Element è una distribuzione basata su Ubuntu per l’Home theater o Media Center Personal Computer progettato per essere collegato ad un HDTV o su un Proiettore per visualizzare i nostri video, immagini, musica, internet ecc. Element  per essere utilizzato anche come un PC, ciò che rende unica questa distribuzione è la sua speciale interfaccia utente, basato su xfce4, è davvero semplice da utilizzare e un aspetto completamente innovativo. Anche se la sua funzione principale è quella per la gestione di musica, video, foto, internet e media, la distribuzione comprende anche i principali applicazioni, come Firefox, Brasero, Transmission, Vlc ecc, per l’uso come un normale PC. Viene fornito con XBMC Media Center comunque è possibile aggiungere anche un sistema diverso come Boxee, Moovida o Hulu.  Il progetto vanta anche la capacità di usare Element come una console di gioco con una centinaia di giochi disponibili.

Ecco le novità della nuova versione 1.2.0 tratte dal sito del produttore:

The Element team is pleased to announce the immediate availability of Element version 1.2. This version includes general package upgrades and upstream bug fixes to the application stack in addition to introducing three new utilities: E-Bar Editor – a minimal and to-the-point configuration editor for the central launcher bar; NVIDIA HDMI Audio Switch – a simple on/off switch that channels audio through the HDMI port on ION and 8X00 series cards; Update Manager – a fork of the standard Update Manager from Ubuntu and GNOME, packaged and configured for use on Element with distribution upgrade options omitted. Other important features and requests include the addition of Thunar file sharing plugins, easier Bluetooth setup, removal of Compiz window effects, and an optimized package list

Se avviamo in modalità livecd mettere element come username e nessuna password e premere Invio

Per maggiori informazioni consiglio di consultare il sito del produttore accessibile direttamente dal link posto qui sotto.

home
download element-1.2.0-release.iso

No more articles