qtFM

Il file manager è uno strumento fondamentale per il nostro sistema operativo, grazie ad esso possiamo accedere e gestire file e cartelle presenti nel nostro sistema e nelle periferiche.
In Linux esistono diversi file manager i più famosi sono Nautilus / Files presente di default in Gnome / Ubuntu, Dolphin per KDE, Thunar per XFCE e PCManFM per LXDE.
Esistono altri file manager alternativi davvero molto interessanti, tra questi troviamo qtFM.
qtFM è file manager, scritto in QT, sviluppato per essere leggero e funzionale per l’utilizzo in ambienti desktop che richiedono poche risorse come ad esempi il nuovo Razor-QT, Openbox ecc
L’interfaccia grafica di qtFM è studiata per accedere velocemente alle varie cartelle e file, interessante le 3 finestre una dedicata alla normale navigazione mentre le altre offrono la vista ad albero e l’accesso alle cartelle preferite / Bookmarks, ottimo anche il collegamento per avviare velocemente il terminale nella cartella preferita. Possiamo inoltre personalizzare l’interfaccia grafica conforme le nostre preferenze possiamo ad esempio modificare la barra degli strumenti, varie visualizzazioni ecc.
qtFM richiede solo QT, non richiede librerie o dipendenze di KDE permette di associare scorciatoie da tastiera per azioni predefinite e personalizzate, permette di aggiungere nuovi file trascinandoli all’interno delle finestre e la navigazione in schede.

qtFM è disponibile per Ubuntu, Arch Linux, openSUSE e Fedora scaricando il pacchetto dedicato da questa pagina.

Home qtFM

  • Hanno introdotto la possibilità di avviarlo nella cartella /home/mioutente/pippo come parametro in input, cioè se digito “qtfm /home/mioutente/pippo” mi apre la cartella oppure mi apre la cartella predefinita (che se non erro è /home/mioutente)?
    Nel caso per bypassare il problema basta farsi lo scriptino in bash del tipo:
    cd
    qtfm
    e aprirà la cartella desiderata solo che era noiosa la cosa.