parti simile a quello che fanno i download manager come FlashGet / Internet Download Manager?

Per risolvere questo problema Matt Parnell ha creato uno semplice script denominato apt-fast con il quale potremo installare / aggiornare i pacchetti nella nostra Distribuzione come se utilizzassimo un download manager, grazie a Axel Download Accelerator

Ubuntu

Ecco come installare apt-fast su Ubuntu 10.1010.04:

Per prima cosa installiamo Axel nella nostra distribuzione per farlo avviamo il terminale e digitiamo:

sudo apt-get install axel

ora installiamo apt-fast digitando (sempre da terminale)

sudo add-apt-repository ppa:tldm217/tahutek.net
sudo apt-get update
sudo apt-get install apt-fast

e confermiamo. Ora avremo apt-fast installato ma come utilizzarlo?

Per utilizzarlo basta sostituire il comando apt-get con apt-fast e lo possiamo avviare anche senza sudo, esempio

per installare un pacchetto

apt-fast install nomepacchetto

per aggiornare

apt-fast upgrade

oppure

apt-fast dist-upgrade

home apt-fast script
home Axel Download Accelerator

VIA | unixmen
  • Francovilardo

    nn sono molto d’accordo sulla procedura… senza sudo… qlcs programma può installarsi a nostra insaputa? o sbaglio, sn un neofita di linux (virus)

    • lo utilizzi senza sudo, ma poi la password la devi mettere lo stesso

  • Ospite

    Un programma diverso ma con scopo simile e per me più interessante è apt-p2p.

    • ho già in programma un articolo per fine settimana dovrei farlo
      Grazie 1000 per la segnalazione

  • Fabio

    Si può installare su ubuntu 12.04? 

    • no il ppa non è disponibile ne per ubu 12.04 che per 11.10

      • Fabio

        Grazie cmq

No more articles