No non è uno scherzo, e sì, avete letto bene.

Adobe ha annunciato che, 4 anni dopo il suo abbandono, ricomincerà a supportare Adobe Flash su Linux.

Ma andiamo con ordine.

Nel lontano 2012 la compagnia ha annunciato che non avrebbe più sviluppato nuove versioni del suo NPAPI Flash player plugin per Linux (pur continuando a rilasciare aggirornamenti di sicurenzza fino al 2017).

Qualche giorno fa in un piccolo annuncio pubblicato sul blog ufficiale Adobe ha compiuto un’ inversione a U rispetto alla direzione presa nel 2012 mettendo a disposizione una beta di Adobe Flash per Linux.

 “In the past, we communicated that NPAPI Linux releases would stop in 2017. This is no longer the case”

“In passato abbiamo comunicato che nel 2017 sarebbe cessato definitivamente il supporto per Linux ma le cose non stanno più così.”

Wait, WHAT?!

adobe flash player linux

Sì lo ripetiamo, Adobe ha ricominciato a sviluppare il plugin NPAPI per Linux. Plugin che non funzionerà in alcune app (vedi Google Chrome) mentre in altre dovrebbe funzionare perfettamente (Mozilla Firefox ad esempio).

Per ora non è prevista l’introduzione di alcune funzionalità quali GPU acceleration, Stage 3D, etc.

Ma Adobe non si ferma qui e afferma anzi che verrà aggiornata regolarmente anche la versione PPAPI, così facendo il plugin per Linux sarà presto al livello di quelli rilasciati per Mac e Windows.

Adobe, perchè?

Adobe per giustificare il cambio di marcia ha addotto motivazioni più che valide “vogliamo mettere a disposizione della community di Linux un plugin aggiornato e al passo coi tempi“.

E’ facile però pensare che stiano facendo di tutto per posticipare la fine di Flash.

Come sapete il mondo dell’informatica sta diventando plugin-free e la scelta di Adobe sembra davvero fuori tempo massimo. Netflix e Amazon Video potranno essere visti senza l’uso di software di terzi parti dalla prossima versione di Firefox, Mozilla Firefox 49.

Non solo Firefox sarà presto plugin-free, tutto il mondo dello streaming online si sta muovendo (seppur lentamente) verso HTML5 abbandonando così i pachidermi Adobe Flash, Microsoft Silverlight etc. Ad oggi, va detto, diversi siti li utilizzano e molti servizi devono ancora lasciarseli alle spalle ma possiamo affermare con una certa sicurezza che i plugin apparterranno al passato molto presto.

Dove scaricare la beta

In ogni caso se siete interessati potete scaricare la beta  direttamente dal sito di Adobe, sia per pc a 32 bit che a 64 bit. Segnalo che potrebbero esserci problemi di compatibilità con Fedora e derivate.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • gabriele tesio

    Beh, di certo non è una brutta notizia, però sarebbe assai più interessante fossero disponibili gli altri software adobe

  • Hanno paura di HTML5, di sicuro.

    • ctretre

      Non credo abbiano paura di HTML 5, vendono software anche per produrre quello, magari in questo tempo avrà voluto fare un favore a Chrome!

    • alex

      Non capisco questa mossa, loro stessi ultimamente avevano preso una posizione chiara in merito sconsigliando di continuare ad usare flash… ed infatti anche i loro strumenti di sviluppo sono ora orientati ad html5. Che poi ormai gran parte dei servizi non hanno più bisogno di flash, anche grazie al mobile che lo ha eliminato da un pezzo.

      • Secondo me hanno visto che perdevano profitti tralasciando Flash per Linux.

        Troppi utenti lasciati allo sbando ed è da irresponsabili.

        Comunque può darsi che sia sempre una manovra commerciale di Adobe per conquistarsi l’utenza del pinguino.

        Poi chissà cosa gli passa per la testa.

        Intanto dovrebbero smetterla con la loro cretinaggine e dovrebbero pensare più seriamente ai sistemi GNU/Linux per portare le loro suite.

        E dire che siamo nel 2016… non più negli anni 90 in cui GNU/Linux era appena nato.

  • Maurizio Tosetti

    Meraviglioso! Non ho mai capito questo odio contro Flash. Meglio un avversario di Html5 che un unico monopolio.

