Girando per la rete vediamo molti post riguardanti la nuova Opera Mobile 10, il nuovo browser mobile targato Opera offre numerose novità.

E’ presente lo Speed Dial, il supporto ottimizzato alla navigazione a schede multiple  ed un ampio numero di miglioramenti di natura prestazionale, grazie all’utilizzo dell’ultimissima edizione del motore di rendering. In particolare, Opera sostiene che l’engine renda il mini-navigatore “capace quanto qualsiasi altro browser per desktop”: un’affermazione forse un po’ troppo pretenziosa, pur senza nulla rimuovere alla qualità del programma. L’intera interfaccia è stata perfezionata, e riprende molti degli interessanti miglioramenti già visti a metà settembre dell’anno scorso con Opera Mini 5. Come sempre però, Opera Mini è ottimizzato per i dispositivi meno recenti (telefonini senza sistema operativo in primo luogo), mentre Opera Mobile è un prodotto più completo, in grado di sfruttare al meglio le risorse hardware dei PDA e degli smartphone più recenti

Ora è possibile provare Opera Mobile 10 su Ubuntu Debian Fedora openSUSE e Mandriva senza doverlo installare grazie al pacchetto offerto da  portablelinuxapps vediamo come

scarichiamo il pacchetto

da terminale digitiamo:

wget http://sourceforge.net/projects/portable/files/Opera%20Mobile%2010/download

rendiamo eseguibile

chmod +x Opera Mobile 10

e avviamolo

./Opera Mobile 10

ora avremo il nostro Opera Mobile 10. Possiamo salvarlo in una qualsiasi pendrive usb e utilizzarlo su più Distribuzioni. Per i futuri avvii basta cliccare sul pacchetto Opera Mobile 10 e avremo la nostra applicazione avviata.

home opera
home portablelinuxapps

No more articles