Gli sviluppatori di GNOME Project sono
riusciti a raggiungere la quarta tappa verso il prossimo GNOME 3.20
desktop, il che significa che ci saranno tantissimi aggiornamenti e
nuovi componenti per tantissime altre distribuzioni.
Tra le distribuzioni che verranno
aggiornate figura sicuramente il nome di GNOME Maps 3.19.4
, che
subirà l’aggiunta di: una serie di nuove scorciatoie da tastiera
alle quali si potrà accedere premendo F1, il sostegno al percorso
rotonda, l’aggiunta di un GtkButton standard per salvare le mappe
preferiti, nonché la possibilità di esportare le mappe salvate.

Diversi bug sono stati corretti in GNOME Maps 3.19.4, come ad esempio un problema che sorgeva con il
login al vostro account OpenStreetMap
, un altro riguardante l’aspetto
dell’editor OpenStreetMap, mentre un altro problema riguardava il
messaggio di credenziali errate per il login, nonostante quest’ultimi
fossero corrette.

Ultimo ma non meno importante
l’aggiornamento delle traduzioni in spagnolo, lituano, portoghese
brasiliano, esperanto, slovacco, bokmål norvegese, finlandese, ceco,
kazako e tedesco.
  • EnricoD

    preferisco arch duro e puro

    • Ste

      Anche io ma quando ero più inesperto e ancora avevo difficoltà a installare arch avevo puntato su manjaro xfce e mi ero trovato alla grande, davvero un’ottima distro e un buon trampolino per arrivare ad arch. Difatti poi sono riuscito a trovare la quadra con l’installazione e una volta su arch non l’ho più mollata.

      • EnricoD

        su qyesto sono d’accordo con te… ho fatto cosi anche io… 😉 ma con archbang e bridge… (archbang lo trovai migliore) e provai anche questa
        certo arch all’inizio è tosto… o si è esperti, allora ok. altrimenti, per i non esperti, passare per una distro come questa è fondamentale per imparare ad usare arch, che è tutto un altro mondo rispetto alle distro derivate da debian .. almeno si imparano i comandi, systemd e varie cosette… anche perch il passaggio da ubuntu non è per niente scontato

        • daniele dragoni

          E’ la distro che uso adesso. Il mio percoso è stato questo: Ubuntu, Mint, Crunchbang, Debian testing, Debian sid, Xlmd, Archlinux, Manjaro. Mi sono stufato di smanettare, ma non posso fare a meno di AUR e di avere il sistema sempre aggiornato. Per me è l’ideale. Facilità di installazione, la migliore wiki e forum in circolazione (intendo quelli di Arch), grande parco di sofware (Aur), velocità, stabilità e facilità di utilizzo,

          • EnricoD

            si pure io me so stufato… ma uso lubuntu 😀

          • daniele dragoni

            Manjaro funziona meglio sulla mia macchina, Lubuntu l’ho provato ma sul mio pc era più lento.Poi non sopporto le PPA, molto meglio AUR. Non devo sbattermi per levare i repository, rimuovo il pacchetto e le dipendezze ed il gioco è fatto. Inoltre Debian, e quindi Lubunto, installano troppe dipendeze per i mei gusti.

          • EnricoD

            aur è fantastico… systemd si avvia in un attimo…
            io ho scelto lubuntu per il tema che mi piuace molto.. devo dire la verità.. ho fatto minimal.. ma le dipendenza sono troppe comunque

          • angelo busillo

            Lubuntu per me è lento, intendo a differenza di arch linx con lxde è lentisimo!!

  • Claudio

    Manjaro è veramente un’ottima distro. Finalmente tutte le qualità di Arch alla portata di tutti. Tuttavia ho sempre sentito la mancanza della possibilità di effettuare un full disk encryption al momento dell’installazione (che invece è presente su debian).

  • angelo busillo

    IO ho usato bridgelinux e mangaro non so perchè non mi leggeva la connessione a banda larga, ma le ho abbandonate subito,poi seguendo la guida per installare arch linux da una derivata , bhè ci sono riuscito e devo dire che non c’è distro che superi arch linux, è fantastica hai tutte le comodità ed è veloce dawero!!!
    Arch linux puro!!!

  • Max

    Provata e subito abbandonata. Nella versione “driver free” non mi riconosce la connesione wi-fi e si pianta a metà installazione. Nella versione NON Free si installa e riconosce il wi-fi, ma risulta lentissimo e non aggiorna correttamente il grub, dimenticandosi che condivide il notebook con Vista. Mi aspettavo decisamente di meglio dopo quello che si legge in giro su questa distro e su Arch in partcolare.
    Una delle distro che mi hanno deluso maggiormente tra le decine provate.

  • jboss

    peccato che zummando la vista satellitare scompaia