    • un avversario proprietario pieno di falle? no grazie allora preferisco html5 senza alternative, almeno.
      ha gia fatto troppi danni nella storia del web (purtroppo non solo per colpa sua).
      vedere interi siti scritti in flash è un abominio, il browser implode su se stesso.

      poi per carità sono contento che riprendono lo sviluppo, ma a patto che diventi al pari della versione windows, a quel punto non dico che lo userei volentieri (lo terrei comunque disattivato), ma almeno quelle poche volte che mi trovo costretto ad usarlo non mi viene da piangere nel vedere la mia povera cpu soffrire

      • theShort

        La storia ha ampiamente insegnato che i plug-in di terze parti sono scomodi e pericolosi. No, è ora di smetterla con questa roba.

    • theShort

      “Non ho mai capito questo odio contro Flash.”
      Eh… se non l’hai mai capito è grave! Rileggi il mio commento a rico che ho scritto sopra. Non è molto esplicativo, però ti mette sulla strada giusta.

      • Maurizio Tosetti

        Sei fuoristrada. Hacking Team su Flash? Si Adobe copre i buchi ogni volta. E’ solo per Windows. Linux e’ quasi immune dal problema.Lo abbiamo usato senza problemi per anni. Ripeto che tutta critica contro questo codec e’ nata con Steve Jobs. Poi e’ giusto che vi sia della sana concorrenza. Vedremo come funzionera’ questo nuovo Flash e poi valuteremo.

        • theShort

          Non sono affatto fuoristrada, forse sono solo un po’ più informato di te sui fatti. Io ho citato l’Hacking Team solo perchè è stato uno degli episodi più recenti. Ma se fai una ricerca, ne troverai mooolti altri.

          “Linux e’ quasi immune dal problema.Lo abbiamo usato senza problemi per anni.”

          Mah… qui vai molto sulla fiducia in Adobe. Al di là di questo, l’articolo parla di Flash su linux, ma il discorso che si sta portando avanti nei commenti è più generale. Io ribadisco il mio concetto (che può essere condiviso o meno, per carità), ovvero che è giunto il momento di abbandonare i plug-in di terze parti.

          “Ripeto che tutta critica contro questo codec e’ nata con Steve Jobs.”
          La critica verso Flash Player sarà anche nata da Jobs, ma chi crea servizi e sviluppa intenet nella sua generalità non è che pende/pendeva dalle sue labbra.
          E comunque, le critiche mosse da Jobs hanno trovato grande fondamento.

          • Maurizio Tosetti

            Windows e’ un discorso Linux e’ un altro. Se devi citare delle frasi prendi il testo completo

          • Maurizio Tosetti

            Vuoi forse scrivere che Flash Player e’ un pericolo per Linux come su Windows ?

          • a dir la verità tramite certe falle di flash così come a suo tempo del buggatissimo plugin java (che ormai è morto e sepolto, solo pochi siti ancora lo usano), si riusciva a prendere il controllo anche di macchine linux.
            flash è sempre stato un colabrodo ed un pericolo per ogni OS

          • Ste

            scusa ma come facevano su linux a prendere il controllo devi usare il browser come utente root ?

          • non per tutto è necessario avere i permessi di root.
            se io per esempio faccio un rm -rf $HOME/* con i permessi del tuo utente, ti cancello tutta la home

          • Ste

            ok ma questo è diverso dal prendere il controllo della macchina , in teoria se usi una sandbox per il browser hai risolto o un backup dei dati

          • può sempre esserci un bug che permette di scalare i permessi di root o uscire fuori dalla sandbox

          • Ste

            si vabbe con niente si è sicuri al 100% anche se devi trovare uno bravo che trova 2-3 tre bug in contemporanea =)

    • alex

      Monopolio? html5 dovrebbe essere uno standard e non un monopolio

  • aspettate… flash player, flash player, flash player.. cavoli che roba era, quel nome mi ricorda qualcosa… aveva a che fare con i malware.
    massì dai sicuramente era uno di quei tanti virus di un tempo.



