Rekonq è un web browser specifico per l’ambiente desktop KDE, basato su WebKit. Condivide con Arora la stessa base di codice, in quanto entrambi sviluppati a partire da Nokia QtDemoBrowser. Si discosta da Arora per la scelta di utilizzare le librerie KDE con l’obiettivo di ottenere un browser perfettamente integrato con questo ambiente desktop. Il Browser è destinato a “rimpiazzare” Konqueror (sempre troppo pesante e diventato ormai facoltativo su KDE 4 con Dolphin come file manager predefinito) e l’engine KHTML, tanto che Kubuntu 10.10 ha già ufficializzato lo switch — e altre distribuzioni seguiranno al più presto l’esempio.
Per completezza dell’informazione è necessario sottolineare che anche lo stesso Konqueror può essere compilato per supportare WebKit come backend al posto di KHTML – del quale costituisce un fork open source di cui però Apple (fino a qualche tempo fa la principale azienda a lavorare sul progetto) trattiene alcune patch proprietarie di cui detiene i diritti per Safari – ma è assodato che non avverrà mai una transizione “definitiva”.
Insieme ad Arora, Rekonq è uno dei browser basati su WebKit più apprezzati e – pensato specificatamente per l’uso su KDE – ha sempre integrato i plugin disponibili per Konqueror di cui pure nella roadmap per la versione 0.5 è stato migliorato il supporto: grazie all’uso delle API di Chrome è possibile installarci anche le estensioni di Chromium.

Per installare l’applicazione su su Kubuntu 10.04 Lucid basta  scaricare il file .deb dal link posto sotto cliccarci sopra e confermare

rekonq_0.5.0-1~lffl~lucid~ppa_i386.deb
rekonq_0.5.0-1~lffl~lucid~ppa_amd64.deb

In alternativa possiamo installare l’applicazione anche tramite repository per farlo basta avviare il terminale e scrivere:

sudo add-apt-repository ppa:ferramroberto/linuxfreedomlucid && sudo apt-get update

sudo apt-get install rekonq

confermiamo e alla fine avremo il nostro Rekonq installato / aggiornato

No more articles