Gimp, da molti indicato come la migliore alternativa a Photoshop, offre di default degli ottimi flitri. Ma molti utenti non si accontentano dei “pochi” filtri che Gimp ci mette a disposizione e cercano  di espanderlo con dei plugin, al fine di non perdersi troppo nei dettagli e avere una maggiore quantità di filtri già pronti per minimizzare la perdita di tempo.
Girando per la rete troviamo molti plugin però nella maggior parte dei casi integrabili uno ad uno. Esiste invece un pacchetto, denominato GIMP Plugin Registry (da poco aggiornato alla nuova versione 3.5.2) grazie al quale  sono stati incorporati plugin su plugin, anche se la novità principale è rappresentata dall’aggiunta di FX-Foundry, una raccolta di 124 filtri già pronti per GIMP in grado di trasformare completamente le nostre immagini, facilitando di molto il lavoro di chi deve ritoccare decine di foto al giorno.

Ecco, in dettaglio i migliori i plugin che andremo ad integrare con GIMP Plugin Registry:

* Add Film Grain (2.4):  aiuta ad aggiungere una grana di pellicola realistica ad immagini B/N.
* btn4ws (0.8.0.1): genera una serie di pulsanti a tre stati (passivo, attivo, premuto)  associati a diversi effetti selezionabili, oltre al codice XHTML, CSS  e JavaScript per usarli.
* Black and White Film Simulation (1.1):  converte il livello selezionato in bianco e nero usando il mixer dei  canali. Cerca di produrre risultati che ricordino le qualità tonali della pellicola.
* CMYK Tiff 2 PDF for Gimp (20090321): Questo plugin completa il flusso di lavoro di prestampa che usa Separate+ per generare immagini Tiff CMYK, permettendo di convertire  l’immagine Tiff CMYK salvata in un file PDF.
* Contact Sheet (2.02):  genera una o più immagini con tutte le miniature delle immagini di una directory.
* David’s Batch Processor (1.1.9):  un semplice plugin per elaborazione in massa per GIMP: permette all’utente di eseguire automaticamente operazioni (come il ridimensionamento) su una raccolta di file immagine.
* Diana-Holga2 (c):  simulatore dell’effetto delle fotocamere giocattolo Diana/Holga.
* Antique Photo Border Script (script per bordi di foto antiche):     questo script simula un bordo ingiallito e leggermente dentellato come     quelli delle vecchie fotografie.
* Che Guevara Script:  questo script genera poster simili a quello famoso di Che Guevara  creato da Jim Fitzpatrick.
* Cyanotype Script:  questo script simula il processo di stampa detto cianotipia.
* Difference Layer Script:  questo script genera due livelli di differenze ottenuti dai due livelli più in alto. È simile alla funzione Grain Extract/Merge contenuta in GIMP, ma ha una gamma di toni più grande. È ora possibile modificare e “abilitare/disabilitare” ulteriormente gli aggiustamenti tramite l’attivazione o disattivazione della visibilità del livello da sommare e di quello da sottrarre.  È anche possibile modificare l’intensità delle modifiche tramite la  modifica dell’intensità di questi due livelli.
* Escape Line Script: Questo script crea linee di fuga a partire da qualsiasi punto. È simile alla funzione Line-Nova Script presente in GIMP, ma è molto più flessibile. È possibile selezionare il centro, lo spessore,  l’angolo, la lunghezza, la distanza e la casualità.
* Film Grain Script: questo è un altro script che simula la tipica grana delle pellicole con ISO elevate.
* First Photo Border Script: questo script simula la linea di taglio sulla prima foto dei rullini delle macchine fotografiche economiche come la Lomo.
* Lomo Script con Old Style Colors: questo scritp simula l’effetto Lomo.
* Movie 300 Script: questo script simula lo stile dei colori del film “300”.
* National Geographic Script: questo script simula foto ad alta qualità (ritratto) come quelle del National Geographic.
* Obama “HOPE” Script: questo script genera un poster come il famoso “HOPE” di Obama realizzato da Shepard Fairey.
* Rainy Landscape Script: questo script modifica un panorama “secco” in uno “bagnato”.
* Photochrom Script: questo script simula un’immagine fotocromica, un processo di stampa litografica degli anni 1890.
* Sprocket Hole Script: questo script simula l’esposizione di un’intera striscia di pellicola da 35 mm con tanto di numeri di frame, iscrizioni,  perforazioni e codici a barre DX sui bordi.
* Sunny Landscape Script: questo script modifica un panorama piovoso in uno soleggiato.
* Technicolor 2 Color Script: questo script simula l’effetto Technicolor a 2 colori.
* Technicolor 3 Color Script: questo script simula l’effetto Technicolor a 3 colori.
