Le vecchie versioni dell’app Skype per Linux cesseranno di funzionare dal 1° Luglio 2017.

Microsoft, dopo aver annunciato una versione tutta nuova di Skype (che però non vede Linux tra i protagonisti), ha deciso di tagliare i ponti col passato. Tutte le versioni dei client Skype per OS GNU/Linux dalla versione 4.3 in poi cesseranno ufficialmente di funzionare dal 1° Luglio, come si legge sulla pagina ufficiale di Skype.

Skype 4.3 è la versione più ‘recente‘ del client Qt, rilasciata nell’Agosto 2014, da allora non è più stata aggiornata. Chi vuole continuare ad utilizzare Skype dovrà installare l’ultima versione della web-app, Skype for Linux Beta 5.3.

I limiti di quest’ultima versione sono noti. Gli sviluppatori hanno da poco introdotto le videochiamate ma mancano ancora diverse funzioni: screen sharing e gestione avanzata di audio e video su tutte. Inoltre l’integrazione col desktop è davvero minimale.

La versione nativa di Skype per Linux smetterà di funzionare il 1° Luglio

skype per Linux

Se leggete costantemente LFFL non sarete sorpresi dalla notizia. Lo scorso Febbraio c’erano già state le prime avvisaglie.

Alcuni utenti del vecchio client Skype per Linux (non Skype for Linux alpha) si erano visti recapitare un e-mail che sosteneva che dal 1 Marzo il supporto al client sarebbe cessato, e che era necessario aggiornare alla versione più recente.

Successivamente Microsoft ha fatto un passo indietro: quella mail era stata inviata per errore e il funzionamento del servizio non era in pericolo. Insieme alle scuse per l’errore si leggeva anche che in un futuro non troppo lontano le vecchie builds avrebbero smesso di funzionare, questa volta per davvero.

Purtroppo il tasso di adozione del client Qt tra gli utenti Linux è ancora molto elevato.

Le alternative

Le alternative a Skype non sono in realtà molte. Il primo problema è convincere i propri contatti Skype a muoversi verso altre piattaforme. Potreste provare Wire, oppure Telegram che ha da poco introdotto le chiamate anche su pc oppure Viber.

Cosa ne pensano i nostri lettori? Usate ancora il client Skype Qt? Pensate di passare ad un altro servizio o di continuare ad usare Skype?

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Ivo Grimaldi

    Hangout è l’unica alternativa decente su Linux. Basta usare Google Chrome e oltre a video chiamare si può anche condividere la scrivania.

    • Luca Cavedale

      che in pratica è closed source per closed source ( partendo dall’assunto che tanto c’è skype beta)

    • lucapas

      C’è anche Wire che funziona bene.
      Skype for Linux invece l’ho provata e non mi funziona, praticamente non squilla, senza considerare che consuma il doppio di ram.

  • Nicholas Terzi

    Ma quale sarebbe il problema? c’è skype beta che avrà i suoi limiti ma sempre skype è! Quindi di alternative non ci sarà bisogno.

    • gert

      A me skype beta non funziona bene: le videochiamate non vanno, e non sono presenti tutti i miei contatti…

    • lucapas

      A me non funziona e ho dovuto reinstallare la vecchia ma fida versione 4.3. Dopo il 1° luglio probabilmente abbandonerò skype …

  • Maurizio Tosetti

    Ne prendo atto Il 1 luglio aggiornero’ di conseguenza.

  • Kastriot Lleshi

    Non è vero che non ci sono le alternative, Hangout è una di quelle, come cenato da Ivo Grimaldi. Sono anni che non uso Skype e non mi dispiace per niente.

    • Kim Allamandola

      Il cui principale vantaggio è la disponibilità della chat desktop+mobile e il fatto che quasi tutti gli Android han l’app preinstallata, anche per coloro che non usano abitualmente GMail…

      • Aster

        Non e vero

        • Kim Allamandola

          Mh, potresti argomentare un pelino? L’interfaccia telepatica oggi non funziona granché…

          • Aster

            Non e vero che tutti hanno hangout preinstallato e tanto meno che lo usino per parlare chattare o videochiamare

          • Kim Allamandola

            Che lo usino ok, ma quasi tutte le rom Android includono Hangout, senza contare ovviamente tutti gli utenti GMail/Web che usano la webmail. ‘Somma mi pare che come “vastità” il numero di utenti sia interessante…

          • Aster

            Si dipende ormai i cinesi e le custom ROM sono dapertutto,da quello che ho visto non e attivo automaticamente e meno male direi:)hanno tolto anche la possibilità di cancellare un singolo messaggio,figurati il resto

          • alex

            le ROM cinesi non sono un riferimento, facile che non hanno nemmeno il playstore ne nulla… magari sostituiti da loro omonimi servizi

          • Ivo Grimaldi

            Diciamo che ho provato hangout, con link d’invito, in versione solo
            audio. Eravamo in una decina di persone e siamo riusciti a fare una
            conferenza decente. Per quanto riguarda la versione video, è buona anche quella e poi volendo si possono fare le sessioni live che poi rimangono
            su YouTube. Se, come me, siete artisti, potete fare una sessione live
            su YouTube, informando prima la gente di quando la farete. Sulla vostra
            pagina YouTube ci sarà il conto alla rovescia, quando arriva il momento
            fissato, iniziate la sessione live e buon divertimento. Se questa
            funzione non è una figata, cosa può esserlo?

          • Aster

            Interesante, peccato che io cerchi di limitare l’uso di un account google

          • Ivo Grimaldi

            l’account Google non lo vedo come il male assoluto

  • Aster

    Bravi ,speriamo la versione web funzioni

  • gert

    Leggendo i commenti alla notizia su OMG Ubuntu ho scoperto Wire: open source, criptato e multipiattaforma (inclusi smatphone), non legato al numero di telefono.

