Secondo Mr. Zemczak, la sperimentazione
del l’aggiornamento OTA-9 continua
, ma sembra che il team di Ubuntu QA
abbia trovato alcune difficoltà , a causa di alcuni problemi con
l’interazione tra l’applicazione Fotocamera e il componente Hub
Content.
Tuttavia, la questione sarà
probabilmente messa a punto prima che l’OTA-9 esca
. In caso contrario,
la squadra dovrà rilasciare un hotfix OTA-9.5 poco dopo l’uscita dell’OTA-9. Nel frattempo, gli sviluppatori di Ubuntu Touch stanno
lavorando sulla nuova applicazione Musica che promette un sacco di
caratteristiche interessanti con un rilascio previsto dopo l’OTA-9.

La nuova applicazione Fotocamera è
stata mostrata nelle immagini release dell’OTA-9
 che ha
visto ancora un altro re-spin. Oggi il team di Ubuntu Touch dovrebbe rilasciare un
altro re-spin dell’immagine RC anche per includere le nuove
traduzioni promesse qualche giorno fa.

Nel frattempo, la squadra ha iniziato
ad aggiungere nuove funzionalità alla prossima major release, l’OTA-10, nel canale rc apposito. Pertanto, ieri sono state rilasciate nuove versioni dei componenti Qt di Ubuntu-Media e Media-Hub con le
correzioni per la riproduzione audio nell’app di messaggistica.
  • zeus

    zembra ottimo il prezzo qlk dubbio sulla qualità

  • CF

    tipo THL W100…. finalmente stanno arrivando anche in Italia. Sono ottimi prodotti del mercato cinese, tipo Jiayu, che vengono ribrandizzati. Come l’Alcatel 997D che è un TCL S800 con ram portata ad 1 gb. Davvero ottimo a quel prezzo. Adesso questo pure meglio e vedremo se con Amazon arriva 149 spedito.

  • eticre

    Ottimo l’ AGPS + EPO soprattutto per chi va in bici. Corro(in bici) ad ordinarne sette o otto subito!!!

  • SImone

    Lavoravo in un centro assistenza che riparava anche per Brondi appunto….
    Tecnologicamente (parlo di qualche anno fa) erano indietro e i prodotti mal progettati.
    Magari sono migliorati…

    • Polymar77

      Parliamo di cellulari o cordless? 🙂

  • Linus vts

    Appena preso…. Consigliatissimo…. veloce…..

  • XfceEvangelist

    Ma perchè Mark non dirige tutto lo sviluppo su una soluzione mobile OS dedicato alla privacy assoluta dell’utente? Potrebbe essere una nicchia interessante da cui spillare nuovi utenti dove Android, WP e iOS non potranno mai arrivare.
    Io mai per mai lo comprerei solo per un app di musica.

    • gabriele tesio

      http : // news . softpedia . com / news / ubuntu – still – has – the – best – and – most – complete – app – permissions – 499028 . shtml Non sarà molto però è interessante, sarebbe comunque bello avere un telefono con molta privacy, ad esempio con la criptazione totale dei dati, purtroppo però la privacy assoluta non credo sia raggiungibile, bisognerebbe trovare un modo di criptare anche chiamate e messaggi rendendole impossibili da ascoltare se intercettate, poi la criptazione di qualsiasi cosa richiede potenza di calcolo che si ripercuoterebbe sulla prestazione del sistema e sui consumi energetici.

      • alex

        considrando poi le pressioni degli stati per inserire obbligatoriamente delle backdoor (vedasi la proposta da New York)…

        • gabriele tesio

          Eh già, personalmente io sono contrario a tutto ciò, in ogni caso mi sembra che si applichi solo ai dispositivi venduti negli stati uniti, e anche se ubuntu ‘touch’ dovesse esserne influenzato (vendesse negli stati uniti, per ora mi sembra non lo faccia), sarebbe facile installare un’immagine senza backdoor, senza contare poi che dato che è open, si potrebbe anche scaricare il sorgente e togliere fisicamente la backdoor (anche se credo però non sia furbo a mettere una backdoor in un qualcosa open source dato che sarebbe appunto molto facile da trovare), a prima vista quelli più a “rischio di irreversibilità” sarebbero i dispositivi apple o microsoft.

      • Aury88

        la criptazione è in sviluppo…già se non ricordo male è possibile criptare alcuni dati sul telefono, la criptazione del so è stata rimandata perchè questo introduce problemi di performance. la criptazione nelle comunicazioni end-to-end sarebbe fantastico ma non so se sarebbe ben visto, e quindi venire ostacolato, da governi ed operatori telefonici…a me per il momento basterebbe non venire schedato dal fornitore del so per l’advertising mirato

    • Perché Ubuntu non è Debian, e Mark non è Ian. Gli interessi di Ubuntu vanno oltre la banale privacy dei semplici utenti. La privacy, quella vera, appartiene solo agli unplagged..

    • Aury88

      la privacy e la sicurezza sono intrinseche nel sistema di pacchettizzazione snappy già integrato nel sistema da diverso tempo…ogni app può scrivere e leggere solo nella propria cartella e, solo se autorizzato, leggere anche da fonti esterne (media hub, services). ogni app che viene caricata nello store subisce verifiche automatiche del codice per identificare eventuali malware. qualsiasi app con capacità di leggere e scrivere fuori dalla propria cartella (che ripeto, anche se fosse, necessita di un autorizzazione dell’utente, salvo bug nel sistema di gestione delle autorizzazioni) subisce anche un analisi umana.

      qualsiasi applicazione, anche quelle di default preinstallate con UT, possono essere rimosse dall’utente…questo articolo parla dell’app musicale…ma questo non significa che ci siano solo cambiamenti in questo senso ne che tutto lo sviluppo di ubuntu passato e futuro non sia incentrato su altri aspetti.