    ahhhhh ora mi è tornato in mente… è quell’aborto di plugin per il browser che serviva per ucciderti definitivamente il pc così da comprarne uno nuovo.
    quel plugin che fa schizzare la cpu al 100%, quel plugin pieno zeppo di vulnerabilità (ne ha più lui che è un semplice plugin rispetto ad un intero OS).
    ma non era morto definitivamente?

    ok a parte le cavolate.
    tornaimo seri, insomma in tutti questi anni adobe hai snobbato completamente linux lasciandoci con una versione non dico vecchia, ma proprio decrepita.
    una versione di 4 anni fa, con il mondo del web che avanza velocissimamente, è un’era, nel frattempo html5 è diventato sempre più maturo.
    anche chrome ha deciso di abbandonarlo e ora che tutti stanno abbandonando questo plugin cosa fai?? improvvisamente ti torna in mente il mondo linux? ma che teneri, che gentili.
    se proprio volevate fare qualcosa, potevate riprendere lo sviluppo per linux e renderlo opensource così ci guadagnava sia il mondo linux che windows che mac, in quanto è più facile trovare falle e correggerle, e nel frattempo magari si lavorava anche per l’ottimizzazione di questo cavolo di plugin per evitare di uccidere la cpu

    • rico

      Per saturare la CPU con Linux ci vuole ben altro che Flash, la mia si muove tra l’1 e il 3%, con punte del 23-25% in avvio di programmi o di giochi pesanti (FPS).
      La storia di Flash=malware è voluta da Adobe per motivi pubblicitari, e solo su windows.

      • xD sulla mia apu nel notebook ogni tanto qualche processo la fa schizzare al 100% tutti 4 i core.

        • Maurizio Tosetti

          Cpu, ram e scheda grafica e distribuzione Linux ?

          • APU A10 8700p con gpu integrata radeon r6 e 8gb di ram ddr3 1600Mhz in dual channel, attualmente uso ubuntu 16.04 su questo notebook.
            ma ancora nonostante questa apu sia uscita a giugno dello scorso anno, ancora non è perfettamente supportata in linux, quindi ogni tanto le temperature salgono e sembra come se vada in throttling la cpu rallentando per un po fino a che non si riabbassano.
            ma devo dire che con il kernel 4.8 rc5 (e anche mesa 12.1 dev) la situazione sta migliorando (gia un piccolo miglioramento si era visto col kernel 4.7) quindi spero che per quando rilasciano il kernel 4.8, o al massimo con l’arrivo del kernel 4.9, il supporto diventi completo (gia il kernel 4.8 include miglioramenti specifici per carrizo) risolvendo questi piccoli problemini che ogni tanto compaiono.
            Inizialmente quando acquistai questo notebook, con i driver open era inutilizzabile, appena avviavo una qualsiasi distribuzione in live (al tempo c’era il kernel 4.2 un anno fa circa) la ventola andava al massimo, le temperature erano altissime ed ero obbligato ad usare i driver catalyst e quelli funzionavano bene, peccato che ormai i catalyst sono morti e i nuovi driver AMDGPU-PRO non supportano ancora ufficialmente carrizo (li ho provati lo stesso ma vanno peggio dei normali driver open source AMDGPU, sia come performance che come temperature e autonomia).
            in 1 anno dall’acquisto del notebook, i miglioramenti per questa apu sono stati tantissimi, ma ancora non siamo arrivati alla perfezione, di conseguenza qualche piccolo problemino prestazionale ogni tanto ce l’ho.
            ma spero davvero che a breve con i nuovi kernel o anche con il nuovo driver ibrido amdgpu-pro la situazioni si stabilizzi definitivamente risolvendo ogni problema

          • alex

            purtroppo la tua esperienza dimostra che con linux in generale maglio lasciar stare le ultime novità hw e risparmiare con un sistema più vecchio, che tanto ora che il supporto diventa completo è quasi ora di cambiarlo…. per carità, non sempre si può decidere quando fare gli acquisti e probabilmente lo terrai ancora diversi anni, però probabilmente a suo tempo lo hai pagato di più perchè era l’ultima novità amd ma in pratica ti ritrovi a sfruttarlo bene dopo un anno…. spero che in futuro la cosa migliori.

