Il lancio della versione 1.0 di Firefox, è stato un evento di notevoli dimensioni, se si considera che si tratta di software libero non commerciale. Tra le altre iniziative è stata lanciata una sottoscrizione con l’obiettivo di pubblicare una pagina pubblicitaria sul New York Times il giorno del lancio, che ha raccolto complessivamente 250.000 dollari.
Nonostante una lunga campagna di testing alcuni bug abbastanza fastidiosi sono presenti nella versione 1.0 definitiva. Il più noto di questi è il bug 252371, che causa l’impossibilità di cercare una parola all’interno di un campo di testo. Per ovviare a questi problemi, nei sei mesi successivi al lancio sono state rilasciate quattro “minor releases” (cioè aggiornamenti minori), il cui scopo era quello di risolvere i bug trovati.

Se vogliamo riprovare Firefox 1.0, anche per vedere i notevoli cambiamenti che in questi anni hanno fatto diventare il migliori Browser al mondo (secondo gli sviluppatori) lo possiamo fare senza neppure doverlo installare.

Ci basterà scaricare la versione portable offerto da  portablelinuxapps vediamo come

scarichiamo il pacchetto

da terminale digitiamo:

wget http://sourceforge.net/projects/portable/files/Firefox%201.0

rendiamo eseguibile

chmod +x Firefox 1.0

e avviamolo

./Firefox 1.0

ora avremo il nostro Firefox 1.0. Possiamo salvarlo in una qualsiasi pendrive usb e utilizzarlo su più Distribuzioni.

In caso si avvi la versione di Firefox presente nella nostra Distribuzione basta digitare da terminale

sudo killall firefox-bin

e avviare Firefox 1.0.

Ricordo che il pacchetto portable possiamo salvarlo in una qualsiasi pendrive usb e utilizzarlo su più Distribuzioni

home firefox
home portablelinuxapps

No more articles