Google Drive
Google Drive è un servizio con il quale ogni utente che dispone di un’account Google più avere 5 Gb di spazio web gratuito nei quali può salvare e condividere i propri file. Particolarità di Google Drive è quella d’integrare Google Docs suite per l’ufficio online con la quale è possible visualizzare, modificare e condividere documenti, fogli di calcolo, presentazioni ecc. Ad un’anno dal rilascio, Google ha annunciato, attraverso la pagina di Google+ dedicata al servizio, l’arrivo di due nuove funzionalità in Google Drive. La prima è visualizzazione dei documenti offline la quale ci permetterà di leggere documenti caricati su Google Drive anche quando non siamo connessi ad internet.
La nuova visualizzazione dei documenti offline è già disponibile ma non è attiva di default, per attivarla basta andare nella pagina principale di Google Drive e cliccare sulla voce Altro in alto a sinistra e selezionare al modalità Offline.

Apparirà tutta la lista di documenti disponibili offline, per avviarli (anche da offline) basta accedere alla pagina drive.google.com per avviarli.Altra novità approdata di recente su Google Drive è la nuova chat di gruppo, potremo quindi chattare con i nostri amici cliccando sul pulsante dedicato in alto a destra della pagina.Tante novità ma ad un’anno dal rilascio manca ancora il cliente ufficiale di Google Drive per Linux. Al rilascio di Google Drive gli sviluppatori Google avevo indicato che il client ufficiale di Google Drive per Linux doveva arrivare dopo poche settimane, ne son passate più di 50 ma fin’ora non abbiamo visto un bel niente. Per fortuna che sono approdati nuovi servizi di terze parti con il supporto per Google Drive come ad esempio Insync utile software che bene o male funziona come il client ufficiale di Google se non anche meglio dato che offre anche l’integrazione per i più diffusi ambienti desktop. E’ possibile anche visualizzare i documenti di Google Docs presenti su Google Drive come una normale suite per l’ufficio senza quindi utilizzare alcun browser grazie al progetto GWoffice. Come sempre gli utenti Linux si arrangiano sempre con quello che gli è possibile avere, peccato che per ogni nuovo servizio ci sia sempre o d’aspettare o peggio ancora passare ad alternative.
  • Antonio G. Perrotti

    ma non si fa prima con mint?…

    • Scusami non ho mai utilizzato mint, mi potresti dire perchè si dovrebbe fare prima?

      • Antonio G. Perrotti

        linux mint è semplicemente ubuntu con tutti i codec multimediali, java, flashplayer etc. preinstallati. come lo installi lo usi, per musica video e internet. questo mi sembra un po’ troppo pesante, credo che molti dei programmi che ha li userebbero in pochi. se ti interessa http://www.linuxmint.com io l’ho usato per un po’ e va molto bene, poi ho imparato un po’ di cose e preferisco usare ubuntu installando io quello che mi serve. ma come “linux installa e vai” credo che mint sia il più indicato.

      • Antonio G. Perrotti

        linux mint è semplicemente un SO basato su ubuntu con tutti i codec audio/video, flashplayer, java etc preinstallati. installi il sistema e ascolti musica, guardi video e navighi senza fare praticamente nient’altro. quest’altro mi sembra un po’ troppo pesante, ha un sacco di roba che non so in quanti userebbero realmente. l’ho usato per un bel po’ finchè non ho imparato a personalizzare radicalmente ubuntu. e poi mint 11 ha ancora gnome 2, che preferisco. poi ognuno installa quel che gli pare, ovviamente.

  • Mint è un’eccellente distro. In ogni caso mi pare una buona idea, anche se trovo che Ubuntu 11.10 con Gnome 3 non sia per nulla instabile.

  • MIK

    l’Istituto Majorana ed il prof. Antonio Cantaro fanno da anni una versione che si chiama Ubuntu plus remix che uso regolarmente. E’ stato grazie a costoro ed alle loro videoguide che sono passato a linux_ MIK

    • penso che comunque installare tante applicazioni per poi non usarle convenga poco
      da user arch linux preferisco avere solo le applicazioni che utilizzo le altre le lascio nei repositoty ma questo è solo un parere personale

  • Dario · 753 a.C. .

    quando sarà pronto il client ufficiale di MEGA gli altri potranno anche abbandonare i loro progetti.. 50Gb gratuiti, no limiti in dimensione, no limiti in velocità, tutto criptato… perchè dover usare i vari dropbox, gdrive o skydrive??

    speriamo arrivi presto il client di MEGA

    • Quello però che fa la differenza è una bella integrazione col sistema, ad esempio il client di dropbox in KDE non mi soddisfava ad ho messo Copy, perfetto….e si integra benissimo con KDE.
      Se questo client di MEGA farà lo stesso allora sarò del tuo stesso parere.

    • Domenico Patania

      Soprattutto qui la differenza la fa il tipo di servizio. Gdrive non è paragonabile ad un servizio di cloud storage quando più ad una suite online office con in più la possibilità di sincronizzare file.

    • tommaso

      sperando che non chiudano prima come accaduto con megaupload

  • Anonimo

    “Ecco alcuni screen della DISTRUZIONE”…??