          • A dir la verità lo avevo pagato meno perchè scontato di 200 euro quindi alla fine non c’ho perso economicamente però effettivamente con i driver open l’ho potuto usare bene solo parecchio tempo dopo è ancora le performance non vengono sfruttate al massimo.
            Ma AMD prometteva bene a quel tempo per carrizo con i driver amdgpu quindi mi sono voluto fidare, per ora di miglioramenti ne ho visti molti anche se purtroppo è passato 1 anno e siamo ancora lontani da windows

          • snizzo

            Una volta anche io ho comprato sperando in amd ma purtroppo ho fatto la tua stessa fine. Nonostante i miglioramenti non c’è mai stata un’usabilità piena e alla fine ho comprato nvidia. Anche se i driver sono binari sono chiusi ecc, funzionano.

          • Luky

            io ho uno xps 15 uscito da poco e sta cpu intel skylake gira che è una meraviglia

          • alex

            si ma con intel difficile sbagliare, anche se alcune caratteristiche non erano ancora supportate erano cose relativamente secondarie ed il processore lo sfrutti lo stesso. In più il supporto del kernel ai nuovi processori è di solito abbastanza rapido. Tra l’altro l’xps è un gran bel portatile che viene distribuito anche in versione con ubuntu, quindi vai più che sicuro con quell’hw 🙂

      • Ilgard

        Ma quali motivi pubblicitari (ma poi pubblicità de che?), ci sono documenti a riguardo.
        Flash era un colabrodo e le sue prestazioni erano pessime.

        • rico

          Ripeto, durante l’aggiornamento su windows, Adobe propone prodotti sponsorizzati da installare insieme a Flash, (a cui di solito si toglie la spunta). Ecco perchè coprono le falle poco alla volta, e molto spesso.

      • Maurizio Tosetti

        Condivido la tua posizione Rico. Anzi dopo aver letto il commento di Dea1993 ho fatto dei test su Youtube tra Flash 11.2 e Html5 con Firefox 48. A livello di risorse Flash 11.2 consumava meno Cpu di Html5. Ho un Intel Core duo anno 2008 e Linux Mint 17. Quindi affermare a priori che Flash ha dei consumi così alti al 100 % mi pare un po’ erroneo. Solo in Windows succede. Tutto dipende dal tipo di pc utilizzato ram, scheda video versione del broswer etc. Su questo pc Html5 funziona meglio in Firefox che su Chrome. Video a 1080p perfetti a differenza di Chrome che perdo qualche frame. La storia che Flash è un cancro nacque con Steve Jobs. Egli disse che consumava troppa batteria e lo elimino’ nei suoi prodotti. Poi tutto il mondo dell’informatica un po’ alla volta segui’ questa direzione.

        Ormai quasi sicuramente Html5 vincerà su Flash. C’è poco fare Adobe doveva svegliarsi prima.

      • theShort

        “La storia di Flash=malware è voluta da Adobe per motivi pubblicitari, e solo su windows.”
        Mi sa che hai sbagliato a scrivere, questa frase non ha significato… Ma ti pare che Adobe metta in cattiva luce i suoi prodotti?!?

        I problemi, soprattutto di sicurezza, che si porta dietro Flash Player sono un dato di fatto, conosciuti da anni e sono pesanti. Il termine “Hacking Team” ti dice qualcosa? E’ storia recente…

        • rico

          Si, Adobe copre le falle poco alla volta per costringere gli utenti windows a visualizzare i prodotti sponsorizzati durante l’aggiornamento, quelli a cui togliere la spunta se non vuoi installarli.

  • ctretre

    In base a cosa ritenete che Fedora non sia ben supportata?

    • Matteo Gatti

      voci di corridoio, tentar non nuoce 😛

  • DigiDavidex

    Flash Player? Adobe vive nella preistoria… ricordo ancora il sito FlashGames 😀

    • Matteo Gatti

      voci di corridoio, tentar non nuoce 😛

  • Fighi Blue

    Potevano anche risparmiarselo…

  • JackPulde

    Non so perchè ma puzza tanto che, poco prima di dichiararlo morto, rilasceranno il codice open source per prolungare ancora di più… mmmh.

    Comunque Adobe sarebbe anche ora di immaginare un porting di Photoshop per Linux :P.