* Vintage Look Script: questo script simula uno stile degli anni ’70.
* EZ Perspective: strumento specializzato per cambiare o correggere facilmente la prospettiva.
* Fix-CA (3.0.2): corregge aberrazioni cromatiche in fotografie.
* Focus-Blur (3.2.5):  plugin che cerca di simulare una sfocatura “fuori-fuoco”.
* GIMP FX Foundry (r111): probabilmente la più grande raccolta di script disponibile per The GIMP.
* GIMP-Mask: applica e ripristina diversi tipici metodi di mascheramento (cioè censura) per immagini (CP, FL, Q0, MEKO).
* Warming and Cooling Filters (24 maggio 2010):  “scalda” o “raffredda” un’immagine tramite uno dei molti metodi:  Wratten, Roy’s Warm, Brauer’s Warm, Pasty Cadaveric Look.
* Layer-Effects (2.4): serie di script che implementano vari effetti sui livelli: Drop Shadow, Inner Shadow, Outer Glow, Inner Glow, Bevel and Emboss, Satin, Color Overlay, Gradient Overlay, Pattern Overlay, Stroke.
* Liquid Rescale (0.7.0): ridimensionamento in base al contenuto. Mantiene gli elementi di un’immagine durante il ridimensionamento lungo un’unica direzione.
* Normalmap (1.2.2): permette di convertire immagini in normali mappe RGB da usare in applicazioni di illuminazione per pixel.
* Planet Render (1-2): crea un pianeta. È possibile impostare colore, dimensione e orientamento del sole.
* Refocus (0.9.1): plugin GIMP per rimettere a fuoco immagini usando un filtro FIR Wiener. Durante le operazioni di elaborazione di immagini, quali la scansione e il ridimensionamento, le immagini tendono a diventare sfocate. L’impressione di sfocatura che queste immagini danno è dovuta al fatto che i pixel dell’immagine sono frutto di una media con i pixel vicini. Le immagini sfocate non hanno contorni definiti e sembrano essere state fatte con una fotocamera fuori fuoco.
* Save for Web (0.29.0): permette di sperimentare diverse popolari opzioni per formati web. Mostra un’anteprima aggiornata automaticamente e statistiche sulla dimensione del file.
* Separate+ (0.5.6): Separate+ è un plugin che genera separazioni di colore da un’immagine RGB, testa i colori CMYK sul monitor ed esporta il file Tiff CMYK.
* Smart Sharpen (redux) (2.4): script che implementa la versione redux dello “smart sharpening”. Utilizza il plugin Unsharp Mask o Refocus per dare nitidezza all’immagine.
* Streak-Camera simulation (0.6): una streak camera crea un’immagine di un oggetto attraverso una fessura: ottenendo perciò una “immagine unidimensionale”. Quest’immagine è propagata lungo la seconda dimensione del piano dell’immagine ad una velocità costante. Il risultato è una fotografia di come l’oggetto dipende dal tempo.
* Traditional Orton: questo è un effetto inventato da Michael Orton negli anni ’90, che consiste nel prendere due copie di un’immagine, una sfocata e una nitida, e mischiarle per ottenere un’immagine con una qualità di sogno. Particolarmente adatto per panorami o fotografie di fiori.
* Wavelet Decompose (0.1.2): plugin che scompone il livello di un’immagine in livelli di intervalli wavelet. Ciò significa che si può modificare l’immagine su diversi intervalli di dettaglio (frequenze). La facile ricomposizione  dell’immagine può essere fatta dalle modalità dei livelli di GIMP, perciò si può immediatamente vedere il risultato delle proprie modifiche. Tra le sue applicazioni ci sono il ritocco, la riduzione del rumore e il miglioramento del contrasto globale.
* Wavelet Denoise (0.3.1): strumento per ridurre selettivamente il rumore su singoli canali di un’immagine con conversione RGB<->YCbCr opzionale. Ha un’interfaccia utente per regolare la quantità di eliminazione del rumore applicata. La natura dell’algoritmo basata su wavelet rende l’elaborazione piuttosto veloce.
* X11 Mouse Cursor (XMC) plug-in (2.0.6): abilita GIMP ad importare ed esportare file per il puntatore del mouse.

Per installare GIMP Plugin Registry su Ubuntu 10.1010.04 basta scaricare il pacchetto dal link posto sotto e confermare:

Per Ubuntu 10.10 Maverick

gimp-plugin-registry_3.5.2-1~lffl~maverick~ppa_i386.deb
gimp-plugin-registry_3.5.2-1~lffl~maverick~ppa_amd64.deb

Per Ubuntu 10.04 Lucid

gimp-plugin-registry_3.5.2-1~lffl~lucid~ppa_i386.deb
gimp-plugin-registry_3.5.2-1~lffl~lucid~ppa_amd64.deb

In Alternativa possiamo installare GIMP Plugin Registry  su Ubuntu 10.04 Lucid e 10.10 Maverick integrando i PPA Gimp  per farlo avviamo il terminale e digitiamo

sudo add-apt-repository ppa:ferramroberto/gimp

sudo apt-get update

sudo apt-get install gimp-plugin-registry

e confermiamo al termine avremo il nostro GIMP Plugin Registry installato

No more articles