    Nell’attesa che introducano le videochiamate su Telegram (ma tecnicamente parlando sto Wire sembra anche migliore, pure sotto il profilo privacy).

    wire . com

    • User1

      Altra caratteristica è che non ce l’ha nessuno.

      • gert

        Si, beh, d’altro canto tra i miei contatti non ho nemmeno tutta sta gente che usa skype o hangout…

        Per la mia esperienza personale, le ultime volte che m’è capitato di fare una videoconferenza c’è voluto quasi sempre un minimo di organizzazione (“ce l’hai skype? no, vabé, proviamo con hangout, vai su gmail, lo vedi che t’ho fatto la chiamata? aspé riproviamo…”). Sicché, non la vedrei così complicata usare un’altra app, se l’app merita ed è facile da installare e configurare.

    • il problema è che non ce l’ha nessuno e messaggiare e videochiamarsi da soli non è proprio il massimo.
      gia telegram (nonostante sia aumentato esponenzialmente rispetto ad un paio di anni fa) è poco usato

    • Aster

      Si vede la mano del ex cofondatore di skype

      • gert

        Già…

        E allora, oltre a Telegram (che per quato usi ha ancora degli aspetti non del tutto trasparenti) non rimane che Ring, Jitsi (per chi lo sa configurare, non è così immediato per l’utente “casual”), o che riprendano lo sviluppo di Tox…

    • Aster

      Peccato solo che…
      https ://motherboard.vice .com/en_us/article/secure-messaging-app-wire-stores-everyone-youve-ever-contacted-in-plain-text?utm_source=mbtwitter

      • Kim Allamandola

        Mh, se vuoi chat salvate&c può anche andarti bene, la tua /home dovrebbe esser protetta con altri mezzi (es. risiedere su un volume LUKS/geli/*&c)…
        Altrimenti scegli di non salvare quel che scrivi…

      • gert

        Ah! Fanculo -.-‘

        Grazie della segnalazione, in effetti era strano che non lo trovassi tra i programmi suggeriti su prism-break . org …

        • Aster

          ;)pazienza non ci rimasne che signal o qualche altra multipiattaforma che non ricordo ora il nome

  • Kim Allamandola

    Chi cerca una soluzione professionale ha da anni SIP/RTP il cui softphone per eccellenza su GNU/Linux è Jitsi (ex sip-communicator) e Ring (ex SFLPhone, ora fa altro oltre al classico SIP) e abbiamo anche un eccellente provider italico SIP, abbiamo un gran concorrente francese ed un enorme idra con molte facce a base tedesca.

    Se si cerca una soluzione domestica ovvero che includa con buona probabilità tutti i propri contatti Hangout è certamente da tenere in considerazione…

    Sinceramente, oggi chi usa ancora Skype?

    • SkypeUSer

      Un botto di gente,,,,

      • Kim Allamandola

        Mah, non dubito, io cmq non ne conosco che uno, anziano che si ostina a non cambiare e che finalmente dovrà farlo…

    • Aster

      Io!ma webex di Cisco nessuno lo cita?!in tutte le aziende del mondo lo vedo presente

      • Kim Allamandola

        Considerato quel che è preferirei non ci fosse…

    • alex

      Veramente Skype a volte mi tocca usarlo solo perchè usato da un paio di aziende con cui lavoriamo, entrambe molto grosse ed entrambe tedesche/americane…. quindi non l’aziendina da quattro gatti che si arrangia con la prima cosa che trova. Sicuramente ci sono alternative migliori, ma da qui a dire che oggi non lo usa più nessuno ce ne passa.

    • michele

      a me (e ad un altro paio di ex colleghi) per il coloquio hanno chiesto Skype.

      • Kim Allamandola

        Grazie per la testimonianza, se mi capitasse e non fossi proprio preso per il collo risponderei che essendo un informatico non uso certi prodotti 🙂

        • michele

          PS alla fine non l’ho installato. Non per particolari motivi tecnico/etici, ma perché ho trovato di meglio

      • alex

        e ti è andata anche bene visto che c’è chi si deve candidare tramite snapchat 😀

    • Piriponzolo

      E, invece, purtroppo sono tanti ad usare Skype su s.o. GNU/Linux che non sono veramente free (as in freedom).

  • Ivo Grimaldi

    Scrivo un po’ di motivazioni su perché, per me, per adesso Hangout è il top.
    1. Funziona con qualunque SO anche mobile;
    2. Quasi tutti gli utenti hanno un account gmail;
    3. Preinstallato in quasi tutti gli smartphone con android (esclusi i cinefonini di marca del menga);
    4. Se c’è poca banda, il video va a scatti, ma l’audio è sempre perfetto;
    5. Possibilità di creare link d’invito;
    6. Condividere intera scrivania o anche singolo programma;
    7. Sessioni live su Youtube.
    Unico contro.
    Una volta funzionava anche con Firefox, adesso serve avere Google Chrome o Chromium.

    • lucapas

      Ecco, con quest’unico contro si so persi, almeno per me, tutti gli altri punti!

  • Piriponzolo

    Per notizia, un’alternativa valida a Skype è Jitsi che tra l’altro è software libero. Mica poco!

    • gert

      Forse in ambito professionale sì, ma per un utente medio mi pare un mezzo casino da configurare (o magari so incapace io, che so…).

      Dal punto di vista dell’utente domestico mi pare meglio Ring.

  • pisellone

    merde

  • Maurizio Tosetti

    Oggi 5 luglio la versione 4.3 funziona ancora. Non rimuovetela

No more articles