UNetbootin è un’applicazione che permette di creare sistemi Live USB; può anche essere utilizzato per effettuare una installazione senza dover masterizzare un CD, ma utilizzando soltanto una chiave USB o un USB hard-disk. I caratteri distintivi di UNetbootin sono il supporto per una grande varietà di distribuzioni Linux, le ridotte dimensioni, la capacità di creare unità flash e dischi rigidi USB avviabili, la possibilità di caricare un kernel personalizzato, il supporto initrd per i file immagine di dischi (tra cui le immagini ISO) e supporto per Windows e Linux. A differenza di Wubi, e similmente a Win32-loader, durante l’installazione sul disco rigido UNetbootin si installa in una partizione, non in un’immagine, consentendo così l’installazione di un avvio duplice tra Linux e Windows.
Sono supportate la maggior parte delle principali distribuzioni di Linux, tra cui Ubuntu, OpenSUSE, Fedora, Debian, Linux Mint, Arch Linux, Mandriva, Slackware, Freeden, FreeBSD, NetBSD e loro derivati. Altri sistemi operativi possono essere caricati e pre-installati tramite l’opzione che prevede l’utilizzazione di file immagine ISO.
Inoltre, con UNetbootin è possibile caricare alcune utilità di sistema, come ad esempio Ophcrack, inv e Gujin.

Ecco come utilizzare UNetbootin su LinuX.

Per prima cosa scarichiamo il file dal link posto sotto o dal sito del produttore. Fatto questo avviamo il terminale e rechiamoci dentro la cartella dove estratto il file e scriviamo:

chmod +x unetbootin-linux-408

a questo punto avviamo l’applicazine o cliccandoci sopra il file o da terminale con un semplice

./unetbootin-linux-408

facendo questo avremo il nostro UNetbootin avviato. Per semplificarci i futuri avvi consiglio di crearci un lanciatore o un collegamento con il nostro menu.

Per maggiori informazioni consiglio di consultare il sito del produttore accessibile direttamente dal link posto qui sotto.

home
download unetbootin-linux-408

No more articles