    • Per poi utilizzarlo crackato su linux? ma poi non funzionava lo stesso su wine? bho’, io preferisco dare i miei soldi alle annuali campagne di kickstarter di krita cosìcché lo possano migliorare sempre di più ogni mese e mezzo che passa

      • gabriele tesio

        Guarda, se photoshop fosse disponibile su linux io non lo userei comunque, però c’è gente che ci lavora, e non poca, quindi avere photoshop e gli altri programmi adobe funzionanti nativamente sarebbe un traguardo non da poco

      • JackPulde

        Io non lo uso, preferisco utilizzare GIMP e Krita per quello che serve a me ^^.
        Però, come ha già scritto Gabriele Tesio, sarebbe una bella aggiunta nel mondo Linux per chi lavora in ambito grafico.
        Spesso nei forum (compreso quello di Adobe) si legge di gente dove scrive che l’unica cosa che frena nel passare completamente da Windows/OSX a Linux è
        il mancato supporto a Photoshop (e di altri programmi della Creative Suite).

        Poi ben vengano le persone che finanziano Krita tramite Kickstarter perchè fanno si che questo software sia sempre ben aggiornato e continua a salire di qualità. Sarebbe anche ora che qualche programma faccia concorrenza a Photoshop :D.

        P.S. Da come ho visto, sul database di Wine, Photoshop CS6 è stato classificato Platinum D: da un utente.

        • Gabry Dynamo

          Si, gira molto bene

  • lucapas

    Grande tempismo questi di Adobe davvero: ora che non ci serve più tornano a svilupparlo. È proprio vero che la mamma degli idioti è sempre incinta.

  • JambaCorsa

    Comunque apparte YouTube e pochi altri siti, flash player è ancora largamente utilizzato nel 90% dei siti che hanno contenuti video. Sarà anche un codec vecchio e pieno di bug, ma indubbiamente non se ne può ancora fare a meno.

    • mahh dipende, io ce l’ho disattivato su firefox e mi viene chiesto ogni volta che c’è un contenuto flash se lo devo attivare o meno, devo dire che non mi capita quasi mai di attivarlo.
      anche i banner pubblicitari lo stanno pian piano abbandonando (fino a pochi mesi fa ricordo che erano molto più presenti i banner pubblicitari con flash)

    • Gabba

      Non è vero per niente. Il fatto è che molti siti hanno una versione dei loro contenuti in Flash ed una in HTML5, e se hai installato Flash ti caricano automaticamente quella. Prova a disintallarlo o a disattivarlo e vedrai che magicamente funzionerà (quasi) tutto lo stesso. Io non lo uso più da qualche mese e non ho mai nemmeno problemi con i vari servizi di streaming video.
      C’è bisogno che sempre più gente lo disinstalli o lo disattivi, perché muoia. Finché i webmaster continueranno a vedere che gli utenti che visitano i siti sono tutti dotati di Flash non si daranno mai la pena di passare ad HTML5.

      • alex

        principalmente grazie al mobile che ha abbandonato flash da un pezzo.

    • Kraig

      Anche i siti porno si stanno muovendo verso l’HTML5.

    • Andrea De Gradi

      Io ho installato il plug-in disable flash (o un nome simile) che ti permette di avere un tastino che comodamente attiva/disattiva flash. Devo dire che non mi capita di attivare flash praticamente mai.

    • Ste

      su i browser viene ancora usato anche per giochi online purtroppo

  • ma in tutto queste “belle” parole mancano i fatti, informazioni importati come ad esempio delle date.
    per esempio quando potremmo vedere un nuovo aggiornamento per flash player? quando avremo tutte le funzionalità introdotte negli anni in windows?

  • Proxima8

    Maledetti, flashpRayer è come uno zombie che non vuole morire.

  • carlo coppa

    Ma ormai i grandi browser hanno eliminato il supporto NPAPI , Chrome e i derivati chromium ma anche Firefox lo eliminerà a breve, stessa cosa mi sembra per il nuovo browser di Microsoft, quindi servirà a poco una nuova versione.

  • Sim One

    Ha senso? Adesso che si iniziava (finalmente) ad abbandonare sto maledetto flash

  • gronovius

    Adobe supporta Flash, ma siamo noi utenti che non lo supportiamo più!
    🙂

    • Powerbit

      anche sopportiamo* xD

No more articles